in ,

Bridgerton 2 – Simone Ashley di Sex Education sarà la protagonista femminile

Bridgerton

Dopo la conferma della seconda stagione di Bridgerton (qui trama, cast, tutto quello che c’è da sapere), ecco che finalmente il nuovo capitolo della storia sta cominciando a prendere forma.

Come ben saprete, la seconda stagione di Bridgerton si concentrerà su un altro membro dell’omonima famiglia, il primogenito, Anthony. Anthony, fino a quel momento scapolo impossibile da intrappolare in un matrimonio, sembra aver deciso di mettere la testa a posto dopo la conclusione della sua storia d’amore con la cantante Siena Rosso con cui non avrebbe potuto avere un futuro per via delle differenze sociali tra loro.

Perciò, nella prossima stagione mondana di Londra, esattamente quella del 1814, sarà determinato a trovare moglie. Sebbene abbia già chiaro in mente chi sarà la donna da corteggiare, la presenza di un nuovo personaggio gli metterà i bastoni tra le ruote. Si tratta di Kate Sharma (Sheffield nel romanzo di Julia Quinn) e sarà proprio lei la protagonista femminile che affiancherà Jonathan Bailey in questo nuovo viaggio.

Bridgerton

Finalmente, dopo un periodo d’attesa che sembrava infinito, è stata scelta l’attrice che interpreterà questo ruolo. A confermarlo è stato il magazine americano TVLine. Si tratta di Simone Ashley, conosciuta dal pubblico seriale per aver interpretato Olivia, una dei membri delle Intoccabili nella serie di Netflix, Sex Education. Il suo personaggio viene descritto come intelligente, testardo, un nuovo volto nella scena mondana di Londra, una che – e quoto – “Non sopporta i buffoni – Anthony incluso”.

Lo showrunner, nonché creatore della serie Chris Van Dusen ha dichiarato quanto segue in una intervista avvenuta lo scorso mese al Today Show.

Saremo molto concentrati sul maggiore dei fratelli Bridgerton nella prossima stagione, Lord Anthony Bridgerton. L’abbiamo lasciato, alla fine della prima stagione, a un bivio. Perciò, non vedo l’ora di mettermi al lavoro e scoprire come se la passerà nel ‘mercato matrimoniale’.

Kate è solo la prima di un gruppo di nuovi personaggi che – ha detto Van Dusen – dobbiamo aspettarci di vedere nella prossima stagione della serie di Shondaland per Netflix che ha conquistato il mondo, stagione che sarà basata – ricorda lo showrunner – sul romanzo di Julia Quinn, Il visconte che mi amava.

Nel curriculum artistico di Simone Ashley appaino altre serie tv e miniserie note soprattutto in Inghilterra come The Sister e Broadchurch, serie con protagonisti David Tennant (Doctor Who, Good Omens) e Olivia Colman (Fleabag, The Crown).

Sembra proprio che quello della Ashley sia il primo casting portato a termine, stando a quanto riporta il magazine Deadline. Perciò non ci resta che aspettare di sapere quali altri emozionanti ingressi nel cast ci aspettano per la prossima stagione che è stata rinnovata, tramite un annuncio di Lady Whistledown, sui principali canali social di Netflix e Shondaland e di cui sappiamo che la produzione comincerà questa primavera.

Bridgerton è stata dichiarata la serie più vista di Netflix. Stando alle statistiche da record della piattaforma di streaming, 82 milioni di famiglie in tutto il mondo hanno visto il drama in costume prodotto da Shonda Rhimes nei primi ventotto giorni dalla sua data di debutto, rendendola – dunque – la serie più vista nella storia di Netflix nel minor tempo dalla sua uscita. Questi numeri da record hanno superato persino le previsioni che i dirigenti della piattaforma avevano fatto.

Voci di corridoio, inoltre, dicono che Shonda Rhimes avrebbe firmato un contratto con Netflix per ben otto stagioni della serie, otto proprio quanti sono i libri scritti da Julia Quinn sulle avventure amorose degli otto figli di casa Bridgerton. Il duca ed io (raccontato nella prima stagione), Il visconte che mi amava (che sarà raccontato nella seconda stagione), La proposta di un gentiluomo (con protagonista Benedict), Un uomo da conquistare (con protagonista Colin), A sir Phillip con amore (con protagonista Eloise), Amare un libertino (con protagonista Francesca), Tutto in un bacio (con protagonista Hyacinth) e Il vero amore esiste (con protagonista Gregory).

Scritto da Fabiana Fanelli

La mia vita è un pendolo che oscilla tra una serie tv e l'altra. Tutto sommato mi è andata bene, pensate se oscillasse tra dolore e noia!
Ricordate: "Life's too short to be serious" (La vita è troppo breve per essere seri)

Watchmen

Le 5 migliori Serie Tv che hanno raccontato uno scontro razziale

Game of Thrones, è UFFICIALE: Rose Leslie e Kit Harington sono mamma e papà!