Vai al contenuto
Home » #ConsigliSeriali » 8 Serie Tv che (forse) non avete mai sentito nominare

8 Serie Tv che (forse) non avete mai sentito nominare

Il mondo seriale è un oceano pieno di pesci impossibili da notare nella loro singolarità. Ognuno di questi ha un colore proprio, ma tende a confondersi nell’abisso di un fondale così vasto da far paura. Per questo motivo, spesso, rimaniamo a galla, accanto a tutto quello che già conosciamo. Sono titoli caratterizzati da una forte qualità e da un talento unico nel loro genere: sanno offuscare tutto ciò che ci gravita attorno. Ma adesso, sarete d’accordo, è arrivato il momento di smetterla di essere così selettivi, e di aprirci al mondo seriale in tutta la sua totalità, cogliendo qualsiasi sua sfumatura. Basterebbe solo un po’ di pazienza per comprendere quanti pesci meravigliosi nuotino al suo interno. Sappiamo quanto questa sia un’operazione complessa: in giro si sentono sempre gli stessi titoli, e ricercare qualcosa di nuovo spesso risulta complicato, ma è qui che arriviamo noi. Ogni venerdì sera, infatti, vi intratterremo con una rubrica che vi consiglierà delle Serie Tv da vedere di cui, forse, non avete mai sentito parlare (qui troverete la lista di serie che vi abbiamo già proposto). Quindi prendete carta e penna, e tenetevi pronti per cominciare un viaggio all’interno di una serialità che è stata troppo spesso nascosta e bistrattata. Alcune delle serie che vi nomineremo sono vittime di cancellazioni, bassi ascolti o scarsa considerazione dalle nostre parti, nonostante avrebbero potuto conoscere un destino completamente diverso. La qualità, infatti, non manca di certo. Cominciamo.

1) The Girl From Plainville

Cominciamo il viaggio nel mondo della serialità sconosciuta con The Girl From Plainville, una Serie Tv che potrete facilmente trovare su Starz. Basata su una storia realmente accaduta solo qualche anno fa, la serie racconta il caso giudiziario che vide Michelle Galler accusata di istigazione al suicidio. Il primo episodio si apre proprio con il suicidio di Conrad, il fidanzato di quest’ultima. The Girl From Plainville ricostruisce gli eventi che portarono il ragazzo a compiere questo drammatico gesto, ma anche lo strano atteggiamento che la Geller assunse. Il suo dolore così teatrale e attento alle attenzioni che la società le restituiva a seguito del lutto, è stato subito motivo di diffidenza da parte della polizia, degli amici e della famiglia del ragazzo. Michelle sembra infatti nascondere qualcosa, e il suo atteggiamento non la aiuta a tirarsi fuori da questa situazione. Il suo possibile coinvolgimento nelle scelte di Conrad è sembrato più che palese fin dal primo episodio, e non solo a causa dei messaggi ritrovati nel suo telefono. Dietro a questa storia si nascondono dei fantasmi e delle parti oscure che regalano al telespettatore un’accurata ricostruzione degli eventi, niente viene dimenticato o lasciato da parte. La forte somiglianza dell’attrice Elle Fanning con la vera Galler conferisce alla serie un aspetto ancor più reale capace di trasportarci totalmente all’interno di un evento che ha scosso l’America e che, in modo particolare, ha fatto luce su alcune importanti problematiche che da sempre rendono il periodo dell’adolescenza estremamente complesso e delicato.

2) Bob Hearts Abishola

Andata in onda nel 2022, Bob Hearts Abishola è una delle Serie Tv da vedere che più vi intenerirà il cuore. Un uomo di mezza età, divorziato da diversi anni, finisce in ospedale a causa di un forte infarto. Al suo risveglio il suo cuore non troverà però tregua, innamorandosi immediatamente dell’infermiera nigeriana che ritrova accanto a sé. La donna inizialmente rifiuta ogni forma di avance, ma con il tempo riuscirà a trovare in lui un motivo per continuare a conoscerlo senza precludersi nulla. Ed è così che Bob Hearts Abishola scrive, sulle note di una sitcom, la storia di due persone totalmente diverse che, anche se a volte faticando, trovano il modo di costruire un rapporto che va oltre la necessità di non sentirsi più soli.

3) AJ and the Queen

AJ and the Queen arriva su Netflix durante l’anno 2020 ma, al contrario della maggior parte degli altri prodotti, non produce alcun rumore. Zitta zitta, rimane confinata in un angolino da cui nessuno l’ha mai scomodata, e questo è un vero peccato. Perché AJ and the Queen è una storia vissuta, una storia raccontata e scritta tra le strade americane, una di quelle che alla fine delle puntate ti lascia la sensazione di tenerezza. Le vicende si concentrano sulla vita di Ruby Red, una drag queen che, appena truffata dal suo amante, si ritrova a dover svolgere un tour su di un camper insieme ad AJ, una bambina che ha come punto forte l’estrema furbizia. Le due riusciranno a trovare qualcosa che le unisca e le avvicini sempre di più, riscoprendo nell’altra la consapevolezza che il mondo non è soltanto un’enorme lista di mali, ma anche di cose che, per fortuna, fanno del bene.

