in

7 curiosità su Tony Dalton, il “loco” Lalo Salamanca di Better Call Saul

Álvaro Luis Bernat Dalton, meglio conosciuto come Tony Dalton, si è distinto nei panni dell’affascinante e pericoloso Lalo Salamanca, il famoso “loco” di Better Call Saul. Tuttavia il suo debutto risale al 1997, e nella sua vita ha preso parte a svariate produzioni messicane. Sin dal principio ci ha conquistati con il suo sguardo profondo e il sorrisetto sgembo, ci siamo un po’ tutti innamorati del fascino criminale che ha terrificato Jimmy McGill aka Saul Goodman.

Ecco quindi 7 curiosità su Tony Dalton, il “loco” di Better Call Saul.

1) Ci teneva a ottenere una parte in Better Call Saul essendo già un grande fan di Breaking Bad

Quando Tony Dalton guardava, da spettatore, Breaking Bad non avrebbe mai immaginato che un giorno si sarebbe calato pienamente nel mondo di Gilligan. L’attore ha sempre considerato Breaking Bad una delle migliori serie tv di sempre, provando una certa ammirazione per Vince Gilligan e Peter Gould.

Insomma, Dalton era un vero e proprio fan di Breaking Bad ed egli stesso ha affermato che, vedendo la scena di Saul terrorizzato nel deserto dal misterioso “Lalo”, non avrebbe mai immaginato che un giorno sarebbe stato proprio lui l’interprete dell’esuberante loco. Pensare che la presenza di Lalo in Better Call Saul non era neanche nei piani originali di Gilligan (ne parliamo qui)

2) È anche uno sceneggiatore

Ebbene sì, il fascino di Tony Dalton non si esaurisce sugli schermi. Nel 2004, infatti, prende parte al suo primo film di produzione messicana: Matando Cabos. Nello stesso film Dalton è al contempo sceneggiatore e protagonista.

Si tratta di una dark comedy incentrata su un piano di rapimento a Città del Messico. Un film che trasuda azione da tutti i pori, attingendo a piene mani da un capolavoro come Pulp Fiction e che omaggia i grandi nomi del cinema come Scorsese, Tarantino e Jarmusch.

3) Adora passare del tempo nella natura

better call saul

Nonostante Tony Dalton passi la maggior parte del suo tempo davanti alla macchina da presa, nel tempo libero adora rilassarsi nella natura e apprezzarne la bellezza. In particolar modo adora perdersi tra il mare e le spiagge e fare lunghe escursioni a piedi.

Viaggiare è una delle sue attività preferite e non si tira mai indietro di fronte all’avventura, soprattutto quando si tratta di località bucoliche e all’aria aperta.

Written by Clotilde Formica

Scrivo, mi piace farlo.

Mi piace scivolare via veloce sulla cresta dei pensieri che si affollano, si inseguono, si punzecchiano e a volte mi scappano.

la casa de papel

Alicia Sierra: un po’ il Professore, un po’ Berlino, un bel po’ machiavellica

I fan lanciano una petizione per salvare Chilling Adventures of Sabrina!