in

Netflix si pronuncia sull’abrogazione della Net Neutrality negli USA

Netflix

Risale a pochi giorni fa, precisamente al 14 Dicembre, la decisione della FCC (Federal Communications Commission) di revocare le regole che assicuravano la neutralità della rete negli Stati Uniti.

Cos’è la Net Neutrality? È il principio giuridico secondo cui una rete a banda larga deve riservare un trattamento paritario di tutti i pacchetti IP che la attraversano. In questo modo chi offre accesso a Internet non può bloccare, rallentare o far pagare differentemente l’accesso ai dati.

Se la neutralità della rete assicura la democraticità di Internet, il suo decadimento comporta la possibilità da parte degli Internet Service Provider di bloccare, censurare o limitare il traffico di dati e offrire la priorità ai siti web o ai servizi che sono disposti a pagare, penalizzando le realtà con meno risorse.
Proprio in riferimento a questo aspetto Netflix si è pronunciato attraverso Twitter:


Siamo delusi dalla decisione di revocare le misure di protezione della Net Neutrality che hanno permesso un’era di innovazione, creatività e partecipazione civica senza precedenti. Questo è solo l’inizio di una lunga battaglia legale. Netflix sta dalla parte degli innovatori, grandi e piccoli, contro questa decisione errata della FCC.

Questa decisione è stata accolta con molta criticità da tutti gli ambienti: si tratta senza dubbio di una decisione preoccupante, soprattutto per i possibili risvolti futuri piuttosto che immediati, che non coinvolge solo gli USA data la collocazione di molti servizi web.
Poco dopo questo provvedimento, gli attorney-general di Washington e New York hanno dichiarato di voler far causa alla Federal Communications Commission.

Qualcuno ha criticato Netflix per la sua dichiarazione, poiché in quanto colosso non avrebbe di che preoccuparsi. Netflix ha ribattuto sottolineando quanto la neutralità della rete sia stata determinante nel rendere l’azienda quella che è oggi.


Non si tratta solo di Netflix. Senza Net Neutrality non avremmo mai potuto crescere e diventare quello che siamo oggi. C’è un intero futuro di start up che merita la stessa opportunità.

 

Leggi anche: Quanto durerà il dominio di Netflix?

Written by Veronica De Simone

Studentessa universitaria in perenne attesa di una nuova stagione di Sherlock e con una sindrome da stress post-Breaking Bad.
La mia aspirazione per il futuro è lavorare nella pubblicità (con una sigaretta ed un bicchiere di Whisky à la Don Draper). Per gli amici sono quella che ama i Pink Floyd e la pizza.

Serie Tv

Arrivano le prime indiscrezioni sulla quarta stagione di Narcos

Beverly Hills 90210

Le sette “mamme pancine” più ridicole delle Serie Tv