Vai al contenuto
Home » Serie TV » 7 Serie Tv nate tra il 2001 e il 2004 che sicuramente non ti ricorderai

7 Serie Tv nate tra il 2001 e il 2004 che sicuramente non ti ricorderai

Le serie tv da vedere, oggi, sono infinite. In passato ne facevano meno, ma non per questo dobbiamo dimenticarcele. I primi anni del duemila sono come l’America: sembrano vicini, ma in realtà sono lontanissimi da noi. Di questo periodo abbiamo amato qualsiasi cosa: la musica, le abitudini, i vestiti, i film, le Serie Tv che ricordano gli anni ’90 ma che, al tempo stesso, si preparano a reinventarsi. Sono gli anni in cui il nostro approccio alla serialità, diventato un’abitudine già da qualche anno prima, si prepara ad accogliere grandi produzioni come Scrubs, Six Feet Under. Di fronte a quello schermo adesso impolverato e adesso un po’ più piatto abbiamo vissuto alcuni dei nostri migliori pomeriggi, e abbiamo conosciuto le Serie Tv che più, tuttora, veneriamo. Eppure questi meravigliosi prodotti non erano gli unici a piacerci. No. Non lo ricordiamo, ma dentro di noi esiste un angolo in cui tutto quello che abbiamo visto e poi rimosso è ancora lì, vivo. All’interno ci sono infatti tutte quelle Serie Tv dimenticate che abbiamo amato e guardato. Il tempo, in questo caso, non ha però fatto la sua parte. La lunga distanza tra noi e i primi anni del 2000 ha infatti favorito il nostro allontanamento da questi prodotti che pensiamo di avere oramai dimenticato, ma che forse sono ancora qui e vanno solo risvegliati.

Via Zanardi, 33? Vi dice qualcosa? E Due Gemelle e un Maggiordomo? Queste sono solo alcune delle Serie Tv da vedere andate in onda tra il 2001 e il 2004 che abbiamo dimenticato. Diamo dunque uno sguardo a questo meraviglioso periodo, e vediamo quali altri prodotti abbiamo (purtroppo) rimosso

1) Via Zanardi, 33

Via Zanardi, 33 (640×360)

Classe 2001 e con una storia che ha scritto una delle pagine più generazionali degli anni 2000, Via Zanardi, 33 è una delle Serie Tv da vedere italiane purtroppo finite nel dimenticatoio. Adesso, dopo più di vent’anni, ricordare questa produzione implica ricordare i primi passi di attori del calibro di Elio Germano e Dino Abbrescia. Nel dettaglio, la serie racconta le avventure di un gruppo di studenti universitari che vivono a Bologna all’interno di uno studentato in cui si fanno spazio tra i tipici problemi della loro età e l’università. Per rinfrescare la memoria potrebbe essere utile ricordare il personaggio di Gustavo, un misterioso ragazzo che appare in pochi episodi interpretato da Cesare Cremonini, l’acclamato cantante bolognese ed ex volto dei Lunapop. Via Zanardi, 33 è di certo una delle Serie Tv italiane generazionali più interessanti mai trasmesse, ma il tempo – in questo caso – non è stato gentiluomo.

2) Wonderfalls, una serie tv da vedere nonostante la cancellazione

Wonderfalls (640×360)

Distribuita nel 2004 e composta da una sola stagione di 13 episodi, Wonderfalls è una delle Serie Tv da vedere di questa lista più – ingiustamente – dimenticate e, al tempo stesso, cancellate. La serie era infatti riuscita a far breccia nel cuore della critica che ne contestò immediatamente la cancellazione. Al suo coro, si unì presto anche quello del pubblico che vedeva in Wonderfalls un prodotto fantasy-drama dal forte impatto. Nel dettaglio, la serie racconta le vicende di Jaye Tayler, una ragazza di 24 anni che vede cambiare totalmente la sua vita quando scopre di saper parlare con gli oggetti inanimati. Le sue folli vicende verranno caratterizzate anche dalla sua assurda famiglia, la sua migliore amica e un barista di cui è da sempre innamorata. Cosa c’è che non va? Gli oggetti con cui la ragazza parla le danno dei consigli sul come agire, ma spesso questi si rivelano controproducenti. D’altronde, come può una maniglia sapere come comportarsi?

Pagine: 1 2 3 4