in

Le 10 citazioni più iconiche di Polly Gray

ATTENZIONE: questo articolo potrebbe contenere SPOILER su tutte le stagioni di Peaky Blinders.

Sono passati ormai quasi quattro mesi da quando Helen McCrory ci ha lasciati, ma nessuno di noi l’ha mai dimenticata e mai ci riuscirà. Una donna piena di determinazione, buon senso, esperienza e desiderio di aiutare le persone che la circondavano. Chiunque abbia avuto il piacere di conoscere l’interprete di Polly Gray in Peaky Blinders è sempre stato concorde nel dire che, nonostante i problemi di salute che hanno inevitabilmente condizionato gli ultimi mesi della sua vita, Helen non abbia mai smesso di brillare, nemmeno per un attimo.

Di interpretazioni magistrali Helen ce ne ha regalate molte (qui ve ne proponiamo alcune) e non le saremo mai abbastanza grati per averci mostrato fin dove può arrivare il talento di un’attrice. Zia Polly è stato forse uno dei personaggi a cui la McCrory ha saputo dare più profondità, ed è anche una donna da cui tutti noi avremmo molto da imparare. Seppure abbia passato numerosi momenti bui, è sempre stata in grado di tenere in riga gli Shelby e si è dimostrata un’inesauribile fonte di ispirazione.

Vediamo quali sono le citazioni più iconiche di Polly Gray, la donna più forte e resiliente che possiate trovare Peaky Blinders.

1) “Gli uomini non hanno l’intelligenza per condurre una guerra tra famiglie. Sono meno bravi a tenere i segreti fuori dalle bugie.

polly gray peaky blinders

Iniziamo in medias res con questa frase iconica della puntata 4×04. Polly è un elemento fondamentale nella famiglia Shelby e se non fosse per lei, Thomas sarebbe crollato molte volte. Lei è la roccia che tiene in piedi la famiglia, mentre Tommy si occupa di difenderla da chi ne minaccia l’autorità e la supremazia. È proprio lei qui a prendere in mano le redini della guerra in corso fra Luca Changretta e i Peaky Blinders, quella guerra cominciata già nel corso della terza stagione e che aveva provato a separare gli Shelby, colpendoli nel loro unico momento di debolezza. Ma l’astuzia di zia Polly e l’amore nei confronti di suo figlio Michael sono armi affilate se usate nel modo giusto.

2) “Un uomo bramoso di sesso è uno spettacolo esilarante. Ricorda un cane che vede il guinzaglio e si rende conto che è quasi ora di uscire.

peaky blinders

La diffidenza di Polly nei confronti degli uomini non è mai stata un mistero per noi, ma le sue insicurezze sono frutto di innumerevoli sofferenze e le ferite che nasconde al mondo sono più profonde di quanto si possa immaginare. Delusione, frustrazione e tanta rabbia la animano ogni giorno e la rendono estremamente cauta quando si tratta di relazioni sentimentali. Così, nella terza stagione, le è servito molto tempo per aprirsi con il pittore conosciuto al matrimonio di Thomas e Grace, e così anche per donare poi il proprio cuore ad Aberama Gold. E c’è anche un’altra frase di Polly che i fan non scorderanno mai e che forse continueranno a usare in altri contesti: “Gli uomini e i loro c***i non cesseranno mai di stupirmi“.

3) “Hai preso il buon senso di tua madre e la scelleratezza di tuo padre, e si stanno combattendo. Lascia che vinca lei.

peaky blinders

Una frase che ci riporta indietro al primo episodio della serie, quando di Tommy Shelby e Polly Gray sapevamo ancora troppo poco. Eppure è proprio grazie alle parole di Polly che iniziamo a conoscere la natura di una famiglia complicata e fatta di caos, e quella di un uomo altrettanto logorato dai propri demoni. Nella 1×01 i due sono in una chiesa. Il problema delle armi che il governo inglese cerca disperatamente è la cosa più importante a cui pensare, e con le famose parole “Dio e zia Polly ti ascoltano“, la donna più forte degli Shelby si identifica fin dall’inizio come l’unica persona capace di comprendere davvero le scelte di suo nipote e di offrire consigli con un buon senso e un’astuzia con pochi eguali.

