Vai al contenuto
Home » Serie TV » Le 10 morti più scioccanti di 10 tra le migliori Serie Tv di tutti i tempi

Le 10 morti più scioccanti di 10 tra le migliori Serie Tv di tutti i tempi

Le serie tv da vedere sono tantissime, ma solo alcune si possono definire dei capolavori in tutto e per tutto. E ci sono prodotti stupendi che molte volte sono in grado di spezzarci il cuore in mille pezzi, specialmente quando dobbiamo fare i conti con le morti più tragiche presenti nella nostra serie preferita. Sono tanti i momenti che adoriamo e anche quelli che ci fanno del male. Per questo oggi vogliamo raccogliere 10 morti scioccanti di 10 tra le migliori serie tv da vedere mai apparse sul piccolo schermo. Parliamo di morti che ci hanno sorpreso, ma anche che ci hanno spezzato il cuore in mille brandelli. Morti che hanno segnato la storia seriale e che in qualche modo hanno impresso nella memoria collettiva alcuni personaggi iconici. Non dilunghiamoci oltre dunque, iniziamo subito con la nostra decina.

Ecco 10 morti scioccanti di 10 serie tv da vedere che hanno fatto la storia

1) Mad Men – Lane Pryce

Partiamo subito con una morte davvero scioccante. Il mondo di Mad Men è stato sconvolto dalla morte di Lane Pryce, un personaggio che pur non essendo tra i protagonisti assoluti della serie ha lasciato sicuramente il segno. La serie amata da critica e pubblico, e ambientata in un’agenzia pubblicitaria anni Sessanta ha visto la morte di Lane Pryce, interpretato da Jared Harris; una morte avvenuta per impiccagione dopo che Lane era stato licenziato da Don Draper. Pryce era pieno di debiti e aveva rubato dal conto dell’azienda per pagarli e Don, una volta scoperto, lo ha invitato a andarsene. Lane era un uomo elegante dagli occhi sorridenti e maliziosi, con una punta di disperazione. Non sapeva gestire i rari slanci che si concedeva, ed era molto goffo. Era semplicemente inglese. La morte di Lane messa in scena da Mad Men è una morte carica di significato e allo stesso tempo sobria, come avrebbe sempre voluto essere lui stesso.

2) Breaking Bad – Jane Margolis

Sono passati quasi undici anni dalla fine di Breaking Bad, una delle serie tv da vedere più amate di sempre, ma lo show ed i suoi momenti più iconici rappresentano ancora una pietra miliare del piccolo schermo. I fan della serie tv che vede protagonista Bryan Cranston ricorderanno bene la drammatica scena in cui Jane va in overdose mentre dorme al fianco di Jesse Pinkman. In quel momento, al lato del letto, era presente anche Walter White che però non fa nulla per aiutare la ragazza. Anzi, quando Jane inizia a tossire appoggiata su un fianco, Walt la guarda, capisce la situazione e le spinge la spalla in modo che sia sulla schiena, sostanzialmente uccidendola. La povera Jane infatti in breve tempo rimane soffocata dal suo stesso vomito e perde la vita. Una delle scene più tristi e strazianti di quel capolavoro di Breaking Bad.

3) Sons of Anarchy – Opie Winston

Fino al termine della stagione 4 di Sons of Anarchy, nessun personaggio veramente importante se n’era andato al creatore. A dare il via alle danze, il povero Piney, al termine della quarta stagione. E poi Opie. In un certo senso, la sua morte ricorda quella di Ned Stark, con quei lunghissimi istanti di sospensione che precedono il colpo finale. Là lo spadone, qui un tubo di metallo. La differenza enorme è che Ned è un personaggio che avevamo imparato ad ammirare, mentre a Opie volevamo proprio del gran bene. Sfido chiunque a dire che non fosse il migliore di tutti. La storia più tormentata, dentro e fuori dal club, con una parte del club stesso che gli uccide la moglie. E lui sempre a tirare avanti, come un mulo. In silenzio. Fino al sacrificio finale, cercato e ottenuto, come a rimettere delle colpe non commesse. Una morte scioccante, che fa davvero male.

Pagine: 1 2 3 4 5