in

The flash: recensione episodio 2×08

The Flash: Arrow 4x08 evidenzaFinalmente dopo tanto c’è stato un altro crossover tra i nostri due supereroi preferiti: The Flash e Arrow.

La 2X08 di Flash, ovvero la prima parte del crossover andata in onda martedì in America, sostanzialmente mi è piaciuta, anche se credo che sia stata più una puntata di introduzione di due personaggi che faranno parte della nuova serie Cw Legend’s of tomorrow che una puntata incentrata su Flash.

TRAMA – Barry continua ad allenarsi duramente ma non riesce comunque ad essere così veloce per poter battere Zoom. Allora Harrison Wells di terra 2 con l’aiuto di Caitilin idea un siero, il Vector 6 (una specie di doping) che faccia aumentare la velocità del giovane Allen. Fin qui tutto bene, se non fosse che la bella fidanzata di Barry, Patty, vede il dottor Wells e lo scambia per l’assassino della madre del suo ragazzo. Avendolo avvistato nei pressi dei laboratori S.T.A.R lo segue e lo ferisce gravemente.  Non mi piace che Barry nasconda a Patty la sua vera identità; questo ferimento la porterà a scoprire tutta la verità su Barry e gli altri, e non credo avrà una bella reazione.

Intanto il dottor Wells dopo essersi beccato una pallottola è in fin di vita e l’unico che può salvarlo estraendogli la pallottola velocemente è Jay Garrick che acquista la velocità necessaria per poterla estrarre senza causare gravi danni grazie al siero. All’inizio ero entusiasta di questo personaggio, adesso decisamente meno, spero che però col tempo faccia qualcosa di significativo per riscattarsi.

Mentre loro erano impegnati ad operare Wells di terra 2, Il team Flash tentava una soluzione per sconfiggere  Vandal Savage, il villain dei fumetti Dc apparso per la prima volta nel 1944. Un personaggio malvagio  a tutti gli effetti, super affascinante con un’aurea di mistero e le sue armi, ovvero dei coltelli antichi lo rendono ancora più avvincente. Nel suo mirino c’è un obiettivo ben preciso, Kendra Saunders, la nuova fiamma di Cisco, la reincarnazione della principessa egizia Chay-Ara. Rendendosi conto di non riuscire ad eliminare il problema, il giovane velocista contatta Arrow e i suoi amici. Il team  di Oliver si precipita subito in aiuto di Flash e subito devono fare i conti con un nuovo personaggio: i Carter Hall, legato a Kendra perchè reincarnazione di un nobile egizio, ovvero il principe Khufu.

Un personaggio fantastico che mi è davvero piaciuto oltre ad essere decisamente bello! Carter cerca in tutti modi di far risvegliare la vera natura di Kendra ovvero quella di Hawkgirl, portandola via con sè. Arrow e Flash dopo un’incomprensione iniziale capiscono che Carter in realtà sta dalla loro parte.

A questo punto arriva anche Malcolm Merlyn che comunica ai due team che l’unico modo per fermare Vandal è sottrargli lo scettro di Horus, che lo priverebbe dei poteri. I nostri due supereroi cercano di affrontarlo ma non riescono a sconfiggerlo e lo scettro di Horus rimane ancora nelle mani del proprietario. Ma questa puntata di The Flash non a caso s’intitola Legends of Today, ed è una specie di introduzione verso la nuova serie televisiva “Legends of Tomorrow” di cui vengono anticipati 2 personaggi,  Hawkman e Hawkgirl. Lei non ancora consapevole e un pò confusa grazie all’aiuto di Cisco ma soprattutto grazie ad Hawkboy si risveglia e fa riemergere i suoi poter fino a quel momento nascosti.  E proprio Kendra sarà fondamentale per sconfiggere il malvagio Savage. Ma alla fine della puntata c’è stato il colpo di scena che ha sconvolto soprattutto i fans di Arrow. Oliver Queen ha un figlio? 

Puntata buona, ma non eccellente. Un bel crossover, tanta azione ma molta confusione. Capisco la scelta di voler introdurre dei nuovi personaggi in vista della messa in onda a Gennaio di Legends of tomorrow ma 3 in una sola puntata sono decisamente troppi. E voi? che ne pensate?

Piccoli Brividi

#VenerdìVintage – Che senso ha il ritorno di Piccoli Brividi per un 24enne

The Flash

Gif-recensione The Flash 2×11: il potere di Cisco