Vai al contenuto
Home » News » Vince Gilligan anticipa i dettagli del crossover tra Breaking Bad e Better Call Saul

Vince Gilligan anticipa i dettagli del crossover tra Breaking Bad e Better Call Saul

Secondo Odenkirk e Gilligan, la quarta stagione di Better Call Saul sarà la più complessa che mai. Jimmy McGill interpretato da Bob Odenkirk è ormai “morto” insieme al fratello Chuck (Michael McKean). Questo avvenimento favorirà l’ascesa di Saul e quindi del personaggio che abbiamo conosciuto in Breaking Bad. Secondo Variety che si è occupata dell’intervista a Gilligan, il crossover non sarà una scena in particolare bensì un personaggio importante:

“C’è una sicurezza e una certezza da parte degli scrittori. E’ molto divertente per noi continuare ad avvicinarci a Breaking Bad e ai suoi personaggi, incluso un nuovo personaggio cattivo, è una cosa pazzesca da dire. Non cercherò di spiegare ulteriormente. Non sto parlando di un tizio che vediamo saltuariamente. Sto parlando di una nuova dimensione in questa stagione.”

better call saul

Queste le ultime parole di Bob Odenkirk, invece Gilligan ha saputo spiegare in modo migliore la situazione: “Non è necessariamente un personaggio che la gente ha visto in Breaking Bad, ma di cui si è almeno parlato”. Giorni dopo il Comic- Con e le apparizioni degli attori al panel, le indiscrezioni suggeriscono che questo personaggio possa essere Lalo. Lalo è stato nominato nel primo episodio di Breaking Bad in cui compare Saul, che chiede a Walt e Jesse se fosse stato proprio Lalo a mandarli.

Dato che la Serie si sta avvicinando sempre più all’universo Breaking Bad, Odenkirk ha dichiarato: “Mi sento come se fosse sulla linea delle tre yard di Saul – così vicino da essere quasi arrivato. E in qualche modo, lui è lì.” Ma tutti questi interrogativi stanno per essere finalmente svelati dato che tra soli tre giorni inizierà la quarta stagione di Better Call Saul.

LEGGI ANCHE – Breaking Bad – Dal Comic-Con una serie di notizie bomba: no al revival, sì al crossover con Better Call Saul!

LEGGI ANCHE – Better Call Saul  è nato per scherzo