in

15 attori delle Serie Tv che hanno recitato nei videogiochi

Per gli amanti di videogiochi ed esperienze virtuali è sempre un piacere ritrovare un attore già visto “da qualche parte” in una serie televisiva. Si intende che è fondamentale la combo delle passioni per videogiochi e per la serialità. Ma ormai in molti siamo immersi nel mondo Geek, quello che ci rende amanti di qualsiasi cosa riguardi la cultura del momento: serie tv, fumetti, film, videogiochi, anime e così via. Molte serie televisive vantano di una trasposizione in videogioco, se non in più di una. E’ il caso di The walking dead e Buffy l’ammazzavampiri, ma anche di Doctor Who, Lost, Prison Break.

Ho pensato di raccogliere in un’unica scatola gli attori che hanno ceduto alla tentazione di vedere la loro versione virtuale. Gli stessi attori che hanno vestito tutine attillate, provviste di sensori per la motion capture.

Quindi, lasciando da parte le ovvie versioni di personaggi di serie televisive diventate videogiochi, ho trovato e ricordato quindici attori a noi noti che hanno dato il volto a personaggi importanti, o meno, in narrazioni virtuali famose.

 

Kevin Spacey – Call of duty
Iniziamo con Kevin Spacey. La sua fama e magistrale bravura lo precedono, ma riassiumiamo la carriera dell’attore. Due premi Oscar come attore protagonista in American Beauty e come attore non protagonista in I soliti sospetti, interpretazioni stupefacenti in ogni dove, da Seven a The big Kahuna: un attore a tutto tondo che ha messo alla prova la sua recitazione in varie salse mediatiche. Adesso per i più è lo spietato Frank Underwood, protagonista di House of Cards, che dopo tanti tradimenti ed intrighi ha ottenuto la carica di Presidente degli Stati Uniti. L’attore ha partecipato entusiasticamente ad uno dei capitoli del famoso videogioco Call of Duty, per la precisione Advanced Warfare. Jonathan Irons, il cattivo che interpreta Spacey, è il fondatore di Atlas, una società militare che vuole riportare la pace nel mondo dopo un attacco terroristico.

Ps: all’inizio il ruolo doveva essere di Bryan Cranston.

Kevin Spacey

Written by Giuseppina Cataldo

Amo i viaggi (anche quelli mentali), i supereroi, i concerti, i colpi di scena, i tramonti, il mio letto, la pizza. Sono una Bridget Jones amante di apocalissi e fantascienza, per cui non ho paura di sognare in grande.
Sono ubriaca di mio, nonostante sia astemia.
Cambio look spesso, voglio captare ogni sfumatura prima di scegliere quella giusta.
In testa ho la mia isola di Lost personale.
Sono onnivora, nel senso più ampio del termine.
Odio l'ansia.

#ConsigliSeriali – Utopia, come imparare ad amare il giallo

Class: tutto sullo spin-off di Doctor Who