Vai al contenuto
Serie TV - Hall of Series » SERIE TV » 10 show di MTV degli anni 2000 di cui forse ti sei dimenticato

10 show di MTV degli anni 2000 di cui forse ti sei dimenticato

Ah, che belli gli anni 2000! Con il suo stile ormai non più anni Novanta ma contemporaneamente non ancora maturo. Che poi magari diremo lo stesso di quello di oggi tra vent’anni, ma vabbè. Così il primo decennio del nuovo millennio ci ha regalato delle perle non indifferenti, anche e soprattutto dal punto di vista del trash televisivo. Ci sono tanti, tantissimi prodotti di quel periodo che oggi definiremmo cringe, ma che allora erano considerati il meglio del meglio. Show che proprio non potevamo perderci. E la rete portabandiera di questo stile che forse voleva sembrare chic ma che ad oggi sembra solo tremendamente kitsch era MTV. Già, il canale televisivo nato quasi esclusivamente per la trasmissioni di video musicali. Eppure, questo ha poi preso negli anni Novanta e soprattutto nei 2000 una virata piuttosto diversa.

Sono tantissimi i reality e le serie tv ai quali MTV ha dato vita in quel periodo. Alcuni dei quali – come 16 anni e incinta o Jersey Shore e affini – sono ancora ben impressi nella memoria di chi c’era e li ha visti e vissuti. Ma non tutti i programmi hanno avuto questo fortunato destino, cadendo nel corso degli anni nel dimenticatoio. E da amante del trash e di quel periodo quale sono, farò quanto in mio potere per non farli restare lì e ridare loro il posto che meritano nella nostra memoria.

Quindi eccoci qui, con la lista dei 10 show e serie tv di MTV degli anni 2000 di cui forse ti sei dimenticato. Ma che è arrivato il momento di ricordare.

1 – The Osbournes (2002-2005)

The Osbournes serie tv mtv (640x360)
Il cast di The Osbournes

Ben prima di Al passo con i Kardashian, è stato The Osbournes a portare il pubblico non solo nella vita privata di una famiglia ricca e famosa, ma fin dentro le sue mura domestiche. Tra il 2002 e il 2005 questa serie tv MTV ha raccontato la vita del cantautore Ozzy Osbourne, di sua moglie Sharon e dei figli Kelly e Jack. Lo ha fatto mettendo sotto i riflettori non soltanto il lusso, la quotidianità e le gioie familiari ma anche le parti più complicate della vita. In primis la questione delle dipendenze e il cancro di Sharon.

Lo show – al quale l’altra figlia della coppia, Aimee, si è rifiutata di partecipare – è stato uno dei maggiori successi dell’emittente. E si è perfino aggiudicato un Emmy. Ma nonostante questo non è riuscito a ricavarsi il suo spazio nella memoria a lungo termine degli spettatori di MTV. A conferma di ciò c’è anche l’esperienza di Osbournes Reloaded, un tentativo di riportare in auge le vicende familiari effettuato dalla Fox nel 2009, cancellato prima ancora di avere una chance e del quale cinque puntate su sei restano mai diffuse.

2 – Cribs (2000-2010)

serie tv mtv (640x360)
Le location di Cribs

“Welcome to my crib” è stata la frase con la quale un centinaio tra cantanti, attori e celebrità di ogni tipo hanno accolto il pubblico in casa con MTV Cribs, quello che per la bellezza di dieci anni è stato un programma estremamente seguito della rete. Il format era – ed è tuttora, dato che dal 2021 è stato proposto nuovamente – molto semplice: il vip di turno ci accoglie nella sua casa mostrandoci il lusso ma anche la normalità della sua vita casalinga con spazi ampi e perennemente lindi e pinti, piscine da sogno cucine semi-inutilizzate. Non ci sono conduttori né mediazioni, siamo con i protagonisti di puntata quasi come se fossimo davvero nei loro salotti, e forse è proprio questo ciò che ha reso MTV Cribs così interessante.

Nel tempo ci sono state diverse controversie relative al fatto che non tutte le abitazioni mostrate fossero tecnicamente di chi le presentava come casa propria ma insomma, il fattore invidia non è mai calato. E a proposito, per chi crede che il picco massimo di invidia per le case altrui fosse proprio MTV Cribs forse deve recuperare il suo spin-off Teen Cribs: vi assicuro che vederlo in fase adolescenziale è stato un colpo al cuore non indifferente.

