in

Will, la nuova serie su William Shakespeare

Il panorama di opere cinematografiche, teatrali e televisive che ruotano attorno a William Shakespeare e ai suoi lavori (o che semplicemente traggono ispirazione da esse) continua ad ampliarsi. Infatti, per tutti gli appassionati del Bardo e delle sue opere, ma non solo, il network via cavo americano TNT ha dato il via alla realizzazione di una serie televisiva focalizzata sul celebre poeta e drammaturgo inglese William Shakespeare, intitolandola Will.

Will narra le vicende di un giovanissimo William Shakespeare, che arriva sulle scene teatrali entrando a contatto con un mondo fatto di violenza e seduzione, un mondo in cui il suo talento si scontrerà con fanatici religiosi, pubblici rivoltosi e forme d’intrattenimento meno alte.

laurie davidson will



Il progetto viene descritto come una serie che offre una visione contemporanea della vita di Shakespeare, esponendone tutta la sua incoscienza, le lussuriose tentazioni e la sua genialità. Tra i vari personaggi troveremo James Burbage, un falegname e impresario che desidera costruire il primo teatro a Londra, i suoi figli Alice, attratta dalla genialità di Will, e Richard, talentuoso ma innamorato di se stesso, oltre a Christopher Marlowe, celebre rivale di Shakespeare. A dare il volto al poeta sarà Laurie Davidson, attore britannico emergente, mentre ad affiancarlo ci saranno attori quali Olivia DeJonge (The Visit), Colm Meaney (Star Trek: Deep Space Nine), Mattias Inwood (The Shannara Chronicles), Ewen Bremmer (Trainspotting) e Jamie Campbell Bower (Jace Wayland nel film Shadowhunters: Città di Ossa, di cui ora c’è la serie TV).

Sarah Aubrey, vice presidente incaricato della supervisione dei programmi originali del network TNT, ha affermato a proposito di questa nuova serie: Will ha un’energia che non si trova da nessun’altra parte in televisione. Shakespeare era al pari di una rockstar nel sedicesimo secolo, e Will cattura perfettamente, in tonalità contemporanee, le sensazioni del giovane scrittore e dei suoi fan. Siamo lieti di poter lavorare con una straordinaria squadra di produttori e con un cast formidabile, con l’obbiettivo di dare un’interpretazione fresca e audace della storia di Shakespeare.”

TNT ha quindi riposto molte speranze in questo progetto, ordinando dieci episodi dopo la visione del pilot e con l’intenzione di mandarlo in onda nel 2017. L’episodio pilota è stato scritto da Craig Pierce, collaboratore storico del regista Baz Luhrmann, ed è stato diretto da Shekhar Kapur, regista del film Elizabeth con Cate Blanchett, che faranno anche da produttori esecutivi assieme a Alison OwenDebra Hayward, Vince Gerardis, Howard Braunstein e Louise Rosager.

Written by Debora Bolis

La mia carriera da telefilm addicted è iniziata quando mi sono unita al Glee club; da lì in poi ho iniziato a seguire con costanza le serie TV, non importa il genere. Nella vita reale cerco di trovare il mio posto nel mondo, ma principalmente viaggio con il Dottore per tutto il tempo e lo spazio. Lui è il mio hobby preferito.

pagelle

Game of Thrones 6×05 – Le Pagelle: Jorah rimandato, Jon è Magikarp

Sense8: una serie davvero originale