Vai al contenuto
Home » Serie TV » 6 attori che non avevano un soldo in tasca prima di accettare un grande ruolo in una Serie Tv

6 attori che non avevano un soldo in tasca prima di accettare un grande ruolo in una Serie Tv

Entrare a far parte del cast di un grande progetto mediatico è il sogno nel cassetto di molti attori del cinema e delle serie tv. Dai grandi ruoli derivano un’altrettanto grande fama, il successo che chi fa l’attore in un modo o nell’altro cerca e – forse non sempre ma di certo le probabilità aumentano – altri bei ruoli. L’idea di entrare tra i grandi è ciò che spinge a continuare a provare anche quando le cose si fanno difficili. Perché insomma, riuscire ad accaparrarsi l’interpretazione del personaggio giusto può significare davvero fare jackpot. È così per tutti ma in realtà, a ben vedere, per qualcuno più che per qualcun altro.

Siamo abituati a pensare agli attori e alle attrici come a persone che hanno tutto.

Nel mondo dello spettacolo, soprattutto quando parliamo di film e serie di fama mondiale, girano davvero tanti soldi. Alcuni attori arrivano addirittura a guadagnare cachet milionari per ogni singolo episodio a cui prendono parte, e considerando che alcune serie arrivano a decine di stagioni lascio a voi l’arduo compito di fare i conti. La realtà però è che non sempre è così. In primo luogo perché la stragrande maggioranza degli attori non vede nemmeno a un miglio di distanza gli stipendi di chi lavora alle grandi produzioni. In secondo luogo perché in alcuni casi ottenere uno di questi ruoli significa davvero poter cambiare vita.

Non tutti i grandi attori del cinema e delle serie tv sono nati con la camicia. Anzi, per quanto oggi possa sembrare strano anche solo pensarlo, alcuni di loro hanno vissuto ben più di una crisi economica prima di arrivare al meritato successo che hanno ottenuto. Parliamo anche di attori molto famosi, di quelli il cui volto è ormai legato al personaggio che gli ha cambiato la vita. Attori che ci sembrano nati esattamente per i ruoli in cui li abbiamo visti, ma che invece stavano per abbandonare il loro sogno. E forse, magari, proprio per questo motivo a questi personaggi tengono un po’ di più. Oggi parliamo di sei di questi attori, sei vite cambiate radicalmente dal ruolo giusto. E che, interpretandolo, hanno in qualche modo cambiato anche le nostre.

1 – Matt LeBlanc (Friends)

Attori del cinema e delle serie tv (640x422)
Matt LeBlanc è tra gli attori del cinema e delle serie tv al verde prima di un grande ruolo

Parlando di volti strettamente legati a un personaggio non si può non cominciare con Matt LeBlanc. Interprete di Joey Tribbiani dal 1994 al 2004 in Friends, nonché dal 2004 al 2006 nello spin-off a lui dedicato Joey, Matt LeBlanc ha portato per oltre un decennio sullo schermo il personaggio di un attore dal successo altalenante. Un attore che in più di un’occasione chiede soldi in prestito ai suoi amici per poter tirare avanti. Insomma, una storia che per l’attore era in parte anche autobiografica. È stato infatti lo stesso Matt LeBlanc ad affermare in un’intervista che nel momento in cui lo scritturarono per Friends sul suo conto in banca aveva “la bellezza” di 11 dollari, non uno di più.

L’attore ha raccontato di trovarsi in seria difficoltà in quel momento. Il fatto era che, anche nel caso in cui avesse trovato un impiego come cameriere per tamponare la situazione, la prima paga non sarebbe arrivata in tempo prima di azzerare il conto in banca. LeBlanc aveva ragione: non si può andare avanti per molto con 11 dollari. Per fortuna però la provvidenza – aka la produzione di Friends – lo ha tirato fuori da una situazione a dir poco complessa. E anche se all’epoca della prima stagione gli attori della serie guadagnavano “solo” 22500 dollari a episodio, direi che la paga era abbastanza da tirarsi su. E direi anche che Matt LeBlanc e tutti gli altri non si sono più accontentati di questa cifra negli anni a seguire.

2 – Kat Graham (The Vampire Diaries)

Kat Graham era tra gli attori del cinema e delle serie tv in difficoltà economica

Cominciare a lavorare nel mondo dello spettacolo non significa che le cose vadano sempre a gonfie vele. Anzi, spesso e volentieri ottenere il primo ruolo non è garanzia sufficiente per riuscire ad averne di nuovi. Lo sa benissimo Kat Graham che, dopo il debutto cinematografico a soli 8 anni in Genitori in trappola, nonché numerose piccole parti in serie di grande successo come The O.C. e Malcolm in the Middle, si è ritrovata senza una carriera in ascesa e con problemi economici molto seri. È stata l’attrice stessa a raccontare del suo periodo complicato. Come dichiarato in un’intervista, lei e sua madre praticamente non avevano un soldo. Ma la parte più difficile della situazione, a detta sua, è stata proprio vedere sua madre, una donna forte e fiera, soffrire per questo.

Va da sé che Kat Graham cercasse in ogni modo di rimboccarsi le maniche, anche se superare un momento del genere non è facile. Per fortuna però nel 2009 qualcosa è cambiato: è arrivata Bonnie Bennett, il suo personaggio in The Vampire Diaries, a rivoluzionarle la vita. Per 171 episodi, fino al 2017, Kat Graham si è fatta amare dal pubblico portando sugli schermi un personaggio che ha conquistato i fan. E, durante e dopo l’esperienza nella serie, è riuscita a ottenere numerosi altri ruoli, soprattutto al cinema. Insomma, non si può dire che la carriera (e le finanze) di Kat Graham non abbiano preso la direzione giusta.

Pagine: 1 2 3 4