in

Zendaya si sfoga sulla sua ansia da social: «Non voglio essere risucchiata dal mio cellulare»

Zendaya è indubbiamente una delle star più promettenti nel panorama televisivo degli ultimi anni. La sua performance nel ruolo di Rue Bennet nella serie Sky Euphoria l’ha fatta apprezzare anche a un pubblico più vasto di quello di Disney, che l’ha lanciata e dal quale l’attrice vorrebbe emanciparsi. Di recente, in occasione dell’uscita su Netflix del film Malcom e Marie, in cui recita a fianco di John David Washington, ha rilasciato dichiarazioni piuttosto forti riguardo la sua scelta di selezionare meglio i ruoli che le venivano proposti, per non accontentarsi di dover fare da spalla al ruolo maschile: vi abbiamo riportato le interessanti dichiarazioni di Zendaya in questo articolo.

Nel film uscito su Netflix di recente, Malcolm e Marie, Zendaya interpreta la fidanzata di un regista esordiente. La storia si svolge nella casa dei due dopo una festa, data dal fidanzato per festeggiare la fine del suo film: durante la festa, però, una dimenticanza da parte del ragazzo scatenerà una vera e propria guerra psicologica tra i due. Zendaya ha dichiarato che l’idea le è venuta durante il lockdown e che era perfetta da realizzare in conformità con le regole contro la pandemia. La situazione claustrofobica in cui i protagonisti sono immersi favorisce l’introspezione e il gioco al massacro di una coppia che decide di scoprire le carte sul proprio rapporto.

Zendaya è dunque una giovane attrice perfettamente a suo agio nel ruolo di paladina della generazione Z: ma è anche una donna profondamente intelligente e critica verso la società in cui viviamo, come traspare anche dal suo personaggio in Euphoria. Come molte altre star, di recente Zendaya ha ritenuto saggio allontanarsi dai social, cercando di usarli con più parsimonia per non lasciarsi dominare.

Durante il podcast HFPA in Conversation Zendaya ha parlato del suo rapporto con i social e di come gestisce l’ansia che spesso scaturisce da un uso eccessivo o irresponsabile.

“Ero molto più attiva su Instagram quando ero più giovane, ma con il tempo mi sono resa conto che, non è una questione di odio o altro, ma a volte navigare lì mi rendeva ansiosa. Oppure mi spingeva a pensare troppo o a stare troppo tempo al cellulare… Il rapporto che ho con i social è tutto mio e personale, ma mi piace avere i miei spazi. Credo che i miei fan che mi conoscono lo rispettino perché si rendono conto che sono umana e credo vogliano che abbia una vita e che sia felice al di fuori dei social… Io ci sono. Lo sanno che ci sono. Sanno che sono me stessa, ma è importante avere i miei tempi e non essere risucchiata dal mio cellulare”.

Poche foto sui social, di solito legate alla sua vita professionale, ancora meno tweet: Zendaya è una che tiene molto alla sua privacy. Sempre in occasione dell’intervista via podcast, ha rivelato di essere lei stessa a gestire i suoi social.

“Tengo molto al mio Instagram, quindi nessun altro ha l’accesso a parte me. Sapersi prendere una pausa dai social è importante, non bisogna legarsi troppo a un profilo virtuale”.

Oltre a Malcom e Marie, torneremo ad apprezzare presto Zendaya anche nel nuovo capitolo di Spiderman, il terzo della nuova saga: le riprese sono già in corso ad Atlanta. Nel film ritroveremo anche Benedict Cumberbatch nel ruolo di Doctor Strange, Jamie Foxx in quello di Electro e naturalmente Tom Holland nel ruolo principale. Anche alla regia è stato confermato Jon Watts. Il prossimo capitolo di Spiderman sarà piuttosto delicato in termini di trama: nel precedente film, infatti, Mysterio aveva rivelato al mondo la vera identità del supereroe. Il film uscirà indicativamente a dicembre 2021.

Ma naturalmente non vediamo l’ora di vedere la nuova stagione di Euphoria per poter apprezzare al massimo della forma la bravissima Zendaya.

Written by Giulia Vanda Zennaro

In un mondo popolato da Khaleesi, osa essere una Cersei Lannister.

Wakanda: nuove voci su una serie Disney+ dedicata al mondo di Black Panther

Tribes of Europa: dai produttori di Dark, la nuova serie post-apocalittica di Netflix [TRAILER]