in

I 10 peggiori stereotipi sull’Italia che ci hanno regalato le Serie Tv straniere

serie tv

Inutile dire che l’Italia e l’italiano medio sono stati sdoganati fin dall’inizio dei tempi nelle Serie Tv. Ma la colpa non è da attribuire solo alle Serie straniere, perché anche nella nostra stessa casa di esempi pregiudizievoli ne abbiamo a valanghe.
In sostanza, l’italiano standard ha le sembianze (almeno quelle comportamentali) di uno come Gabriel Garko, che per carità, sarebbe perfetto in un fermo immagine, ma come rappresentante dell’italianità… lasciamo stare.

Sono tanti i pregiudizi che aleggiano intorno alla penisola italiana. Pregiudizi sul cibo, sulla religione e su molti altri aspetti. E le Serie Tv sono il posto perfetto per raccoglierli tutti, a volte rappresentati in maniera originale e veritiera, altre volte in maniera esagerata e grottesca.

Questi dieci pregiudizi sono forse quelli più utilizzati per raffigurare l’Italia e gli italiani nelle Serie Tv.

#1 La mafia
 serie tv


Come non ricordare I Soprano (qui potete leggerne un approfondimento), o anche solo Tony il ciccione dei Simpson? Questi due personaggi sono l’emblema della mafia italiana. Uomini corrotti, determinati e dediti al crimine. Purtroppo l’Italia si porta dietro questo fardello da molto tempo e le Serie Tv straniere non hanno fatto altro che prenderne atto e utilizzare questo mondo a loro vantaggio. Il tipico boss mafioso italiano con il sigaro in bocca e con un paio di chili in più, con un forte senso della famiglia e una sfrenata fede in Dio.

Written by Alana Santostefano

Si fa fatica a vivere la realtà quando si è capaci di sognare, si è così tanto legati all'astratto che si pensa di dover costruire cose assurde nel presente dell'esistenza unicamente per convincersi di essere vivi.
Sono una sognatrice, una di quelle che si guarda attorno e immagina un'altra vita, una di quelle che non vede l'ora di andare in un posto chiamato 'se stessi' per poter guardare lontano e immaginarsi coperti di nuvole a volare sul tempo.

Simon Bellamy

Simon Bellamy, come rendere la propria stranezza un punto di forza

sense8

CLAMOROSO CAMBIO DI PROGRAMMA, Sense8 continuerà con uno Speciale di 2 ore: ecco la lettera di Lana Wachowski che spiega tutto!