in

10 attori delle Serie TV che sono diventati famosi grazie a un reality show

serie tv
#
#

Molti attori delle nostre serie tv preferite hanno dovuto fare i conti con una serrata competizione, iniziando la propria carriera con ruoli minori e marginali. Negli ultimi anni, però, non sono pochi i nomi di chi è riuscito ad aprirsi una propria strada tramite altri tipi di programmi televisivi.

#
#

Partecipare a un reality show, infatti, è considerato da alcuni un vero e proprio trampolino di lancio: diventare un volto noto in televisione, facendosi apprezzare dal pubblico, può sicuramente aiutare a raggiungere il successo, ma non è tutto oro ciò che luccica. Molto spesso ci vuole soprattutto talento e un po’ di fortuna per incappare nelle giuste occasioni. Non solo attori italiani hanno raggiunto la fama in questo modo, ma anche alcuni americani. Tra premi Oscar e una Duchessa, ecco gli attori divenuti famosi grazie a un reality show.

Luca Argentero (Grande Fratello)

Ormai attore molto famoso nel panorama contemporaneo, non molti ricordano che la sua carriera è nata proprio nella casa del Grande Fratello.

#
#

Luca Argentero partecipò infatti alla terza edizione del reality show nel 2003, aggiudicandosi il terzo posto nella finale. All’epoca studente di Economia, decise di partecipare al programma spinto dalla cugina Alessia Ventura. Questa notorietà gli ha permesso di debuttare un paio di anni dopo sul piccolo schermo nella serie tv Carabinieri: da allora si è totalmente innamorato della recitazione e sono moltissimi i progetti portati avanti non solo in tv, ma anche al cinema e in teatro. Quest’anno lo vedremo non solo riprendere il ruolo di protagonista nella nuova stagione di Doc – Nelle tue mani, ma anche nel cast della tanto attesa serie tv Le Fate Ignoranti – La Serie, riadattamento e attualizzazione della famosa pellicola di Ferzan Özpetek.

Alessandro Tersigni (Grande Fratello)

serie tv

Se Argentero ha trovato la via per la recitazione grazie al Grande Fratello, un altro conocorrente che ha seguito lo stesso percorso è Alessandro Tersigni, partecipante e secondo classificato della settima edizione del programma.

Prima di raggiungere il successo ha lavorato qualche anno come vigile del fuoco, ma il reality show ha stravolto per sempre la sua vita: subito dopo la fine del programma ha iniziato la propria carriera come attore con una serie di comparse in fiction targate Rai e Mediaset, tra cui titoli famosi e molto apprezzati dal pubblico come I Cesaroni, Romanzo Criminale – La Serie e Un medico in famiglia.

Attualmente interpreta il ruolo di Vittorio Conti nella famosa serie tv Rai Il paradiso delle signore.

Francesco Testi (Grande Fratello)

serie tv

La settima edizione del Grande Fratello è stato il punto di partenza non solo per Tersigni, ma anche per un altro concorrente divenuto attore in teatro, tv e cinema: Francesco Testi è divenuto un volto popolare al pubblico italiano proprio per la sua partecipazione al reality show più seguito del tempo.

Dopo un infortunio che non gli ha permesso di continuare come pallavolista professionista, l’attore ha iniziato la propria carriera al cinema con il film Sexum Superando – Isabella Morra, proiettato nel 2005 alla 62esima Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia. Il suo debutto sul piccolo schermo invece avviene tramite la terza stagione della serie tv Caterina e le sue figlie. Dal 2010 in poi partecipa a molti progetti sia sul piccolo che sul grande schermo, ultimo tra questi il film del 2018 Il mio uomo perfetto, diretto da Nilo Sciarrone.

Jennifer Hudson (American Idol)

serie tv

Non solo in Italia si raggiunge il successo grazie a un reality show: Jennifer Hudson è oggi una delle attrici più amate e pagate di Hollywood. Nella sua carriera è riuscita a vincere un Oscar, un Golden Globe, un Daytime Emmy e un Grammy Award.

L’attrice e cantante è arrivata soltanto terza nella terza stagione di American Idol, ma la sua voce e il suo carisma avevano attratto irrimediabilmente tutto il pubblico americano (e non solo). Nel 2006 ha debuttato come attrice nella pellicola Dreamgirls – riadattamento del famoso musical sulla storia delle Supremes – vincendo l’anno successivo l’Oscar come migliore attrice non protagonista, scrivendo così la storia come la più giovane afroamericana ad aver vinto la statuetta più ambita del mondo attoriale. Da quel momento in poi i suoi successi sono quadruplicati: ha partecipato a serie tv come Smash ed Empire, oltre a essere diventata giudice a sua volta di reality show come The Voice e The X Factor. La vedremo presto al cinema con Respect, biopic basato sulla vita della straordinaria Aretha Franklin.

Lucy Hale (American Juniors)

lucy hale

Non è mai troppo presto per iniziare a inseguire i propri sogni: visto il grande successo di reality show come American Idol, i produttori del programma decisero di creare uno spin-off per scovare giovani talenti, creando così American Juniors. Nonostante questo progetto non sia stato altrettanto apprezzato, una stella è nata dalle sue ceneri: Lucy Hale.