Così ha inizio l’avventura dei Peaky Blinders.

4) “La vostra vita sa di marcio. Questa vita è l’apoteosi del marcio.

helen mccrory peaky blinders

Nella 2×05 Polly, che ha da poco avuto la fortuna di riavere accanto suo figlio Michael, se lo vede strappare dalle braccia ancora una volta e maledice Thomas e tutti gli Shelby per il loro modo di contaminare ogni cosa si trovi nella loro orbita. Quando Sabini (Noah Taylor) e Solomons (Tom Hardy) si alleano tra loro e si accordano con la polizia per dare a Tommy ciò che si merita per aver osato mettere piede negli affari di Londra, anche Michael, appena entrato in famiglia, si trova a subirne le conseguenze. Far parte degli Shelby vuol dire anche questo. Imparare a fare i conti con il marcio della società significa marcire piano piano, ma questo zia Polly lo ha sempre saputo, e ne ha pagato le conseguenze sulla propria pelle.

5) “Brindo a una famiglia unita che non conoscerà mai la sconfitta.

peaky blinders

Dopo la morte di Grace, Thomas cerca di tenere insieme i suoi stessi pezzi e quelli della propria famiglia, ma non è facile come sembra. Polly sa quanto l’animo di qualcuno possa farsi nero dopo una perdita del genere ed è consapevole che l’unico modo per far avere a suo nipote un po’ di pace è assecondarlo nella sua esigenza di vendetta e riscatto. Il solo modo per farlo, però, è con gli Shelby al completo, perché solo uniti possono mettersi contro il mondo intero e festeggiare una vittoria. Questo è il loro più grande punto di forza. La famiglia, in cui ciascuno ha il proprio ruolo, è l’unica arma abbastanza potente. Sappiamo tutti che Polly Gray ne costituisce il vero collante. Se non fosse stato per lei gli Shelby non sarebbero mai arrivati così in alto.

Mai pensare di poter provocare i Peaky Blinders e uscirne illesi.

6) “Visto che nella compagnia di famiglia occupo una posizione piuttosto importante è molto raro che mi capiti di dover chiedere il permesso per fare qualcosa.

polly gray

Questa è la frase pronunciata da zia Polly al matrimonio di Thomas e Grace, nella 3×01, ma sono anche parole che ci permettono di capire quanto importante e prezioso fosse il suo ruolo all’interno della Shelby Company Limited e negli “altri affari” di famiglia. Thomas inizia a prendere contatti con i russi ed Elizabeth Gray non si tira indietro nemmeno in queste circostanze. Sa che suo nipote sa farsi rispettare e anche se corre sempre più rischi e con le sue scelte continua a mettere in pericolo tutta la famiglia, nessuno più della matriarca degli Shelby sa come rimanergli accanto e fargli da spalla in qualunque momento e situazione.

7) “Se vi punirò, e io potrei ancora decidere di punirvi, indosserò tacchi alti, così potrete sentirmi arrivare sul selciato e avrete il tempo di pentirvi. Fate attenzione all’arrivo dei miei passi.

polly peaky blinders

Con questa frase iconica ci spostiamo momentaneamente nella quinta stagione, quando zia Polly e Tommy si recano all’Orfanotrofio di Santa Hilda per “fare due chiacchiere” con le suore che hanno causato molte sofferenze alle giovani che hanno avuto la sfortuna di capitare fra le loro mura. In questo modo, non solo gli Shelby salvano l’immagine della loro compagnia, decidendo di trasferire tutte le bambine maltrattate negli Istituti per orfani gestiti dai Peaky Blinders, ma usano questo espediente per recuperare una parte dei soldi andati perduti con il crollo di Wall Street dell’ottobre 1929. Qui Elizabeth Gray, il cui rancore nei confronti della Chiesa che molti anni prima le aveva portato via i suoi due figli non si è mai estinto, con tali parole mette a tacere una volta per tutte le sue avversarie.

