in

Abbonamento Netflix: ecco come condividerlo

Abbonamento Netflix, Toghether Price
Abbonamento Netflix, Toghether Price

Abbonamento Netflix: ecco come condividerlo con Toghether Price

Se “condivisione” è la parola chiave del nuovo millennio, non bisogna sorprendersi di fronte ai sistemi – sempre nuovi e all’avanguardia – di comunicazione e associazione tra persone sulla rete.
Una delle più grandi comunità della rete ad aver creato uno stato d’aggregazione (quindi una condivisione) notevole è, senza dubbi, quella degli appassionati di serie televisive. Per loro – ma non solo – nasce l’ambizioso progetto Together Price.

La situazione più comune nella quale potreste trovarvi ad aver bisogno del servizio è quella relativa alla condivisione del proprio abbonamento Netflix Premium.

Si sa infatti facendo semplici calcoli alla mano che il piano Premium sia il più conveniente se si divide il costo per il numero di utilizzatori, €16 diviso 4 utilizzatori fanno infatti solo €4 al mese, una soluzione nettamente più conveniente del piano basic che costa al mese €7.99 ma che permette un solo accesso e non è abilitato alla visione in Ultra hd e 4k.

Ma quanto è difficile formare un gruppo, rimanere uniti nel tempo e continuare a raccogliere i soldi di tutti i membri ad ogni scadenza dell’abbonamento?

E’ un’impresa a dir poco ardua e spesso accade che l’intestatario dell’abbonamento si trovi tutto solo a pagare l’intero importo e che gli altri utilizzatori continuino per mesi a guardare senza pagare. E allora che fare? Possiamo rinunciare ad avere Netflix Premium oppure possiamo utilizzare Together Price per la buona riuscita del risparmio di gruppo.

Together Price è infatti il sistema di pagamento di gruppo che vi aiuta a condividere i vostri abbonamenti multi account preferiti come Netflix, Spotify, Apple Music, etc.. in modo automatico così da essere sicuri di risparmiare davvero fino al 75% sul costo dell’abbonamento perchè ogni mese riceverete in modo automatico i soldi dal vostro gruppo di condivisione per l’utilizzo condiviso di Netflix.

Netflix Premium quindi invece che costare €16 al mese, scenderà a €4 perchè €12 li riceverete su Together Price e non dovrete occuparvi più di chiederli voi direttamente perchè ci penserà la piattaforma ad ogni scadenza.

Together Price riesce a semplificare al massimo il gruppo di condivisione grazie al Wallet digitale utile a raccogliere le quote dei partecipanti e alla chat interna per comunicare con tutto il gruppo di condivisione in tempo reale.

Together Price
Abbonamento Netflix: ecco come condividerlo con Toghether Price

A tal proposito, cos’è un gruppo di condivisione?

Un gruppo di condivisione è un insieme di utenti di cui uno è l’admin cioè colui che mette a disposizione i posti liberi degli account che non usa e il resto del gruppo è composto dai joiner, cioè coloro che entrano nel gruppo aperto dall’admin inviando la loro quota per l’utilizzo dell’abbonamento condiviso.

Entrando nel dettaglio di Netflix, se avete un abbonamento Netflix Premium già acquistato sul sito ufficiale e non usate tutti gli account a disposizione, potete aprire una condivisione e mettere a disposizione i posti liberi. Se condividete 3 posti, ogni mese riceverete dal vostro gruppo €12 direttamente sul wallet di Together Price e per avere il saldo disponibile dovrete semplicemente trasferirlo sul vostro iban.

Ecco una mini guida che vi spiega come aprire una condivisione Netflix passo passo:

– Vai su Together Price e clicca su “Registrati subito”.
– Scegli 3 servizi e scopri quanto puoi risparmiare.
– Clicca su “Inizia a risparmiare”
– Diventa Admin cliccando su “Crea un gruppo”
– Seleziona gruppo “Netflix Premium”
– Riempi tutti i campi richiesti

– Seleziona la visibilità su “Pubblico” per rendere visibile il tuo gruppo nel network e infine clicca su “Pubblica”

Il sistema vi chiederà in questa fase di inserire le credenziali di accesso a Netflix su TPassword, una sorta di “cassaforte virtuale” made by Together Price, dove potrete inserire e conservare e-mail e  password di accesso a Netflix che saranno visibili solo ai partecipanti al gruppo dopo che avranno inviato la loro quota.

Se invece non avete un abbonamento netflix Premium da condividere potete scegliere di entrare in un gruppo di condivisione già aperto.

Ecco qui una mini guida che vi indica tutti i semplici passi che dovrete seguire per diventare “Joiner” di un gruppo Netflix

Vai su Together Price e clicca su “Registrati subito”.
– Scegli 3 servizi e scopri quanto puoi risparmiare.
– Clicca su “Inizia a risparmiare”
– Diventa joiner cliccando su “Entra in un gruppo”
– Cerca il gruppo “Netflix premium” che ti interessa

– Clicca sul gruppo e poi su “Entra nel gruppo”

– Una volta che l’admin avrà accettato la tua richiesta, potrai inviare la tua quota e visualizzare le credenziali contenute in TPassword

E ora arriviamo alla domanda che in molti si pongono: la condivisione di prodotti e servizi è legale?


La risposta è ovviamente positiva purchè siano rispettati i termini di uso dei servizi condivisi, ad esempio Netflix può essere condiviso solo all’interno del nucleo domestico e quindi non è necessario essere familiari, ma semplicemente coinquilini. Together Price aiuta gli utenti in tutte le fasi di condivisione, dalla formazione del gruppo alla raccolta delle quote mese per mese fornendo semplicemente un’infrastruttura tecnologica per la buona riuscita del risparmio di gruppo.

Quali altri servizi si possono condividere su Together Price?

Sono moltissimi e l’unico requisito imprescindibile è che siano piani di abbonamento destinati a gruppi di utenti quindi multi account o family. Tra i più condivisi Spotify, Netflix, Amazon Music, Nintendo Switch Online e Office365.

Possiedi un account Netflix Premium? Beh, non c’è altro da aggiungere. Effettua subito la tua registrazione gratuita al servizio attraverso il seguente link.

LEGGI ANCHE – Netflix, la classifica delle 10 migliori serie tv nella storia del colosso streaming

Written by Vincenzo Bellopede

Vincenzo, studente di psicologia.
Cresciuto a pane e Sartre, accompagnando con sbornie da prelibato nettare di Lynch.
Come disse il primo, gli oggetti sono cose che non dovrebbero commuovere in quanto non vive. Eppure lo fanno.
Se anche le parole riescono in questo, l'obiettivo di chi scrive è stato orgogliosamente raggiunto.

Cosa dobbiamo aspettarci dalla quarta stagione di Skam Italia su Netflix?

Tutte le età dei personaggi di How I Met Your Mother all’inizio della serie