in ,

Stranger Things, i protagonisti e gli ideatori svelano alcune anticipazioni sulla seconda stagione: tutti i dettagli!

Serie Tv

L’attesissima seconda stagione di Stranger Things, già diventata una Serie di culto, arriverà sui nostri schermi il 31 ottobre ed iniziano a trapelare le prime anticipazioni. 

Il cast di Stranger Things e i suoi ideatori, i fratelli Ross e Matt Duffer, hanno partecipato a un evento organizzato da Netflix per promuovere lo show alla prossima edizione dei Primetime Emmy Awards e TVLine ha raccolto numerose anticipazioni. Niente di compromettente viene svelato, ma hanno parlato molto delle sfumature che andranno a caratterizzare i singoli personaggi, compresi i nuovi arrivati, e alcuni degli aspetti più oscuri della stagione.

stranger things 2


Noah Scnapp (Will) e Finn Wolfhard (Mike) hanno dichiarato che la seconda stagione di Stranger Things sarà più oscura e spaventosa e che accadranno cose terrificanti, aggiungendo che nei primi due episodi accadrà qualcosa a Will che è molto, molto inquietante. Che sia un riferimento al nuovo mostro che verrà introdotto proprio in questa stagione?

Il co-ideatore Ross Duffer ha rivelato:

Lo scorso anno, molto dell’orrore e molto di quello che stava accadendo a Will è rimasto fuori dalla schermo nel Sottosopra. Non sarà così nella seconda stagione. L’orrore sarà molto più ravvicinato e personale

I giovani protagonisti hanno svelato alcuni aspetti della vita dei loro personaggi dopo gli sconvolgenti avvenimenti della stagione precedente e la inaspettata perdita di Eleven.

Finn Wolfhard, interprete di Mike, ha dichiarato:

È come se fosse un po’ incupito. È come se avesse perso fiducia nella vita. Lui non ha nessuno per cui combattere finché, lentamente, mano a mano che la stagione va avanti, diventa sempre di più il leader che era stato nella prima stagione

Sempre a proposito di Will, Gaten Matarazzo (Dustin) ha anticipato:

Loro sanno che lui non sta bene. Ma fanno finta che non sia accaduto nulla

Stranger Things 2 introdurrà anche nuovi personaggi, come quello interpretato da Sean Astin (il buon vecchio Samvise Gamgee) di cui i fratelli Duffer hanno detto:

È un manager di Radioshack, ed esce con Joyce (Winona Ryder). È un ragazzo dolce. Crediamo che Sean, più di chiunque altro che è salito a bordo in questa stagione, sia assolutamente perfetto per questo ruolo. Probabilmente, sulla carta, era il ruolo meno interessante, anche perché non era stato pensato per essere uno dei più importanti. Ma poi ha finito per assumere maggiore centralità. La sua performance elevata ci ha ispirato e siamo riusciti a far evolvere il suo personaggio man mano che andavamo avanti, fino a farlo diventare quel grande ruolo che è ora

I nove episodi della seconda stagione di Stranger Things andranno in onda in contemporanea mondiale su Netflix dal 31 ottobre, ma non dobbiamo farci prendere dallo sconforto per i toni oscuri che questa nuova stagione sembra avere. Il cast e gli ideatori hanno infatti voluto rassicurare i fan e Matt Duffer ha precisato:

Ritroverete quel tipo di divertimento che è stato tanto importante nella prima stagione. Non volevamo perdere quel senso di stupore.

Leggi anche – Stranger Things, ecco la trama ufficiale della seconda stagione!

Written by Ambra Pugnalini

Nata e cresciuta tra le colline senesi, la mia personale Contea, sono sempre stata una lettrice accanita. Da qualche anno (più di quanti mi faccia piacere ammettere) sono patologicamente dipendente dalle serie tv. I miei amici dicono che dovrei farmi curare e invece io continuo a spargere la buona novella: "Ricordatevi sempre di santificare le serie TV".

13 Reasons Why

13 Reasons Why: il cast spiega come sarà la seconda stagione

top of the lake

7 Serie Tv decisamente strane ambientate in Nuova Zelanda