in

Lettera di Robin Scherbatsky a Ted Mosby

ted

How I Met Your Mother ci ha parlato d’amore, ma di tipi di amore ne esistono tanti quanti sono i cuori che battono nel petto delle persone. Amare, ma amare per davvero, fa male, soprattutto quando è uno di quegli amori costruiti sui “se“. Ma se è Amore vero non finirà mai.

Ovviamente se non avete ancora finito di vedere l’ultima stagione di How I Met Your Mother, smettete immediatamente di leggere e correte ai ripari.

Ciao Ted,

Tracy mi ha chiamata: mi ha detto che non posso mancare al vostro matrimonio, questo giovedì. Improvvisamente mi sono sentita come tanti anni fa, quando annunciasti il tuo matrimonio con Stella. Ne sono passati di anni, eh? Siamo cresciuti, e a guardarmi indietro mi manca il respiro.

Tu mi hai cambiato la vita, Ted. Quel giorno, al McClaren’s, sei entrato nella mia esistenza e l’hai completamente sconvolta. Ero sola, mezza disperata, con una carriera che faceva acqua da tutte le parti e neanche un amico decente. E poi sei arrivato tu, e con te Lily, Marshall e Barney. E la mia vita ha acquistato senso in un qualche modo. 

Ricordi quando ci siamo lasciati? Lily o no, volevamo davvero cose diverse, e da allora ne abbiamo fatta davvero tanta di strada, ed incredibilmente abbiamo ottenuto entrambi ciò che più volevamo. Finalmente hai raggiunto la felicità che tanto desideravi, con la donna dei tuoi sogni e due meravigliosi bambini. Io ho avuto la mia carriera, giro il mondo godendomi ogni singolo giorno della mia vita.

Ma cosa succede quando ti rendi conto che ciò che hai sempre desiderato non è quello che vuoi veramente? 

Ted

Riguardandomi indietro, ho la sensazione di aver collezionato un errore dopo l’altro, così da ritrovarmi di nuovo sola, in un appartamento di Brooklyn pieno di cani. E sai qual è la cosa paradossale? Che in cuor mio lo sapevo. Dentro di me c’è sempre stata una vocina che mi sussurrava all’orecchio che stavo sbagliando, e che io ho sempre volutamente ignorato. 

Come nel giorno del mio matrimonio. Avevo scelto Barney. Lo amavo. Eravamo talmente simili che mi sembrava tutto assolutamente perfetto, come due pezzi di puzzle combacianti. Ma qualcosa dentro di me continuava a ripetermi che stavo sbagliando di nuovo.

E tu eri lì, tu sei sempre stato lì per me. 

Nella vita si commettono errori fatali, da cui non puoi tornare indietro, ed io con te di questi errori ne ho commessi davvero troppi. Sto ripensando a tutte le volte che avrei dovuto dirti sì, ma l’unica sillaba che sono riuscita a proferire è stata un no. 

Sono stata una stupida: non mi rendevo conto che la vita è una sola e non bisogna sprecarne neanche un istante. Avevo paura dei rimpianti, di rinunciare alla carriera per una debolezza come l’amore. Questa è sempre stata la gigantesca differenza tra noi due: tu eri disposto a trascorrere un’intera notte su una terrazza in attesa dell’amore della vita, eri disposto a fare una stupida danza della pioggia e a rubare un corno francese blu.

Io ci ho messo davvero troppo ad imparare qualcosa che tu avevi capito fin da subito.

E adesso è troppo tardi.

Ted

A suo tempo ero convinta che dividendoci saremmo potuti essere felici: tu avresti trovato la donna giusta per te ed io l’uomo fatto per me. Senza rimpiangere la nostra relazione, pensavo semplicemente che andando avanti avremmo fatto la cosa più giusta. Ti amavo davvero, ma preferii mettere quel sentimento da parte in quanto non vedevo in esso alcuna speranza, e dopotutto il test del portico di Lily aveva confermato questa mia teoria.

Ma gli anni sono passati, Ted, e la prospettiva è stata capovolta. 

Ho avuto l’uomo fatto per me. Ho scelto Barney, ma in cuor mio sapevo che non poteva durare. Era un’illusione, forse leggendaria, ma pur sempre un’illusione.

E qui hai commesso un errore.

