Vai al contenuto
Serie TV - Hall of Series » News » Taika Waititi sulla Marvel: «Non avevo alcun interesse a fare uno di quei film […] ma ero povero»

Taika Waititi sulla Marvel: «Non avevo alcun interesse a fare uno di quei film […] ma ero povero»

Dopo aver preso le redini del franchise con Thor: Ragnarok, dopo la grande delusione di The Dark World del 2013, Taika Waititi ha reinventato il Dio del Tuono, realizzando un’avventura spaziale caotica e gloriosamente comica. L’anno scorso è uscito il seguito Thor: Love and Thunder, che non è però riuscito a conquistare il pubblico allo stesso modo. Ciononostante, il nome di Waititi è ora sinonimo di film Marvel, il che è piuttosto divertente visto che non ha mai voluto farne uno.

Intervenendo al podcast SmartLess, Taika Waititi ha spiegato che realizzare un film Marvel non è mai stato il suo obiettivo principale. Ha invece colto l’opportunità perché aveva bisogno di “un po’ di quei bei soldi della Disney”

Sapete una cosa? Non avevo alcun interesse a fare uno di quei film. Non era nei miei piani per la mia carriera di autore“, ha rivelato. “Ma ero povero e avevo appena avuto un secondo figlio, e ho pensato: ‘Sai cosa, questa sarebbe una grande opportunità per nutrire questi bambini’“.

Crescendo, Waititi non è mai stato un grande fan dei fumetti di Thor. “E ‘Thor’, ammettiamolo, era probabilmente il franchise meno popolare. Da bambino non ho mai letto i fumetti di ‘Thor’. Era il fumetto che prendevo in mano e dicevo ‘Ugh’“, ha detto.

Taika Waititi è rimasto scioccato dal fatto che i Marvel Studios gli abbiano affidato le redini del trequel. “Penso che non ci fosse più posto per loro; ho pensato: “Beh, mi hanno chiamato, questo è davvero il fondo del barile”.”

I dirigenti della Marvel non sapevano che Ragnarok sarebbe diventato uno dei film Marvel più popolari fino ad oggi, incassando oltre 850 milioni di dollari al botteghino. La decisione di ingaggiarlo si è rivelata immediatamente giustificata. Grazie al suo lavoro nel Marvel Cinematic Universe e non solo, Waititi ha ottenuto uno dei più grandi ingaggi della cultura pop: dirigerà il film di Star Wars e sta prendendo la responsabilità molto seriamente. Vista l’accoglienza contrastante dei recenti film, il regista vuole partire alla grande come ha fatto con Thor, ma non vuole nemmeno affrettare i tempi.

“Sì, lo sto sviluppando da qualche anno”, ha detto durante un’apparizione al The Kelly Clarkson Show. “Ma credo che con qualsiasi film, ma con questo in particolare, sia una cosa che vorrei davvero fare bene. Quindi non voglio avere fretta. Non è che non si può fare a meno di fare un po’ di rumore. È emozionante. […] Voglio catturare la gioia e il divertimento dei primi film. L’Impero colpisce ancora e Il ritorno dello Jedi. Sì, sto cercando di capirlo… Succederà!”.

Il prossimo film di Waititi su Star Wars non ha ancora una data di uscita.

Jeremy Allen White ha incontrato la Marvel, ma è andata malissimo: «Perché dovrei fare il film?»