in ,

Buffy – Sarah Michelle Gellar ha deciso: non ci sarà nel reboot (ecco perché)

Qualche mese fa abbiamo avuto l’ufficialità: l’iconica serie andata in onda dal 1997 al 2003 su The WB Network e che ha lanciato Sarah Michelle Gellar come eroina dei teenager tornerà. È stato infatti confermato che Buffy – The Vampire Slayer avrà un reboot, e la notizia non sembra aver suscitato il classico entusiasmo da grande ritorno, generando invece uno svariato numero di critiche.

Se da un lato lo scetticismo è tanto, dall’altro permane la curiosità di sapere chi farà parte della serie e se verranno inclusi attori del progetto madre.
A dissipare il primo, importante dubbio è stata la stessa Sarah Michelle Gellar.
In un’intervista con The Wrap, infatti, l’attrice ha finalmente rotto il silenzio riguardo il suo ritorno nei panni di Buffy Summers:

Non ne so nulla, onestamente. Penso sia una storia grandiosa e sono contenta venga nuovamente raccontata e spero la gente la guarderà. Ma, sapete, ho già fatto la mia parte.

buffy
Nonostante stia appendendo il paletto al chiodo, ricorda con affetto i bei tempi:

Per me la bellezza dello show era la follia e l’incubo del liceo che si manifestavano come dei veri e propri orrori. E posso sembrare giovane, grazie a tutti i miei prodotti Olay, ma ormai non sono più una ragazzina.

Non si sa molto su come verrà strutturata la nuova Buffy, ma è già noto che Joss Whedon farà squadra con la sceneggiatrice di Agents of S.H.I.E.L.D.S, Monica Owusu-Breen. Quest’ultima ha espressamente detto di non voler raccontare la stessa storia scritta da Whedon, preferirebbe bensì narrare la storia 20 anni dopo la fine della serie madre, concentrandosi su una Cacciatrice completamente nuova. Pare infatti che lo scorso autunno siano iniziati i casting per un’attrice di origini afroamericane.

A dare la loro benedizione ci sono Alyson Hannigan (Willow), nonostante abbia dichiarato che lo show originale rimarrà comunque il suo preferito, e David Boreanaz (Angel), particolarmente entusiasta del nuovo progetto.

LEGGI ANCHE – Buffy: il reboot è davvero una buona idea?

Written by Vincenzo Bellopede

Vincenzo, studente di psicologia.
Cresciuto a pane e Sartre, accompagnando con sbornie da prelibato nettare di Lynch.
Come disse il primo, gli oggetti sono cose che non dovrebbero commuovere in quanto non vive. Eppure lo fanno.
Se anche le parole riescono in questo, l'obiettivo di chi scrive è stato orgogliosamente raggiunto.

the twilight zone

The Twilight Zone – Il teaser della serie ci porta «Ai confini della realtà»

Game of Thrones

Game of Thrones 8, ecco le PRIME FOTO dell’ultima stagione!