Home » News » DOC – Nelle tue mani 2, Luca Argentero e il post strappalacrime: «Ci ha cambiati»

DOC – Nelle tue mani 2, Luca Argentero e il post strappalacrime: «Ci ha cambiati»

DOC - Nelle tue mani

DOC – Nelle tue mani sta per tornare con una nuova stagione che uscirà il 13 gennaio su Rai 1, nel corso della quale farà il suo ingresso nella storia anche il Covid-19 (come sta capitando anche in molte altre serie tv). Luca Argentero, che nella serie ispirata a una storia vera interpreta il medico Andrea Fanti, ha condiviso un pensiero in merito alla fine delle riprese della seconda stagione (qui trovate altre dichiarazioni dell’attore sulla fiction). I medical drama nel nostro paese non hanno una grande tradizione ma sono molto amati: qui trovate quelli che vi consigliamo.

Nella serie Luca Argentero interpreta lo stimato dottore Andrea Fanti che, dopo essere stato assalito dal parente di un paziente, perde la memoria degli ultimi 12 anni della sua vita. Gli effetti sono catastrofici per la sua carriera e per la sua vita privata: svegliatosi in un letto del suo ospedale, si ritrova a essere “retrocesso” a semplice paziente: per recuperare il tempo perduto la fatica sarà dura e le sfide numerose.

Naturalmente non poteva mancare in DOC – Nelle tue mani l’impatto della pandemia, che ha stravolto non solo le dinamiche pratiche di realizzazione della fiction, ma si è infiltrata anche nella storia. La fiction proverà a raccontare anche questo aspetto, portando il punto di vista di chi da ormai due anni lotta contro il virus. Ecco cosa ha dichiarato Luca Argentero al settimanale Sette:

“In qualche modo ognuno di noi è cambiato dall’inizio di questa pandemia e quello che proviamo a fare con la fiction è raccontare come questa cosa ha avuto un impatto sulle nostre vite. Per i medici è stato tutto più difficile. Come il protagonista dottor Fanti vive la sua malattia quale occasione per ripartire da zero e migliorare sé stesso, così il nuovo Doc prova ad ipotizzare come questi anni difficili ci avranno cambiato, e quanto saremo stati capaci di sfruttarli per cambiare in meglio”.

Le sfide di Andrea Fanti (personaggio ispirato alle reali disavventure del medico Pierdante Piccioni) nella seconda stagione di DOC – Nelle tue mani riguarderanno anche l’approccio alla pandemia.

“Ancora prigioniero della parziale amnesia che, causa un incidente, ha cancellato 12 anni della sua vita, stavolta Fanti deve lottare perché il suo stile medico, basato sull’ascolto dei pazienti, e sulla valorizzazione del loro potenziale umano, venga esteso a tutto il Policlinico Ambrosiano, che un nuovo primario vorrebbe, al contrario, trasformare in un freddo e disumanizzato presidio di vigilanza contro le future pandemie”.

Questo il post di Luca Argentero su Instagram per celebrare la fine delle riprese della seconda stagione di DOC – Nelle tue mani:

Quella è la porta del mio camerino.
L’abbiamo chiusa ieri per l’ultima volta dopo 130 giorni di riprese. Una maratona. Anche questa volta abbiamo la sensazione di aver raccontato una grande storia, ma questo ce lo direte voi fra 7 giorni… Forse quest’avventura ci ha addirittura reso delle persone migliori…di certo ci ha cambiati…
La nostra storia sta arrivando…

LEGGI ANCHE: Doc – Nelle tue mani: Luca Argentero anticipa il ruolo della Buscemi: «Parleremo del Covid»