in ,

Game of Thrones 8, la morte è già qui nel trailer del terzo episodio

“La morte è già qui” così potremmo riassumere in poche parole il trailer del terzo episodio di Game of Thrones. “La cosa migliore che possiamo fare adesso, è guardare in faccia la realtà” queste le parole di Sansa che accompagnano gli Immacolati fuori le mura di Grande Inverno. La Battaglia di Winterfell, come già preannunciato, sarà la totale protagonista del terzo episodio.

Domenica prossima Game of Thrones sarà al giro di boa della sua ottava e ultima stagione (terzo episodio su tre rimanenti). Nel secondo episodio, con l’arrivo di Tormund, Jon ha scoperto che all’alba gli Estranei saranno lì pronti per affrontarli. Dopo due primi episodi sentimentali, il terzo ci riporta tra le fila della battaglia e non vedevamo l’ora! Ma prima di dilungarci oltre, ecco il trailer della puntata:

I nostri protagonisti sono schierati: Sam è sul campo di battaglia, come promesso; Sansa e Arya sono sulle mura del castello con Ser Davos, Varys invece si trova nelle cripte che proteggeranno donne e bambini. Poi una voce, quella di Jon: “Il Re della Notte sta arrivando”. Ritroviamo anche Arya che corre insanguinata dentro il castello, terrorizzata così come l’avevamo vista nel precedente trailer.

L’esercito dei vivi avanza contro i morti: c’è anche Theon in questo trailer pronto a difendere con arco e frecce Bran Stark. Il trailer si conclude con l’urlo del Cavaliere Brienne: “Rimanete in posizione”. Pochi secondi che ci fanno venire la pelle d’ora: sarà una puntata sanguinolenta, lo sapevamo ma non siamo pronti.

Secondo le indiscrezioni trapelate in questi mesi, le riprese della Battaglia di Winterfell sono state le più stremanti per il cast che hanno soprannominato il periodo sulle scene “La Lunga Notte”. Domenica 28 si chiuderà definitivamente una buona parte di quello che Game of Thrones ha rappresentato per noi fan per otto anni.

LEGGI ANCHE – Game of Thrones 8×02 – L’ultima notte prima della Lunga Notte

Written by Lidia Maltese

In questa timeline sono una serie tv addicted che nel tempo libero finge di essere una studentessa universitaria.

Better Call Saul

Giancarlo Esposito all’improvviso: «Better Call Saul non finirà alla quinta stagione!»

Better Call Saul

5 Serie Tv attesissime che ci faranno penare almeno fino al 2020