in

Tutte le nomination dei 68° Emmy Awards!

La Academy of Television Arts & Sciences ha annunciato, con i suoi portavoce Lauren Graham e Anthony Anderson, le nomination dei 68° Emmy Awards 2016.

Ricordiamo che gli Emmy Awards sono i riconoscimenti più importanti del piccolo schermo.

In cima alla classifica delle nomination si piazza un aspettato Game of Thrones con ben 23 candidature. Al secondo posto, invece, la miniserie dedicata a O.J. Simpson con 22.

Le premiazioni vere e proprie, con la cerimonia ufficiale, si terranno il 18 settembre presso il Microsoft Theatre di Hollywood, a Los Angeles. Presenterà Jimmy Kimmel e trasmetterà in diretta l’emittente ABC.

Ecco la lista completa delle candidature.

 

Miglior attore protagonista in una serie drammatica

Kyle Chandler, per “Bloodline
Liev Schreiber, per “Ray Donovan
Rami Malek, per “Mr. Robot
Matthew Rhys, per “The Americans
Bob Odenkirk, per “Better Call Saul
Kevin Spacey, per “House of Cards

Miglior attrice protagonista in una serie drammatica

Tatiana Maslany, per “Orphan Black
Robin Wright, per “House of Cards
Viola Davis, per ”How To Get Away With Murder
Claire Danes, per ”Homeland

Miglior attore protagonista in una miniserie o film TV

Bryan Cransto, per “All the Way
Benedict Cumberbatch, per “Sherlock: The Abominable Bride
Idris Elba, per “Luther
Cuba Gooding Jr., per “American Crime Story: Il caso O.J. Simpson
Tom Hiddleston, per “The Night Manager
Courtney B. Vance, per “American Crime Story: Il caso O.J. Simpson

Miglior attrice protagonista in una miniserie o film TV

Kirsten Dunst per “Fargo
Felicity Huffman per “American Crime
Audra McDonald per “Emerson’s Bar
Sarah Paulson per “O.J. Simpson: American Crime Story
Lili Taylor per “American Crime
Kerry Washington per “Confirmation

Miglior attore protagonista in una serie comedy

Anthony Anderson, per “Black-ish
William H. Macy per “Shameless
Jeffrey Tambor per “Transparent
Aziz Ansari per “Master of None

Miglior attrice protagonista in una serie comedy

Ellie Kemper per “Unbreakable Kimmy Schmidt
Julia Louis-Dreyfus per “Veep
Laurie Metcalf per “Getting On
Tracee Ellis Ross per “Black-ish
Amy Schumer per “Inside Amy Schumer
Lily Tomlin per “Grace and Frankie

Miglior miniserie

American Crime
Fargo
The Night Manager
The People v O.J. Simpson: American Crime Story
Roots

 

Miglior varietà

Comedians in Cars”
“Jimmy Kimmel”
“Last Week Tonight”
“The Late Late Show”
“Real Time”
“The Tonight Show

Miglior serie comica

“Modern Family”
“Silicon Valley”
“Transparent”
“Black-ish”
“Veep”
“Master of None”
“Unbreakable Kimmy Schmidt”

Miglior serie drammatica

“Better Call Saul”
“Game of Thrones”
“Homeland”
“House of Cards”
“Mr. Robot”
“Downton Abbey”
“The Americans”

Miglior film TV

“A Very Murray Christmas”
“All The Way”
“Confirmation”
“Luther”
“Sherlock”

Miglior reality show competitivo

“The Amazing Race”
“American Ninja Warrior”
“Dancing with the Stars”
“Project Runway”
“Top Chef”
“The Voice”

Miglior varietà in sketch

“Documentary Now!”
“Drunk History”
“Inside Amy Schumer”
“Key & Peele”
“Portlandia”
“Saturday Night Live”

Miglior attore non protagonista in una serie drama

Jonathan Banks per “Better Call Saul
Peter Dinklage per “Game of Thrones
Kit Harington per “Game of Thrones
Michael Kelly per “House of Cards
Ben Mendelsohn per “Bloodline
Jon Voight per “Ray Donovan

Miglior attrice non protagonista per una serie drama

Emilia Clarke per “Game of Thrones
Lena Headey per “Game of Thrones
Maggie Smith per “Downton Abbey
Maura Tierney per “The Affair Showtime
Maisie Williams per “Game of Thrones
Constance Zimmer per “UnREAL

Miglior attore non protagonista in una miniserie o film TV

Sterling K. Brown per “The People v. O.J. Simpson: American Crime Story
Hugh Laurie per “The Night Manager
Jesse Plemons per “Fargo
David Schwimmer per “The People v. O.J. Simpson: American Crime Story
John Travolta per “The People v. O.J. Simpson: American Crime Story
Bokeem Woodbine per “Fargo

Miglior attrice non protagonista in una miniserie o film TV

Kathy Bates per “American Horror Story
Olivia Colman per “The Night Manager
Regina King per “American Crime
Melissa Leo per “All The Way
Sarah Paulson per “American Horror Story: Hotel
Jean Smart per “Fargo

Miglior attore non protagonista per una serie comedy

Louie Anderson per “Baskets
Andre Braugher per “Brooklyn Nine-Nine
Tituss Burgess per “Unbreakable Kimmy Schmidt
Ty Burrell per “Modern Family
Tony Hale per “Veep
Matt Walsh per “Veep

Miglior attrice non protagonista per una serie comedy

Anna Chlumsky per “Veep
Gaby Hoffman per “Transparent
Allison Janney per “Mom
Judith Light per “Transparent
Kate McKinnon per “Saturday Night Live
Niecy Nash per “Getting On

Written by Chiara Santi

Sono cresciuta sentendo il profumo della Terra fresca dell'Appennino, quindi forse è per questo che mi faccio un sacco di viaggi mentali (o forse è per la droga che assumo, mi pare si chiami "The Walking Dead"). Vorrei giornate da 30 ore per poter fare tutto ciò che amo e vorrei che le persone imparassero a guardare sotto la superficie delle cose. Vi giuro che anche lì ci sono le Serie Tv.

dragon ball super

Perchè Dragon Ball è il re degli Spoiler e nessuno se n’è mai accorto

Famiglia

L’evoluzione della famiglia americana nella storia delle Serie Tv