Vai al contenuto
Home » South Park » La classifica dei 10 episodi più controversi di South Park

La classifica dei 10 episodi più controversi di South Park

Stilare la classifica degli episodi più controversi di South Park è come scegliere le modelle più belle di Victoria’s Secret. Impossibile. Il rapporto dello show con la censura e le polemiche è un matrimonio felice che durerà fintanto che i suoi creatori, Trey Parker e Matt Stone, lo vorranno.

Non è facile, ma proviamo a scegliere i 10 episodi di South Park più attaccati di sempre.

Quelli che più di tutti hanno suscitato reazioni infuocate, cause legali o indignazione sia da parte delle istituzioni che degli stessi fan.

*Allerta spoiler di tutte e 24 le stagioni*

10) With Apologies to Jesse Jackson (11×01).

Randy Marsh partecipa alla Ruota della Fortuna. Alla domanda “persone che ti infastidiscono” invece di rispondere naggers, cioè seccatori, risponde malauguratamente mettendo la I al posto della A (tradotto: n*gro). Così diventa per tutti “Randy The N*gger Guy“, per la prima volta sente sulle spalle il peso della discriminazione. Non riuscendo a sopportarlo, va alla Corte Suprema per chiedere di bandire la combinazione delle due parole in quanto discriminerebbero i bianchi che offendono i neri!

Intanto Stan fa di tutto per scusarsi dell’accaduto con il suo amico afroamericano Token, il quale non accetta le scuse fin quando Stan non capisce il punto: essendo bianco non potrà mai capire come ci si stente. Un episodio provocatorio certo, ma che dichiara una volta per tutte che la parola con la N è in effetti un big deal, anzi viene usata dai bianchi come forma di violenza verbale.

Nonostante il messaggio (apprezzato dalle comunità multietniche) e il bellissimo discorso di Stan, la puntata ha attirato un turbinio di polemiche, soprattutto perché la parola con la N viene pronunciata 43 volte.

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10