in

Broadchurch meriterebbe più attenzione

Broadchurch

Alec Hardy (David Tennant), elevato al grado di ispettore della polizia locale di Broadchurch, affiancato da Ellie Miller (Olivia Colman), indaga sul caso del piccolo Danny Latimer, ritrovato senza vita sulla spiaggia. Il filone narrativo segue le vicende della famiglia Latimer e di tutti coloro che le gravitano intorno, compresi i due detective del piccolo centro marittimo inglese. Broadchurch presenta un ventaglio narrativo dei più imponenti mai visti sulla piattaforma streaming.

Non è semplicemente la storia di una morte innocente, ma un vero e proprio inno alla vita colpevole: chi appare totalmente privo di colpe e di rimpianti viene mostrato sotto una diversa prospettiva, le ottiche sotto le quali vengono squadrati i personaggi vengono capovolte, in un gioco che non sa di vittima o carnefice, ma di due facce della stessa medaglia. Alec Hardy, ad esempio, pur essendo visto, inizialmente, come “l’incarnazione” della giustizia, viene poi sviscerato in ogni suo aspetto interiore: padre assente, a volte distratto e apatico, indole che sfiora la crudeltà.

broadchurch

Ma il vero punto di forza di Broadchurch è dato dalle sfaccettature dei personaggi

L’esatto opposto di Joe Miller: un padre fin troppo presente, amorevole, un marito e un genitore quasi perfetto. Certo, se solo non stonasse quel “quasi”. Broadchurch meriterebbe più attenzione anche per l’incredibile diversità che caratterizza i personaggi.

Basti pensare a Beth Latimer (interpretata dalla futura protagonista di Doctor Who, Jodie Whittaker), moglie di Mark e madre dell’assassinato Danny Miller, che, quasi per tutta la prima e la seconda stagione, appare fredda, chiusa in sé stessa, totalmente “estranea” al mondo esterno che le riserva tante menzogne e poche verità. Nella terza stagione, invece, i ruoli di Beth e del marito Mark si contrappongono: mentre la prima tenta di andare avanti, il secondo torna indietro. Broadchurch è una serie tv che inneggia alla giustizia, ma che rappresenta a pieno la vita reale, dove nessuno è realmente innocente né totalmente colpevole. Ogni mente nasconde un segreto immortale che non può essere dissolto dal sistema terreno.

Appare ai nostri occhi una storia di dolore e di rinascita: Ellie Miller muore più volte nell’anima, si smarrisce percorrendo il sentiero della verità, ma non smette mai di provarci, nonostante l’impotenza di una donna che vede smantellarsi davanti la vita che credeva all’apice della perfezione. Allo stesso modo, Alec Hardy viene visto come un poliziotto “masticato” e “risputato” dagli accadimenti della vita: un personaggio un po’ sgualcito, ma comunque il punto di svolta di tutte e tre le stagioni.

Broadchurch stupro

Broadchurch e il suo ventaglio di grigi

La serie motiva, stupisce e inganna, fa capire che non esistono solo il bianco o il nero. Broadchurch è un ventaglio di grigi brillanti al quale non si riesce a resistere, è richiamo di spiritualità perduta tramite un linguaggio materiale e, alle volte, sfacciato. Netflix ha deciso di acquisire i diritti di tre stagioni in cui la banalità è ribaltata in spunti originali e mai visti prima: la realtà sulla quale è incentrata basta e avanza per dare vita a un giallo ideato ad hoc per confondere lo spettatore. Gli stessi sospettati frastornano e ingannano: nessuno è innocente al punto di essere scagionato del tutto nel corso della prima stagione. Eppure, la soluzione è così plausibile che quasi fa mordere le mani allo spettatore. Uno degli aspetti più affascinanti e caratteristici è sicuramente l’ambientazione. Un altro motivo interessante per cominciare a seguire le vicende della famiglia Latimer è la scogliera di Broadchurch, tanto imponente quanto spettrale e desolata, che viene vista come il luogo “simbolo” dell’intera serie.

Intesa in senso più ampio, l’ambientazione “tipica” inglese ha qualcosa di inimmaginabile e davvero, al contempo, realistico. Il freddo, la pioggia incessante, i paesaggi sconfinati, il silenzio, gli impermeabili e molto altro, faranno sentire il pubblico una parte importante della zona, integrandolo nella comunità. Tutto questo fa di Broadchurch una serie che meriterebbe decisamente maggior seguito!

Leggi anche – Broadchurch: la rivoluzione dell’ultima stagione

Stranger Things: Netflix pubblica su Instagram una foto adorabile di Dustin

Lost-Sayid-Jarrah

Sayid Jarrah soffre, anche se non prova più niente