4) Irma Vep – La Vita Imita L’arte

Giungiamo alla metà di questo viaggio con Irma Vep – La Vita Imita L’arte, una miniserie francese – statunitense del 2022 diretta da Olivier Assayas. La storia si concentra sulla vita di Mira, un’attrice che sta attraversando uno dei momenti più cupi e complicati sia della sua vita personale che professionale. Reduce da uno scandalo e da una delusione sentimentale, Mira arriva a Parigi per prendere parte come protagonista al remake di un cult muto francese, I Vampiri di Louis Feuillade. Pian piano che gli eventi e la produzione si susseguono, il confine tra realtà e finzione diventerà presto labile e confuso come il resto dei personaggi. Irma Vep – La Vita Imita L’arte diventa così presto un prodotto che sviscera i particolari rapporti tra gli attori, le loro complesse personalità. Finalmente, per la prima volta, ognuno dei protagonisti della serie si ritroverà faccia a faccia con le proprie paure e insicurezze, riuscendo a trovare una chiave per affrontarle.

5) Breeders – Genitori al limite 

serie tv da vedere

Breeders – Genitori al Limite è una Serie Tv sincera, onesta. Non conosce ipocrisia, ma solo l’assordante rumore della realtà. Smaschera qualsivoglia tipo di moralità, e porta alla luce un assioma che spesso il resto degli altri prodotti mette da parte a favor di un lieto fine: essere genitori non è facile. Ci sono delle volte in cui ci si blocca e ci si ferma, implorando una pausa. Faresti di tutto per un figlio, ma questo non implica non volersi prendere neanche una pausa per riprendere le forze necessarie. Non implica non perdere la pazienza e non aver dubbi su se stessi e sul proprio ruolo da genitori. Questo è, d’altronde, quel che accade ai due protagonisti della serie. Paul Worsley e Ally Grant sono una coppia inglese con due figli che, tra le tante cose, gli faranno presto capire che niente, nel loro ruolo, è o sarà semplice. Ogni episodio racconta infatti le difficoltà dell’essere genitori, facendo luce sulla fatica e sull’amore con una comicità politicamente scorretta e piena di black humor. Un connubio che, garantiamo, Breeders utilizza davvero bene e con intelligenza.

6) Physical

serie tv da vedere

Composta da due stagioni e un recente rinnovo per una terza, Physical arriva nella piattaforma Apple Tv nel 2021 con una storia tutta da scoprire, letteralmente. Perché il centro di ogni cosa è proprio questo: riscoprire se stessi e utilizzare tutti i mezzi necessari per riuscirci. Sheila Rubin riesce in questa impresa grazie all’aerobica, uno sport che prima ignorava e di cui non conosceva i vantaggi. Il suo approccio a questo ha scavato in lei un pozzo senza fondo di dettagli, informazioni e consapevolezze che la riguardano, facendo così luce su un tema sociale che apre le porte a diversi confronti. Lo sport, le passioni, le cose che facciamo: nulla di tutto questo è fine a se stesso. Ogni cosa ci dice qualcosa di più su di noi, e ogni cosa ci aiuta a riscoprirci in un modo piuttosto che in un altro. Non smetteremo mai di conoscerci, e per questo non smetteremo mai di stupirci.

7) Turn: Washington’s Spies

serie tv da vedere

Proseguiamo adesso con Turn: Washington’s Spies, una Serie TV composta da quattro stagioni andate in onda dal 2014 su AMC. Di genere storico, la serie si basa sul libro The Story of America’s First Spy Ring del 2007 scritta Alexander Rose, e narra le vicende del Culper Ring, un gruppo di spionaggio vissuto durante la guerra d’indipendenza. Nel dettaglio, siamo tra il 1777 e il 1776, periodo in cui un normale contadino e i suoi amici d’infanzia decidono di formare un gruppo di spionaggio inizialmente dalle poche prospettive. Più passa il tempo più però le cose cambiano, portando quest’ultimo ad assumere un ruolo estremamente importante durante la guerra d’indipendenza. Se avete voglia di fare un salto nella storia e scoprire alcuni dei dettagli che hanno segnato la crescita e lo sviluppo del Culper Ring, Turn: Washington’s Spies è proprio quello che fa per voi.

8) Surviving Jack

serie tv da vedere

Concludiamo questo viaggio con Surviving Jack, una Serie Tv sfortunata e lascia incompleta. Basata sul libro autobiografico di Halpern I Suck at Girls, la Fox ha cancellato la serie dopo solo 7 episodi trasmessi, decidendo di non mandare in onda tutto il resto. Nonostante questo sviluppo interrotto, la trama della serie è parsa interessante sin dalla prima puntata, mostrandosi come una comedy che avrebbe potuto utilizzare bene l’influenza di sitcom come Tutto in Famiglia. Al centro della storia vi è infatti un padre che, a seguito della decisione della moglie di tornare a scuola di legge, prende pieno possesso dell’educazione dei propri figli con metodi poco ortodossi e stravaganti. Chiunque abbia amato Tutto in Famiglia avrebbe di certo potuto cogliere alcuni riferimenti alla serie e, soprattutto, avrebbe potuto affezionarsi a una storia che la ricordava per molti aspetti. Purtroppo in questo caso la possibilità non ci è mai davvero stata concessa, lasciando Surviving Jack come un’occasione mancata.

LEGGI ANCHE – 7 Serie TV da vedere che (forse) non avete mai sentito nominare