Non c’è nulla da fare, le minacce dei Peaky Blinders sono decisamente potenti ed efficaci.

8) “Siamo noi, è dentro di noi. Perché siamo Shelby. È nel nostro sangue zingaro. Viviamo a cavallo tra la vita e la morte, aspettando di andare avanti, e alla fine lo accettiamo. Stringiamo la mano al diavolo e poi passiamo oltre.

peaky blinders

Quella degli Shelby sembra essere una maledizione. Prima Grace, poi John, poi Arthur che ha quasi rischiato di fare la stessa fine. Quando la quarta stagione si sta per concludere, Thomas prova a prendersi un po’ di riposo e ad allontanarsi da tutto il fango e il fumo di Small Heath, ma i fantasmi che dimorano nella sua mente non vanno in vacanza. Polly lo sa, cerca di aiutarlo a stare meglio ma ci è passata anche lei, tutti gli Shelby ci sono passati e non c’è nulla che possa essergli di consolazione, se non accettare la presenza di quei fantasmi, fare un patto con loro e imparare a conviverci quotidianamente, come lei gli suggerisce. L’alcol non sa farli stare zitti, non accettano compromessi, attendono solo di essere scelti come compagni di viaggio. La battaglia con i Changretta è terminata, ma la guerra dei Peaky Blinders contro il resto del mondo è appena cominciata.

9) “Una sola cosa può rendere cieco un uomo come te. L’amore.

helen mccrory

Ancora una volta, torniamo alla prima stagione di Peaky Blinders. Questa volta con la frase senza dubbio più famosa pronunciata da Helen McCrory nei panni di Polly Gray. Thomas prende coscienza del tradimento di Grace, dell’unica donna che abbia mai visto davvero ogni sua ombra, e anche Polly capisce subito che il solo punto debole di un uomo distrutto dalla guerra risiede esclusivamente nella speranza di un amore. D’altronde si sa, l’animo zingaro di zia Polly non fallisce mai quando si tratta di questioni di cuore. Il suo sesto senso (o meglio, la sua Vista) è sempre stato impeccabile. Nel finale della prima stagione, nelle parole che scambia con Grace all’interno del Garrison Pub, dimostra di essere consapevole del valore inestimabile di un amore ricambiato, ma si mostra anche altrettanto determinata a proteggere l’anima e il cuore della propria famiglia.

10) “Quando sei già morto, sei libero. E c***o lo adoro.

helen mccrory

Vedere la morte così da vicino non ti permette di scrollartela mai di dosso definitivamente. Polly ha sempre viaggiato a braccetto con gli spiriti e i fantasmi, ma da quando ha sentito la ruvida corda del cappio appesa intorno al collo, nulla è più stato come prima. Dopo la morte di John e l’arrivo della Mano Nera a Birmingham, l’unica cosa da fare è tenere unito ciò che resta della famiglia, raccogliere i pezzi, ringraziare per aver guadagnato del tempo in più e godersi ogni singolo attimo come se fosse l’ultimo. È questo che Elizabeth Gray si ripropone di fare, anche se qualcosa dentro di lei è andato definitivamente in frantumi. Eppure nessuno può ferire uno Shelby senza pagarne le conseguenze.

Non dimenticate mai: “Non si fo****o i Peaky Blinders“.

Scopri Hall of Series Plus, il nuovo sito gemello di Hall of Series in cui puoi trovare tanti contenuti premium a tema serie tv

Scritto da Elena Scipione

Cerco sempre la magia anche nelle più piccole cose. Potete trovarmi con la testa immersa fra le pagine di un libro o in qualche puntata di una serie tv. Per il resto del tempo per lo più scrivo e metto alla prova i miei poteri magici.

La classifica dei migliori personaggi di Six Feet Under

Appuntamenti al buio: a cena con… Winston