Vai al contenuto
Home » News » Game of Thrones avrà un altro spin-off: Martin conferma la realizzazione di 10.000 Ships (che si pensava cancellato)

Game of Thrones avrà un altro spin-off: Martin conferma la realizzazione di 10.000 Ships (che si pensava cancellato)

House of the Dragon non vi basta? Nessun problema: Game of Thrones non si fermerà qui, e si prepara ad accogliere un nuovo intrigante spin-off.

Non è il primo: dopo gli aggiornamenti negativi degli ultimi mesi, arrivano buone notizie sugli spin-off di Game of Thrones. A darle è lo stesso George R.R. Martin sul suo (non) blog, regalando una sorpresa interessantissima: 10.000 Ships, cancellato secondo le ultime informazioni, è in realtà in preparazione con una nuova autrice. Per il momento si parla di un pilot, ma il progetto è strutturato e ben articolato: si può essere fiduciosi, di conseguenza, sulla potenziale approvazione e la commissione di una stagione intera. Tra l’altro, il primo nome coinvolto nello spin-off di Game of Thrones è d’altissimo profilo: l’autrice sarà, infatti, Eboni Booth, già vincitrice di un Premio Pulitzer.

Martin scherza, mentre comunica gli aggiornamenti su 10.000 Ships

Non avendo mai vinto personalmente un Premio Pulitzer, non riesco a spiegare perché la medaglia mostri Ben Franklin anziché Joseph Pulitzer, ma Eboni ha promesso di aggiornarmi dopo la cerimonia. È una giovane drammaturga straordinariamente talentuosa ed è una gioia lavorare con lei. Quando non era impegnata a scrivere e produrre le sue pluripremiate commedie di Broadway e off-Broadway, lavorava con noi e la HBO per realizzare il nuovo pilot di TEN THOUSAND SHIPS, lo spin-off di GAME OF THRONES su Nymeria e i Rhoynar. Siamo tutti molto entusiasti di ciò che ha fatto. Anche se stiamo ancora cercando di capire dove troveremo il budget per diecimila navi, trecento draghi e quelle tartarughe giganti“.

Ma di cosa parlerà 10.000 Ships?

Ambientata mille anni prima degli eventi narrati in Game of Thrones, 10.000 Ships dovrebbe sviluppare la storia della fondatrice della casata dorniana, la leggendaria Nymeria (non è un caso che il metalupo di Arya si chiami così) e dei Rhoynar dopo la disfatta dei Valyriani nella Seconda Guerra delle Spezie. Sarà la storia di un esodo, per certi versi associabile a quello di Noè nella Bibbia.

Una storia suggestiva che attirerà le attenzioni del grande pubblico. E che dovrebbe dare un ulteriore seguito al successo di House of the Dragon, ormai prossima al ritorno con la seconda stagione.