in ,

Gli zombie di The Walking Dead invadono gli Universal Studios

L’Universal Studios aveva dato tempo fa la notizia dell’apertura futura di un’attrazione dedicata interamente a The Walking Dead. Il tempo sembra essere volato e ieri c’è stata l’inaugurazione: tra ospiti speciali e inevitabilmente vaganti, Greogory Nicotero, produttore esecutivo e supervisore degli effetti speciali/makeup della serie tv targata AMC, ha parlato ai partecipanti prima che iniziassero a gustarsi l’esperienza.

Ha spiegato che potranno visitare alcuni luoghi ricostruiti di The Walking Dead e potranno assaporare alcuni momenti salienti. Un esempio? La porta dell’ospedale abbandonato della prima puntata. Sì, proprio quella con la scritta “Don’t open, dead inside!”.

The Walking Dead

Questa è un’opportunità per i fans di provare dal vivo ciò che hanno vissuto Rick, Daryl e gli altri. Per The Walking Dead un’attrazione del genere non può che accompagnare il successo di ciò che è stato creato in questi sei anni.” Dice Nicotero.Abbiamo ricreato scrupolosamente tutto ciò che è parte integrante di questo show televisivo.

Quindi l’attrazione prevede passeggiate in un mondo post-apocalittico, dove bisogna lottare per la sopravvivenza ed essere pronti ad ogni pericolo. Questa esperienza walkthrough dispone di attori che interpretano sopravvissuti, appunto, che sono perennemente a caccia di morti in vari luoghi, tra cui un ospedale.

The Walking Dead

Insieme ad alcuni attori della serie tv e a Gregory Nicotero, sono arrivati anche i Salvatori, il gruppo guidato da Negan, che hanno mostrato ciò di cui sono capaci a tutti i presenti.

The Hollywood Reporter era presente per darci un assaggio di ciò che ci aspetta negli Universal Studios Hollywood. Ecco un video:

https://www.facebook.com/HollywoodReporter/videos/vb.14425952749/10153555625922750/?type=2&theater

E perché non dare uno sguardo anche all’attrazione vera e propria? Ecco un altro video ripreso da un fan all’interno della stessa.

Written by Giuseppina Cataldo

Amo i viaggi (anche quelli mentali), i supereroi, i concerti, i colpi di scena, i tramonti, il mio letto, la pizza. Sono una Bridget Jones amante di apocalissi e fantascienza, per cui non ho paura di sognare in grande.
Sono ubriaca di mio, nonostante sia astemia.
Cambio look spesso, voglio captare ogni sfumatura prima di scegliere quella giusta.
In testa ho la mia isola di Lost personale.
Sono onnivora, nel senso più ampio del termine.
Odio l'ansia.

#DeliridiSpade 6×10 – Arya Stark vince Masterchef, Lyanna Mormont vince tutto

#IlMicrocosmo – La visione del Libanese