L’attrice ha infatti iniziato la propria carriera a soli 14 anni come cantante nel programma, iniziando così la propria gavetta nel mondo della televisione: dopo aver pubblicato un album nel 2014 dal titolo Road Between, ha deciso di tentare la sorte con i suoi primi ruoli da attrice. Le sue prime comparse sono state in serie tv come Drake & Josh, The O. C. e How I Met Your Mother, ma la sua più grande performance finora è quella di Aria Montgomery in Pretty Little Liars, ruolo che ha interpretato per oltre 7 anni.

Diana del Bufalo (Amici)

Diana del Bufalo è attualmente una delle attrici televisive più amate dal pubblico e seguite sui social, ma non tutti ricordano che il suo debutto è avvenuto sui banchi di uno dei reality show più famosi in Italia: Amici.

L’attrice infatti partecipò nel 2010 al talent show in qualità di cantante e la sua eliminazione destò molto scalpore nel corso del programma: per protesta l’allora giudice Platinette decise di spogliarsi in diretta. Nell’estate dell’anno successivo però esordì al cinema nel film Matrimonio a Parigi in qualità di co-protagonista. Da allora è sempre più richiesta sul piccolo schermo, partecipando non solo a programmi come Colorado o Celebrity Hunted (di cui abbiamo recensito la seconda stagione), ma anche in alcune serie tv, tra cui Che Dio ci aiuti e la miniserie di Alessandro Genovesi Ridatemi mia moglie.

Jamie Chung (The Real World: San Diego)

serie tv

Jamie Chung ha rivoluzionato totalmente la propria vita partecipando a uno dei reality show più longevi della storia della televisione, The Real World. Questo programma, in onda dal 1992, si è concluso nel 2017 dopo ben 37 edizioni realizzate in altrettante città degli Stati Uniti.

Chung ha partecipato, nel 2004, alla tredicesima stagione tenutasi a San Diego dove ha acquisito popolarità per i suoi modi schietti e sinceri, attirando così la simpatia del pubblico: dopo la sua esperienza pluriennale nel mondo della reality TV ha ottenuto i suoi primi ruoli da attrice in serie tv come Veronica Mars, Once upon a Time e in film di successo come Sucker Punch e Dragon Ball Evolution, confermando il proprio potenziale mediatico dopo i cambio di rotta all’interno della sua carriera televisiva.

La vedremo presto in Lovecraft Country – La terra dei demoni, serie tv HBO tratta dall’omonimo romanzo di Matt Ruff.

Emma Stone (In Search of the New Partridge Family)

Jennifer Hudson non è l’unico premio Oscar che ha iniziato la propria carriera con un reality show: non tutti sanno che anche Emma Stone deve l’iniziale popolarità a un programma del genere.

La star di Maniac ha debuttato in televisione con il programma In Search of the Partridge Family: l’obiettivo del reality era quello di scovare nuovi talenti ad Hollywood facendoli entrare all’interno del reboot della sitcom anni ’70 The New Partridge Family. Con il proprio talento e senso dell’umorismo Emma Stone ha vinto la propria categoria ottenendo il ruolo di Laurie, ma la serie non è mai andata in onda ed è stato girato soltanto il pilot. Ciò non ha comunque rallentato in nessun modo la carriera dell’attrice che, da quel momento in poi, ha collezionato ruolo dopo ruolo ottenendo nel 2018 l’Oscar come Miglior attrice protagonista nel film La La Land.

Heather Morris (So You Think You Can Dance)

Sapendo il successo che Heather Morris ha raggiunto con Glee, sembra assurdo pensare che non è neanche arrivata in finale nella propria edizione di So You Think You Can Dance.

Pur non rientrando nei primi 20 ballerini della seconda edizione del reality show, Morris ha sbalordito tutti quando nel 2007, a meno di un anno dalla sua partecipazione, è diventata una delle ballerine di Beyoncè Knowles per il tour mondiale The Beyoncé Experience. Avendo raggiunto la fama come ballerina ha poi tentato anche nel mondo della recitazione e, nel 2009, è diventata una dei protagonisti principali della serie Glee.

Meghan Markle (Deal or No Deal)

Ultima, ma non per importanza è l’attuale Duchessa del Sussex Meghan Markle, conosciuta nel mondo delle serie tv per i suoi ruoli in titoli come Suits, Fringe e Castle.

All’inizio della propria carriera Markle ha cercato di raggiungere la fama in molti modi: per anni è stata una modella e ha partecipato in varie campagne pubblicitarie, ma il suo ruolo più importante è stato sicuramente nel reality Deal or No Deal. Il suo era un ruolo molto particolare (per quanto marginale): stava a lei costudire i soldi che episodio dopo episodio venivano messi in palio per i partecipanti. Dopo 34 episodi in questa veste, però, l’attrice ha deciso di muoversi in direzione di altre opportunità diventando, appena dieci anni dopo, la moglie del Principe Harry, attualmente sesto in linea di successione per il trono del Regno Unito.

LEGGI ANCHE: Serie TV, 5 titoli che hanno creato stereotipi sugli Italiani all’estero

Scritto da Emanuela Pileggi

Studio per poter capire i libri che leggo, le serie TV che guardo, il mondo in cui vivo. Seria ad intermittenza, curiosa di natura, sogno un giorno di diventare grande.

personaggi realmente esistiti

15 personaggi delle Serie Tv che forse non sapevi fossero realmente esistiti

The Walking Dead

Preferiamo i cattivi ai buoni