in

10 motivi per amare Opie Winston

Harry "Opie" Winston
Harry "Opie" Winston

Infame, ma necessaria premessa: codesto insieme di sillabe contiene qualche spoiler, se ne raccomanda la lettura a un pubblico di adulti consenzienti e coscienti di aver appena letto questo mini-foglietto illustrativo d’apertura. Tenere lontano dalla portata degli analfabeti.

Harry “Opie” Winston. Figlio di buona donna!

Se n’è andato troppo presto e troppo male per impedirci di soffrire ancora per lui, eppure il personaggio interpretato da Ryan Hurst non riesce proprio ad andare via dalla memoria e dal cuore degli appassionati di Sons of Anarchy. Perché? In fin dei conti parliamo di un elemento secondario e per di più prematuramente scomparso dal filone narrativo, tuttavia quel broncio non ci abbandona e anzi scatena il sentimento peggiore per un amante della serialità: la nostalgia.

Essa, però, si presenta solo ed esclusivamente di rincorsa rispetto all’altro grande fattore che fa si che sia impossibile dimenticarsi di qualcuno, ovvero l’amore.

Non importa se siete maschietti o femminucce. Non importa il vostro orientamento sessuale. Non importa nemmeno il vostro essere più o meno sentimentali. Se avete ammirato la folle creatura di Kurt Sutter non potete che esservi un po’ innamorati di Opie e noi di Hall of Series ci siamo assunti il sacro compito di spiegarvi i 10 motivi per cui l’avete fatto…o lo state per fare.

Here we go!

10) LA BARBAOpie Winston

Eh si, quel barbone passivo-aggressivo ha il suo fascino. Insieme ai capelli ebbri di gel, questo è il tratto estetico caratteristico di Winston e inoltre funge anche da allegoria della sua personalità: egli è un uomo duro, che non manifesta mai troppo chiaramente i propri sentimenti, arroccandosi per l’appunto dietro a questa barba folta e a suoi proverbiali silenzi; se però si fa attenzione e lo si tocca nei punti giusti, si riuscirà ad andare oltre questo suo essere così ispido e scoprire di avere a che fare con un uomo semplicemente difficile da raggiungere…con una barba decisamente intrigante.

Scritto da Jacopo Bertone

Sono un appassionato di serie tv, studente di psicologia, aspirante telecronista, drogato di sport e giornalista in erba...in poche parole, un nullafacente con un sacco di cose da dire.

better call saul

Better Call Saul: nella terza stagione conosceremo il vero Saul Goodman

Westworld e Animal Kingdom, le migliori perle del 2016