3 – Room Raiders (2003-2009)

serie tv mtv (640x360)
Il cast di Room Raiders

Tra gli show e le serie tv di MTV di cui forse ti sei dimenticato (e che è giunto il momento di ricordare) c’è anche Room Raiders, forse l’unico dating show mai esistito a partire con una sorta di rapimento. In ogni puntata tre ragazzi o tre ragazze venivano prelevati dalla loro casa e messi in un furgoncino senza avere il tempo di sistemare né occultare qualsiasi cosa non volessero mostrare al pubblico. Dopo un’attenta copertura di tutte le foto da parte della produzione, a un ragazzo o una ragazza venivano aperte le porte delle case e soprattutto delle stanze dei giovani “rapiti”, dando a lui o lei la possibilità di scegliere con chi avere un appuntamento senza avere idea di quale fosse il suo volto, ma con tutte le conoscenze su di lui o lei – positive o negative che fossero – acquisite durante l’ispezione casalinga.

Oggi probabilmente Room Raiders non otterrebbe poi molto successo, ma considerando il fatto che è andato avanti per 8 stagioni negli anni 2000 le cose sono andate ben diversamente. E oggi, così per curiosità, una domanda mi sorge spontanea: se e quanti di quei casuali appuntamenti si sono poi trasformati in qualcosa di vero?

4 – A shot at Love with Tila Tequila (2007-2008)

serie tv mtv (640x360)
A shot at Love con Tila Tequila

Siamo ancora nell’ambito dei dating show, ma stavolta con un programma che in tutta onestà non posso biasimare nessuno di non ricordare, dato che ero la prima a ignorarne l’esistenza fino a poco fa. Sto parlando di A shot at Love with Tila Tequila, che si proponeva come obiettivo proprio quello di aiutare Tila Tequila, un personaggio alquanto controverso, a trovare l’amore. 16 ragazzi e 16 ragazze si contendevano le attenzioni di Tila Tequila, dichiaratamente bisessuale, a suon di prove di vario tipo; in ogni puntata la protagonista eliminava alcuni dei pretendenti e passava del tempo con altri, fino al finale in cui sceglieva la persona adatta a lei. Teoricamente.

Nella pratica pare che la relazione con tale Bobby non sia mai decollata né forse esistita, tanto da avere bisogno di produrre una seconda stagione per tentare nuovamente l’impresa. A shot at Love with Tila Tequila purtroppo non ha dato l’amore alla sua protagonista, ma gli si deve concedere l’impresa di aver dato a noi una gran bella quantità di sana tv spazzatura.

5 – My Super Sweet Sixteen (2005-2011)

serie tv mtv (640x360)
Le concorrenti di My Super Sweet Sixteen

L’autorizzazione a non ricordare A shot at Love with Tila Tequila viene immediatamente revocata quando parliamo di My Super Sweet Sixteen, tra i reality e le serie tv MTV che sono rimasti più impressi in assoluto nella mia memoria. Chiunque abbia visto anche una sola puntata di qualunque serie tv americana sa bene quanto sia importante il sedicesimo compleanno – per l’appunto Sweet Sixteen – per i giovani statunitensi, ed è proprio sulle gigantesche ed esagerate feste di compleanno che si concentrava My Super Sweet Sixteen. In ogni puntata un adolescente inquietantemente ricco mostrava i preparativi per la festa del suo sedicesimo compleanno tra lusso, mondanità e drammi familiari.

Vederlo da adolescente (nel 2011 io avevo per l’appunto sedici anni) stimolava emozioni contrastanti, un “wow, perché io non ho avuto niente di tutto ciò?!” misto a un “oh mio Dio, non vorrei mai essere la protagonista di nulla di simile”. Insomma, non si può dire che non abbia destato il suo scalpore. E per non farsi mancare nulla, in più di un episodio ci sono stati anche ospiti illustri come Rihanna o Jennifer Lawrence, parte delle numerose sorprese destinate al festeggiato o alla festeggiata di turno. Ecco, questa parte qui al mio compleanno l’avrei sicuramente gradita.

6 – Next (2005-2008)

serie tv mtv (640x360)
Il format di MTV Next

A quanto pare tra il suo palinsesto non musicale degli anni 2000, MTV ha dato un bel po’ di spazio a dating show che poi sono stati presi e (forse) dimenticati. Uno di questi è sicuramente Next, che dal 2005 al 2008 ha cercato di aiutare diverse persone ad arrivare almeno al secondo appuntamento. La struttura di questa serie tv MTV prevedeva un ragazzo o una ragazza come protagonista, e cinque altre persone come ipotetici appuntamenti al buio del protagonista di turno. I cinque pretendenti erano in un camper dal quale scendevano uno alla volta per partecipare a un appuntamento, e in qualunque momento il protagonista del segmento poteva decidere se dire Next, facendo tornare l’altra persona nel camper e passando dunque all’appuntamento successivo, oppure se proporre un secondo appuntamento all’altra persona.

A questo punto stava poi a questa scegliere se accettare l’invito o se rifiutarlo portandosi a casa una somma in denaro pari al numero di minuti passati nell’appuntamento al buio. Entrambe le situazioni mettevano comunque fine al segmento di puntata dedicato a quel protagonista, a prescindere da se avesse avuto o meno un appuntamento con tutti i cinque pretendenti. Un meccanismo, quello di Next, non dei più intuitivi ma insomma, che cosa c’è di semplice nell’amore?

