Vai al contenuto
Home » News » Netflix starebbe rivalutando le uscite in modalità binge-watching

Netflix starebbe rivalutando le uscite in modalità binge-watching

Le sempre più difficili guerre dello streaming degli ultimi anni hanno avuto un grande impatto sulla piattaforma streaming Netflix, che per tanto tempo è stata regina indiscussa. A causa dell’afflusso di contenuti sempre più raggiungibili tramite i servizi di streaming, si è parlato molto di come lo streamer possa cambiare e adattarsi per rimanere all’avanguardia.
Quest’ultimo anno è stato piuttosto istruttivo a tal proposito. Netflix ha confermato i suoi piani per un abbonamento a prezzo ridotto supportato da annunci pubblicitari che arriverà nel 2023. Il servizio streaming è diventato anche molto più severo con le cancellazioni, soprattutto per gli originali recensiti negativamente dei suoi prodotti originali. Quest’ultimo e la crescente importanza che attribuisce alle visualizzazioni nella prima settimana e nel primo mese di uscita di uno show, hanno riacceso le discussioni sul fatto che il modello di distribuzione binge watching potrebbe essere ancora il migliore.

Binge watching o uscite settimanali? Netflix starebbe considerando delle alternative

In una nuova newsletter di Puck News, viene accennato che lo streamer vorrebbe allontanarsi in qualche modo dal modello di rilascio binge.
Attualmente, Netflix utilizza la formula degli episodi settimanali per alcuni reality show, ma presto potrebbe essere utilizzata per anche le serie televisive originali più importanti della piattaforma streaming come strumento per mantenere gli abbonati impegnati per un periodo di tempo più lungo. Matthew Belloni ha osservato nella newsletter che l’amministratore delegato di Netflix, Reed Hastingssembrava non voler abbandonare il modello del binge watching perché non ne aveva bisogno o non voleva farlo. Ora, a quanto pare, ha deciso di percorrere quella strada“.

La piattaforma ha già iniziato a sperimentare altri modelli di distribuzione: recentemente, gli abbonati hanno visto la quarta stagione di Ozark e la quarta di Stranger Things divisa in due parti. Netflix intende fare lo stesso con l’ultima stagione Manifest. Il potenziale passaggio a episodi settimanali per alcuni prodotti vedrebbe finalmente lo streamer tornare al modello di distribuzione televisiva originale utilizzato anche da Disney+, Prime Video e dagli altri principali concorrenti di streaming.

Ciò offre al pubblico un modo più semplice di vivere l’esperienza trasmessa dalla serie tv senza preoccuparsi di beccare spoiler il giorno stesso in cui vengono rilasciati tutti gli episodi. Inoltre, favorisce il passaparola sui grandi show, consentendo al pubblico di crescere con il progredire della stagione. Nel frattempo, Netflix trarrebbe vantaggio dal fatto che il pubblico torni settimanalmente per le nuove puntate e che i suoi show diano vita a nuove conversazioni e teorie che il modello del binge non consente. Tuttavia, dal momento che Netflix ha già confermato che anche la prossima stagione di Stranger Things manterrà il suo modello di rilascio in binge watchingm sarà affascinante vedere quale grande show potrebbe potenzialmente ottenere il trattamento di rilascio settimanale.

È arrivato il calcolatore di tempo necessario per il binge-watching delle Serie Tv