in

Il finale alternativo di Breaking Bad, con la morte di Skyler

breaking bad

Breaking Bad poteva concludersi in maniera diversa, che voi ci crediate o meno. Andiamo con calma però, prima di dare sentenze. Alcune serie tv possono essere considerate delle vere e proprie pietre miliari della storia del piccolo schermo (qui un focus su BrBa). Produzioni che grazie alla loro maestosità hanno reso l’universo seriale un’arte a tutti gli effetti. Interpretato da Bryan Cranston, Breaking Bad è una serie tv drammatica acclamata dalla critica che racconta la storia di Walter White, un insegnante di scienze malato di cancro che inizia a cucinare metanfetamine. Tutto questo per garantire il futuro della sua famiglia. Con il progredire dello show, Walt diventa una versione molto più oscura di se stesso (ecco un articolo sulla sua evoluzione), ma nonostante il suo incupimento, chiunque abbia visto BrBa, considera Heisenberg come uno dei migliori personaggi mai apparsi su piccolo schermo (qui parliamo di lui).

Allo stesso tempo però, il pubblico si è diviso sul giudizio riguardante la moglie del professore diventato cuoco di meth. Da una parte c’erano coloro che empatizzavano e stavano dalla parte di Skyler White, rimasta scioccata dopo aver scoperto la doppia vita del marito. Dall’altra c’erano colo che non riuscivano totalmente a sopportare il personaggio interpretato da Anna Gun, a tal punto da arrivare a provare un odio profondo verso di lei. Per la felicità della seconda fazione, gli autori avevano ideato una conclusione amarissima per la storia dello donna. Questa infatti, in una scena alternativa di Breaking Bad, sarebbe dovuta morire, anzi, più precisamente si sarebbe suicidata.

Ma procediamo con calma, facciamo un rewind di Breaking Bad.

Riavvolgiamo un po’ il nastro e ricordiamo la storia della donna. Skyler è rimasta all’oscuro della doppia vita di Walt fino alla terza stagione, quando finalmente ha scoperto tutto. Infuriata, Skyler si è comportata nel modo in cui chiunque si sarebbe comportato dopo aver scoperto che il coniuge aveva mentito per così tanto tempo: ha chiesto il divorzio. Col tempo però la donna si è resa conto che l’unico modo per andare avanti era quello di restare insieme al marito. Da quel momento, ha iniziato a malincuore ad aiutare Walt a riciclare i soldi della sua droga mentre cercava anche di ricostruire la loro relazione. Col passare del tempo e con l’emergere di nuove verità, la donna ha iniziato a essere terrorizzata dalla azioni di Heisenberg, fino ad arrivare a un punto di non ritorno e di totale breakdown.

Nella quinta stagione Walt è costretto a fuggire in New Mexico. Pochi mesi dopo, calmatesi le acque, torna a casa e parla con Skyler per fornirle informazioni che l’avrebbero aiutata a negoziare un patteggiamento con la polizia. Il finale storico dell’incredibile serie tv nata dalla mente di quel genio di Vince Gilligan lo conosciamo tutti. Quello che non sappiamo però è che le cose sarebbero potute andare in maniera diversa.

Ecco tutti i particolari.

In una passata intervista con The Wrap, il creatore di Breaking Bad Vince Gilligan, ha rivelato che esisteva l’idea di uccidere Skyler in un preciso momento dello show. Ecco le sue parole: “Abbiamo parlato di una possibile versione in cui Skyler e Walt sono rinchiusi in un Motel e lui le parla mentre lei è in bagno dicendo: “Andrà tutto bene. Ho un piano. Skyler? Skyler?”. E alla fine Walt apre la porta e la trova in una pozza di sangue o qualcosa del genere, dopo essersi suicidata”. Anche se l’idea piaceva molto al creatore di Breaking Bad, ha raccontato che gli altri autori non erano convinti. “Ero propenso a questa soluzione, ma gli altri scrittori mi hanno detto che si trattava di una dinamica che non rispecchiava lo stile di Breaking Bad. E avevano ragione. Penso che sarebbe stato inutile”, ha aggiunto.

Insomma, sebbene alcuni detrattori di Skyler avrebbero gioito nel vedere la sorte toccata alla donna, alla fine tutto si è risolto con un nulla di fatto. E forse è meglio così. Non sapremo mai come sarebbe andata se Skyler si fosse suicidata, e soprattutto come si sarebbero evolute le vicende. Quello che però sappiamo è che la serie tv di Gilligan è una di quelle produzioni entrate nella storia per il suo finale perfetto. Grazie Breaking Bad.

Written by Giacomo Simoncini

“Giro, vedo gente, mi muovo, conosco, faccio delle cose. Ad un mondo di numeri ne preferisco uno di lettere. Scrivo per coinvolgere gli altri, per far appassionare le persone a ciò che amo. ”

Origini – Cosa accadde alla colonia di Roanoke? Il mito che ha ispirato American Horror Story

HBO Max

Sta arrivando una nuova serie dal nome OK Boomer