in

Il simbolismo di The Handmaid’s Tale

I simboli del potere

The Handmaid's Tale

Se si parla del simbolismo di The Handmaid’s Tale non si può non fare riferimento anche alle icone del potere. Due, su tutti: lo stendardo della Repubblica di Gilead e il simbolo del Red Center, centro d’addestramento delle ancelle. Il primo presenta una colomba verde con un ramoscello d’ulivo in bocca, riconducibile con ogni probabilità al volatile che annunciò a Noè la fine del Diluvio Universale e l’avvio di una nuova era di pace tra Dio e gli Uomini. Le ali spiegate scoprono un piccolo sole giallo ed evocano (non senza amara ironia) mitezza, innocenza e purezza.

Il secondo, invece, prende spunto dall’Astra/Star Goddess di Oberon Zell (ispirato da un poema del 1987 della britannica Doreen Valiente) e rappresenta il potere e la santità dell’unione delle donne con i ritmi ciclici della Terra e dei Cieli. L’Astra di Oberon, riprodotta in svariati ciondoli, spille e orecchini, è diventata un’immagine iconica della spiritualità delle donne e si associa alle idee di epifania, potenziamento, liberazione e onorificenza per le donne orientate alla dea, alla ricerca della Natura e della Divinità.

Continua a pagina 5 – Il valore iconico della parola

Written by Antonio Casu

Divulgatore seriale serio, serioso e ironico, ma senza il sex appeal di Alberto Angela.

patrick melrose

Patrick Melrose 1×04 – Non è facile essere un padre

sharp objects

Sharp Objects – HBO rilascia il trailer ufficiale della nuova Serie con Amy Adams