Vai al contenuto
Home » News » Game of Thrones: «Gli ultimi due libri sono già pronti». Ma Martin smentisce

Game of Thrones: «Gli ultimi due libri sono già pronti». Ma Martin smentisce

Game of Thrones

La lentezza nella scrittura di George R.R. Martin è diventata proverbiale e i fan della versione cartacea di Game of Thrones molto spesso scherzano, con l’amaro in bocca, che forse non vedranno mai la conclusione della saga letteraria.

Ma una fonte inaspettata ci da una versione diversa della storia.

Durante un’intervista all’ Epic Con, l’attore che interpretava Ser Barristan Selmy, Ian McElhinney, ha rilasciato una dichiarazione scioccante. Secondo McElhinney, il finale della saga A Song of Ice and Fire sarebbe già deciso e scritto.

George R.R. Martin avrebbe infatti concluso i due libri mancanti, The Winds of Winter e A Dream of Spring, che starebbero aspettando solamente la conclusione dalla serie tv per essere pubblicati.

Ecco le parole dell’attore:

Magari voi siete ancora più informati di me a riguardo, ma mi è stato detto che George ha già terminato i libri sei e sette. E che, per quanto lo riguarda, il settimo libro sarà davvero l’ultimo.

Il problema è che ha stretto un accordo con Benioff e Weiss, gli sceneggiatori della serie TV, sul fatto che non pubblicherà gli ultimi due libri prima del finale dello show.

Insomma, se tutto va bene, nel giro di un paio di mesi potremmo avere gli ultimi due libri; e personalmente sono molto curioso sul destino che avrà Barristan nei romanzi.


La notizia ha fatto subito il giro del mondo tanto che, poche ore dopo, Martin ha dovuto fare un apposito comunicato per smentire la questione:

No, The Winds of Winter e A Dream of Spring non sono terminati. Il settimo libro non l’ho neanche iniziato, visto che devo ancora terminare il sesto. Mi sembra francamente assurdo che io debba anche solo confermarlo. La Terra è rotonda, il pianeta ruota intorno al sole, l’acqua è calda… devo dire altro? Mi stupisce come qualcuno possa aver creduto a questa storia, anche solo per un istante. Non ha alcun senso. Spiegatemi perché dovrei aspettare seduto per anni senza pubblicare un lavoro terminato?

Perché i miei editori – non solo qui negli USA, ma in tutto il mondo – dovrebbero permettere una cosa del genere? Guadagnano milioni e milioni di dollari ogni volta che esce un romanzo delle Cronache, e li guadagno anch’io. Rimandare l’uscita non ha davvero senso. Perché HBO dovrebbe volerlo fare? I romanzi creano ulteriore interesse per lo show, così come lo show crea interesse per i libri

Insomma… no, i libri non sono terminati. Ve lo assicuro, HBO non mi ha chiesto di rimandarli. E neanche David e Dan. Non c’è alcun ‘accordo in tal senso’. HBO e gli sceneggiatori sarebbero stati entusiasti di leggere The Winds of Winter quattro o cinque anni fa… e NESSUNO lo sarebbe stato più di me

Leggi anche – Game of Thrones – 8×05 – Per chi suona la campana