Vai al contenuto
Home » News » 7 pessime notizie sulle Serie Tv

7 pessime notizie sulle Serie Tv

stranger things 4

Attenzione! Il seguente articolo contiene spoiler su Stranger Things 4

I fratelli Duffer si sono pentiti di aver ucciso un personaggio in Stranger Things 4 (qui la nostra recensione della prima parte), ma non è tutto: si sono anche scusati per aver completamente dimenticato il compleanno di Will. Michelle Williams, invece, ricorda tristemente il periodo trascorso a essere Jen in Dawson’s Creek: “Era come lavorare in fabbrica”.

STRANGER THINGS 4: DIMENTICATO IL COMPLEANNO DI WILL BYERS

Nella seconda stagione, Joyce dice che il compleanno di Will è il 22 marzo. In un’inquadratura di Stranger Things 4, tuttavia, vediamo che la data è proprio questa, ma… nessuno ha dato gli auguri a Will! Quando è stato chiesto a i Duffer se si sia trattato di una svista, Matt Duffer ha risposto:

“La risposta onesta è che, proprio come i personaggi della serie, ci siamo dimenticati tutti del compleanno di Will. Quindi ora ci stiamo chiedendo se dovremmo cambiare il suo compleanno… o lasciare che sia questa cosa tristissima!”

EZRA MILLER ANCORA NEI GUAI PER AVER MANIPOLATO UNA MINORENNE

I guai non sono di certo terminati per Ezra Miller, che è stato denunciato dai genitori dell’oggi diciottenne Tokata Iron Eyes per aver fornito alla ragazza (all’epoca dei fatti minorenne) alcol, marijuana, LSD e per aver tentato di manipolarla. I parenti di Tokata hanno inoltre trovato dei lividi sul corpo della figlia che, secondo il loro parere, sono stati causati proprio dall’attore in questione.

MICHELLE WILLIAMS RICORDA COM’ERA STARE SUL SET DI DAWSON’S CREEK: “ERA COME LAVORARE IN FABBRICA”

Noi potremo anche avere un dolce ricordo di Dawson’s Creek (e soprattutto della sua iconica sigla), ma sembra non sia lo stesso per Michelle Williams. L’attrice, che ha prestato il volto al personaggio di Jen Lindley, ha infatti affermato:

“Fare Dawson’s Creek per sei anni e mezzo, sebbene sia stata un’esperienza incredibilmente formativa, è stancante. Facevamo 22 episodi all’anno, e ti arrivavano i copioni all’ultimo minuto, non c’era alcuna informazione… Era un po’ come un lavoro di fabbrica”

STRANGER THINGS 4, I CREATORI RIMPIANGONO DI AVER UCCISO UN PERSONAGGIO

Tutti commettono degli errori, persino i fratelli Duffer. Oltre ad aver dimenticato il compleanno di Will, hanno dichiarato di essersi pentiti di aver ucciso Chrissy: dopo aver notato l’innegabile chimica tra Grace Van Dien e Joseph Quinn (Eddie Munson) hanno infatti desiderato invano di poter “tornare indietro”. Queste le parole di Matt Duffer a tal proposito: “Abbiamo sempre quei momenti di – Cosa abbiamo fatto? – Abbiamo girato la scena dello spaccio di droga nei boschi abbastanza tardi, in realtà, prima delle riprese” Ross Duffer ha continuato aggiungendo: “Avevamo già ucciso Chrissy quando l’abbiamo girato”

EUPHORIA: SYDNEY SWEENEY È STATA CITATA IN GIUDIZIO

La linea LA Collective ha denunciato Sydney Sweeney, attrice di Euphoria, perché lei avrebbe infranto il suo accordo col brand. LA Collective ha accusato Sweeney di aver “rubato” i loro modelli e averli indossati in almeno cinque episodi della serie tv, e di essersi inoltre bruscamente ritirata dall’accordo precedentemente stipulato, senza dare nessuna spiegazione in merito alla sua decisione.

ELLIOT PAGE RACCONTA IL SUO DISAGIO SUL SET DI JUNO: “MI HA LETTERALMENTE UCCISO”

Michelle Williams non è l’unica persona ad avere un brutto ricordo su un lavoro svolto in passato. Elliot Page, infatti, ha tristemente ricordato un episodio accaduto quando è stato protagonista del film Juno:

Penso ai momenti in cui le persone erano attive nel dire, ‘No, devi indossare un vestito’ in momenti molto, molto, molto cruciali. Ricordo la prima di Juno al Toronto International Film Festival. O in precedenza, quando facevo la conferenza stampa per Hard Candy, o quando sono andato al Sundance per un film, non conoscevo a quel tempo il concetto di moda. Sono cresciuto lavorando in Canada! Lì è diverso. Mi vestivo come volevo, non dissimile da adesso. Ricordo di essere andato e di avere ciò che volevo indossare, e poi di aver compreso il grado di aspettativa di quanto dovrebbe apparire elegante una persona. Quindi ho detto che volevo indossare un abito e Fox Searchlight era fondamentalmente come: “No, devi indossare un abito.” E mi hanno portato di corsa in uno di quei negozi alla moda in Bloor Street. […] Per tutta la conferenza stampa di Juno, tutti i servizi fotografici—Michael Cera era in pantaloni e scarpe da ginnastica. […] Ed è facile per le persone alzare gli occhi al cielo, ma sai una cosa? È stato davvero estremamente, estremamente incasinato. Non si dovrebbe trattare la situazione in questo modo, come se fosse del tutto normale. Indipendentemente dal fatto che io sia trans! Ho avuto persone che si sono scusate per delle cose: “Scusa, non lo sapevo, all’epoca non lo sapevo”. Non importa! Non importa se sono trans o cis. Molte donne cis si vestono come mi vesto io. Questo non ha niente a che fare con questo[…] Vorrei che la gente capisse che quella merda mi ha letteralmente quasi ucciso

ADDIO A JULEE CRUISE, LA VOCE DI TWIN PEAKS

Julee Cruise, cantante e collaboratrice di David Lynch, ha interpretato il famoso brano Falling, ossia la storica sigla di Twin Peaks. Cruise si è spenta all’età di 65 anni, e suo marito le ha reso omaggio su Facebook in questo modo: “Ha lasciato questo regno alle sue condizioni. Nessun rimpianto. È in pace. Ho suonato Roam (la canzone dei B-52, ndr) durante il suo trapasso. Ora vagherà per sempre. Riposa in pace, amore mio

Leggi anche: Nell’ultima stagione di Stranger Things avremo un salto temporale