in , ,

Aria di rinnovo per American Horror Story e American Crime Story

american horror story

Stando alle affermazioni dell’amministratore delegato di FX, American Horror Story e American Crime Story potrebbero avere ancora lunga vita. Infatti, John Landgraf è positivo in merito ai rinnovi di entrambe le serie antologiche firmate da Ryan Murphy. Se possiamo ben sperare che questi due cicli continuino, non abbiamo invece alcuna certezza per quanto riguarda Feud. La prima (ed unica) stagione della serie, incentrata sulle faide più popolari e controverse della storia, è passata in sordina in Italia. Nonostante le eccelse performance di Jessica Lange e Susan Sarandon, due pesi massimi dello star-system. E nemmeno negli Stati Uniti ha riscosso il successo che meritava. Un vero spreco.american horror story


Sorte diversa sembra toccare ad American Horror Story, il cui ultimo capitolo Apocalypse ha diviso il pubblico.

Perché se da un lato i fan hanno potuto apprezzare il cross-over tra le varie precedenti stagioni, questo potpourri di riferimenti strategici è apparso ai più come un contentino dato ai cultori del format. Una direzione debole per un soggetto che avrebbe potuto essere sviluppato in maniera più efficace, ma tant’è. Guardiamo al futuro: Landgraf non ha voluto svelare i possibili temi che sorreggeranno la stagione prossima, ma ha rassicurato che sul tavolo sono in lizza ben quattro plot tra cui scegliere. 

american horror story

Nessuna conferma ma solo una smentita per quanto riguarda American Crime Story, invece. Da tempo si vociferava, infatti, che il terzo capitolo sarebbe stato incentrato sugli effetti sociali e politici dell’uragano Katrina. Landgraf ha però stroncato questa tesi, e il progetto è stato abbandonato. Niente però è dato sapere in merito ad alternative trame che andranno a sostituire l’idea originale. Rimaniamo in attesa, sperando che O.J. VS The People e L’omicidio di Gianni Versace vengano eguagliate.

Sorge un ulteriore interrogativo: Ryan Murphy, ci sei?

Il produttore esecutivo (nonché padre e tuttofare dei formati in questione) ha recentemente lasciato FX, network cui collaborava dalla creazione di American Horror Story. La causa dell’abbandono è stata un’offerta migliore. Provate ad indovinare da chi è stata avanzata. Esatto, Netflix ha ingaggiato Ryan Murphy nella propria scuderia. Il che pone due quesiti ed opzioni per le sorti delle serie.

La piattaforma streaming darà il nullaosta affinché Murphy possa continuare a collaborare con FX nella produzione dei suoi prodotti? O questi saranno affidate al altre menti e mani? Probabilmente Netflix sarà magnanima. Altrimenti, siamo sinceri, quale appeal avrebbero American Horror Story e compagnia senza il tocco del loro creatore? Attendiamo tue nuove, Ryan. 

Leggi anche – Ogni stagione di American Horror Story espressa con un solo concetto

Written by Letizia Berciotti

Convinta osteggiatrice di Netflix, a cui non darò una lira finché non metterà in catalogo tutte le stagioni di Spongebob.

NB. Mai prendere sul serio ciò che dico, a meno che non stia parlando di Spongebob.

true detective

True Detective 3×05 – Memorie sospese e un patto tardivo

masterchef

MasterChef 8×01 – L’eterna scelta tra maiale e porchetta