Vai al contenuto
Serie TV - Hall of Series » SERIE TV » 6 Serie Tv molto attese che usciranno (o torneranno) sulla Rai entro la fine del 2024

6 Serie Tv molto attese che usciranno (o torneranno) sulla Rai entro la fine del 2024

Anche in questa prima parte di 2024, la Rai sta confermando l’eccezionale lavoro svolto negli ultimi anni. L’emittente pubblica è ormai una realtà considerevole e affermata nell’intrattenimento seriale. Dopo un lungo periodo di narrazione standardizzata e stantia, eccessivamente legata a modelli ormai superati, la Rai ha compiuto enormi passi in avanti, allineandosi ai molti altri player che connaturano il mercato italiano e presentando un’offerta ampia, interessante, e soprattutto moderna. Anche questa prima metà di 2024, come dicevamo, sta confermando l’ottimo trend del palinsesto statale. Abbiamo visto grandi ritorni, come quelli di Doc o Makari e nuovi titoli come La Storia o Il Clandestino, di cui abbiamo parlato di recente. E non finisce qui, perché nei mesi che arriveranno dobbiamo ancora vedere alcune delle migliori fiction Rai del 2024.

Come di consueto, l’arrivo dell’estate metterà parzialmente in pausa la programmazione televisiva. Questa è un’abitudine tipica della distribuzione tradizionale, visto che lo streaming è invece pronto a sfoderare alcuni dei suoi pezzi da novanta proprio nella stagione più calda dell’anno. Ad ogni modo, la produzione Rai vivrà dei mesi di stallo. Poi tornerà alla grande a settembre, pronta a vivere una coda di anno davvero incredibile. In questo importante momento di transizione tra le due stagioni televisive, dunque, proviamo a lasciarci alle spalle questi primi mesi dell’anno e gettiamo lo sguardo più avanti, andando a soppesare quali sono le migliori fiction Rai del 2024 in arrivo nei prossimi mesi. Abbiamo scelto sei titoli, tra novità e attesi ritorni, che testimoniano l’alto livello raggiunto ormai dall’emittente statale in ambito seriale.

Tra le migliori fiction Rai del 2024 c’è la nuova stagione di Don Matteo

Raul Bova 640x360
Raoul Bova nei panni di Don Massimo

Non potevamo non partire da quello che è uno dei titoli più attesi di tutto l’anno. Don Matteo tornerà in autunno con la sua quattordicesima stagione, e sarà un capitolo a suo modo storico, perché è il primo dopo il definitivo cambio della guardia tra Terence Hill e Raoul Bova. Negli scorsi episodi, infatti, avevamo assistito al progressivo avvicendamento tra Don Matteo e Don Massimo, in quello che è stato uno spartiacque epocale per la serialità italiana. Ora Terence Hill ha definitivamente dismesso la toga e tocca a Raoul Bova prendersi la scena.

L’attesa per Don Matteo 14 è tanta, soprattutto alla luce del rinvio a cui è andata incontro. Il rilascio della serie, infatti, era previsto per aprile, ma poi è stato rinviato. Una decisione che ha anche fatto risuonare qualche campanello d’allarme, ma che in realtà, stando a quanto è trapelato da fonti vicine alla Rai, sarebbe stata da ricondurre agli impegni calcistici delle squadre italiane nell’Europa del giovedì, giorno prescelto per le puntate di Don Matteo.

Nessun allarme, dunque. Don Matteo 14, tra le migliori fiction Rai del 2024, arriverà, e porterà con se tante novità. Ci sarà, infatti, un nuovo capitano dei carabinieri, interpretato da Eugenio Mastrandrea. Probabilmente ci sarà in vista un progressivo addio di Maria Chiara Giannetta, che si è consacrata grazie al suo ruolo nella fiction. Questo è quindi uno dei tanti motivi d’interesse per il ritorno della serie, la cui messa in onda è senza dubbio destinata a dominare il palinsesto televisivo autunnale. La fiction nazional-popolare per eccellenza non intende fermarsi è, pure per quest’anno, sembra destinata a essere uno dei prodotti di punta del panorama.

L’incontro tra culture in Brennero

Migliori fiction Rai del 2024 640x360
Un primo sguardo ai protagonisti dell’attesissima Brennero

Dopo aver parlato di un attesissimo ritorno, passiamo ora a esaminare un nuovo titolo tra le migliori fiction Rai del 2024. Proprio come Don Matteo 14, anche Brennero era inizialmente prevista per la prima metà dell’anno, ma è stata poi rinviata ai mesi autunnali. In questo caso, però, le ragioni della scelta sembrano più fumose. I motivi potrebbero rintracciarsi nella natura della serie tv, un thriller oscuro le cui atmosfere si calano meglio nei mesi autunnali. Oppure serviva semplicemente più tempo per confezionare un prodotto inedito e ambizioso. Ad ogni modo, anche il rinvio di Brennero ha fatto notizia e ha acceso ulteriormente i fari su una serie che si candida a un ruolo di primo piano nella prossima stagione televisiva.

Al centro del racconto ci sono Eva e Paolo, interpretati rispettivamente da Elena Radonicich e Matteo Martari. I due ricoprono le cariche di pubblico ministero e di ispettore e si trovano a indagare su una serie di misteriosi omicidi, riconducibili a un serial killer noto come il “Mostro di Bolzano”. Dietro alla componente thriller che riveste il racconto, c’è un fine lavoro antropologico che caratterizza i luoghi di ambientazione della serie. In Brennero, infatti, vengono evidenziate le relazioni che si instaurano tra le persone di cultura italiana e quelle di cultura tedesca, che si trovano in quella zona a stretto contatto. Un lavoro estremamente interessante, che scava nel pregiudizio e nella diffidenza che contraddistingue questa zona d’Italia e che, come vedremo, rischia di causare pesanti problematiche alla comunità che ci vive, essendo al centro dell’operato dello stesso killer.

Pagine: 1 2 3 4