7 – Plain Jane (2010-2014)

serie tv mtv (640x360)
I personaggi di Plain Jane

Eccoci arrivati a un’altra serie tv di MTV che per quanto mi riguarda ha segnato un’epoca: Plain Jane: La nuova me. Con un debutto su The CW seguito poi dalle altre stagioni su MTV, in ogni episodio la bellissima modella, conduttrice e giornalista Louise Roe accompagnava una cosiddetta Plain Jane, ragazza insicura e impacciata, in un percorso di cambiamento del proprio look per il raggiungimento di una rinnovata sicurezza.

Trucco e parrucco, nuovi abiti e una bella lezione di modi per avere a che fare con gli altri (e soprattutto per approcciare con il ragazzo che le piaceva) erano le tappe fondamentali di un viaggio che terminava con un appuntamento al buio con il suddetto ragazzo, durante il quale la nuova versione dell’antica Plain Jane doveva dichiarare il suo amore. Dall’alto dei miei 27 anni d’età e delle consapevolezze del 2023, Plain Jane oggi non mi sembra la rappresentazione massima dell’amore per se stessi né delle battaglie femministe, ma all’epoca – forse purtroppo, forse no – davvero non riuscivo a smettere di guardarlo.

8 – Pimp My Ride (2004-2007)

serie tv mtv (640x360)
Il famoso format di Pimp My Ride

Molto meno di mio interesse – credo di non averne mai visto un episodio completo – era invece Pimp My Ride, programma presentato da Xzibit e andato in onda dal 2004 al 2007 su MTV. Il format in questione prevedeva il recupero di automobili in pessimo stato di proprietà di persone giovani che però, lungi dal farle tornare a essere auto utilizzabili, le personalizzavano fino a renderle eccessive. Schermi nuovi di zecca per l’epoca, stereo incredibilmente potenti ma in alcuni casi addirittura console o acquari venivano installati nelle auto con somma gioia dei proprietari e sommo disappunto di chiunque abbia un po’ di buon gusto. Eppure nei primi anni 2000 Pimp My Ride ha avuto la sua buona dose di successo, tanto da essere replicato in modi differenti anche in altri Paesi. E sì, anche noi abbiamo avuto la nostra versione: Pimp My Wheels, condotta dai Gemelli DiVersi e incentrata sui motorini.

9 – Made (2003-2013)

serie tv mtv (640x360)
Made su MTV

Tra le serie tv di MTV inserite in questa lista di prodotti anni 2000 che molto probabilmente non ricorderai, Made è una di quelle più longeve. Andata in onda dal 2003 al 2013, la serie concentrava ognuno dei suoi episodi su una persona, generalmente un adolescente, alle prese con il raggiungimento di un importante obiettivo tra passione e professione. Aspiranti cantanti, ballerini, attori, cheerleader, sportivi e chi più ne ha più ne metta si sono susseguiti nei 280 episodi della serie, ognuno accompagnato da un cosiddetto Made Coach, una persona esperta nel campo prescelto.

Percorsi lunghi e più o meno di successo. Quelli che hanno spinto il giovane di turno a mettersi alla prova e cercare di raggiungere un obiettivo al quale tenevano particolarmente. Made è stato a lungo un programma di successo. Questo nonostante non per tutti coloro che lo seguivano sia riuscito a resistere al tempo che passa. Ma insomma, di gioie ce ne ha regalate tante ugualmente.

10 – The Pussycat Dolls present: the search for the next doll (2007)

serie tv mtv (640x360)
The Pussycat Dolls present: the search for the next doll

Hai mai sognato, in tenera età o magari anche in età adulta, di essere parte del tuo gruppo musicale preferito? Beh, anche se forse non lo ricorderai le Pussycat Dolls hanno davvero dato questa possibilità, e lo hanno fatto grazie al reality show The Pussycat Dolls present: the search for the next doll. Un gruppo di ragazze precedentemente selezionate ha avuto l’occasione di mettersi alla prova cantando e ballando per otto settimane, affrontando sfide che avrebbero permesso a una di loro di unirsi a Nicole Scherzinger e compagnia diventando la nuova Pussycat Doll.

Per una sedicenne me, partecipare a un programma del genere rappresentava un vero e proprio sogno a occhi aperti. Probabilmente la pensava così anche Asia Nitollano, la vincitrice di The Pussycat Dolls present: the search for the next doll. Lei che, però, dopo un’unica esibizione con il gruppo, ha deciso di separarsene e cominciare la carriera da solista. Beh, che dire: breve ma intenso. E per non farci mancare nulla, vi lasciamo con le 6 serie tv più iconiche in assoluto della rete MTV.