in

13 sigle d’apertura delle Serie Tv che ti immergono nel mood

serie tv

Ci sono sigle e sigle, come noi divoratori seriali sappiamo bene. E ci sono quelle particolari sigle che rendono perfettamente chiara la natura e l’anima della Serie Tv. Un componimento sonoro a cui è impossibile resistere e sappiamo che la sigla è quella giusta quando anche dopo il ventesimo episodi, persino dopo il cinquantesimo stiamo ancora là a sentirla piuttosto che portare avanti.

Sono veri e propri piccoli capolavori creati da maestri come Badalamenti, McCreary e Djawadi. 

 

1) TWIN PEAKS

Composta da Angelo Badalamenti, “Faling” è la sigla d’apertura della Serie Tv e proprio come Twin Peaks anch’essa gioca tra sospensione e noir, un sogno onirico che si svela pian piano regalandoci uno sguardo oltre e proprie tende rosse fin dai primissimi momenti. Nel 2010 Pitchfork Media considera Falling la 146ª canzone più bella degli anni novanta. Così disse Badalamenti: «[Lynch] voleva qualcosa in chiave minore, oscuro e minaccioso, ma anche qualcosa di piacevole, che fa male in anticipo, costruito in modo tale da lacerarti le budella e ma andare poi via lentamente.»


Written by Serena Faro

Ho attraversato gli oceani del tempo a bordo del TARDIS, ho viaggiato in macchina con Sam e Dean a caccia di mostri, sono arrivata tardi ad un matrimonio a Westeros (meno male) così mi sono diretta a Storybrooke per poi salpare con il capitano Flint. Ho visitato la Londra dei "penny dreadfuls" e la New York dei "mad men". Mi sono ritrovata su un'isola un po' particolare, in attesa di una nuova avventura.

Serie TV

The Crown – Netflix rilascia il trailer ufficiale della seconda stagione: eccolo!

shameless

Shameless 8×01 – Bentornati Gallagher!