Perché mi hai spinto tra le sue braccia, Ted? Perché mi hai lasciata andare? Perché non mi hai impedito di fare l’ennesimo errore che mi avrebbe definitivamente allontanata da te? 

Tutte le volte che ho avuto dubbi e perplessità riguardo a Barney, tu mi hai sempre spinto verso di lui. Perché l’hai fatto? Io vedevo il modo in cui mi guardavi, sapevo che mi volevi ed io… Ed io ti ho rifiutato così tante volte che so di non meritarmi proprio niente da te. Vorrei poter tornare indietro e cambiare tutto. Impedirei a quella stupida della Robin del passato di commettere quegli errori fatali che l’hanno portata di nuovo al punto di partenza. 

Con tutto ciò, non intendo lamentarmi della mia vita: ho ottenuto tutto ciò che ho sempre desiderato ed in generale non ho rimpianti, eccetto uno: tu, Ted. 

Ted

Ora ti vedo, felice con la tua meravigliosa Tracy, e per quanto sappia che lei sia assolutamente perfetta per te, non posso fare a meno di pensare che dovevo essere io. Ora scriverò una cosa talmente orribile che ad alta voce non la ripeterei mai: io non avrei dovuto sposare Barney, dovevo sposare te. Ma vuoi sapere qual è la cosa davvero orribile? Io non ti avrei reso felice. 

Se avessi scelto te, so che mi avresti reso la donna più felice della terra, dopotutto è quello che hai sempre fatto. Ma io non avrei potuto mai darti la vita che hai sempre desiderato. 

Quando decidesti di sposare Stella io credetti di impazzire. Mi sembrava assurdo che ti stavi davvero per sposare: era presto, troppo presto ed io non ero ancora pronta a lasciarti andare.

Ti amavo Ted.

Ci ho messo troppo tempo per capirlo, ma ti ho sempre amato, sebbene in un modo tutto mio, probabilmente quello sbagliato. 

Ho sempre saputo che mai avrei potuto darti ciò che volevi, così semplicemente ho smesso di considerare l’opzione, perché anche solo pensare all’impossibilità di un nostro futuro insieme mi toglieva il respiro. E alla fine ho finito per abituarmi all’idea di non poter stare con te, mi sono semplicemente arresa perché era la cosa giusta da fare. 

Ted

Perdonami, Ted, per come ti ho fatto sentire. Perdonami per tutte le volte che ti ho fatto del male. Perdonami soprattutto per non essere stata la donna giusta per te. Vorrei tanto poter essere lei…

E perdonami perché per colpa mia il nostro lieto fine non è stato possibile.

Per questo, però, ti auguro di essere davvero felice con la tua meravigliosa Tracy, non solo perché te lo meriti più di chiunque altro io conosca, ma anche perché entrambi abbiamo rinunciato a tanto, abbiamo perso un amore meraviglioso, unico, che in un qualche modo durerà per sempre. Quindi ti prego fa’ che ne sia valsa la pena.

Probabilmente ho davvero sbagliato tutto in questa vita, ma su questo avevo ragione:  tu meriti di essere felice, per questo non leggerai mai queste parole. 

Ho cambiato idea, ma è troppo tardi ormai, e il nostro corno francese blu rimarrà il più bel ricordo che la vita mi abbia mai concesso. Grazie, Ted, per essere entrato nella mia vita, per esserci stato sempre e soprattutto grazie per avermi insegnato che cos’è l’amore.

Eternamente tua…

Robin

LEGGI ANCHE –  Lettera di Ted Mosby a sua moglie Tracy

Written by Sara Di Cerbo

C'è chi legge perché in cerca del proprio sogno, mentre chi scrive lo fa perchè ama regalare sogni. Dal canto mio faccio il possibile: scrivo da quando ne ho memoria, ho pubblicato il primo di (spero) molti romanzi nel 2015, frequento un'università senza speranza e mi cullo tra libri, film ed ovviamente meravigliose Serie Tv. Dopotutto un nerd è qualcuno che non ha paura di rimanere indietro rispetto al resto del mondo, se questo vuol dire continuare ad inseguire la propria passione.

Sons of Anarchy

I 10 momenti cruciali della prima stagione di Sons of Anarchy

serie tv

Orphan Black – rivelata la data di inizio dell’ultima stagione!