in ,

13 Reasons Why – La seconda stagione seguirà i risultati di uno studio commissionato da Netflix

13 reasons why

La seconda stagione di 13 Reasons Why sarà impostata in modo diverso rispetto alla prima. Il cambiamento avverà in un modo responsabile. La prima stagione della Serie ha infatti scatenato numerose polemiche per i temi trattati ed è stata accusata di incitare al suicidio (in questo articolo tutti i dettagli). 13 Reasons Why ha toccato degli aspetti delicati della vita di ogni teenager (bullismo, suicidio, sessualità) e continuerà a farlo, ma in modo più mirato.

Per la seconda stagione Netflix ha commissionato uno studio attraverso il Centro media e sviluppo umano della Northwestern University. Lo studio ha coinvolto 5.400 persone tra teenager, giovani adulti e genitori di diversi paesi: Stati Uniti, Regno Unito, Brasile, Australia e Nuova Zelanda. Lo scopo era quello di comprendere le aree in cui 13 Reasons Why avrebbe potuto migliorare. Ecco alcuni risultati dello studio:

  • Il 74% e l’80% di teenager e giovani adulti crede che i temi affrontati nella Serie riflettano quelli vissuti dai ragazzi della loro età. Il 63% e il 74% crede inoltre che l’intensità con cui sono stati affrontati sia appropriata.
  • La Serie ha incoraggiato il 67% e il 76% di teenager e giovani adulti a essere più consapevoli del modo in cui trattano gli altri. Il 45% e il 60% ha deciso di scusarsi per alcuni comportamenti passati.
  • Il 59% e l’88% di teenager e giovani adulti e dal 44% al 68% degli adulti (con una più alta percentuale in Brasile) ha dimostrato di possedere una maggior comprensione dei temi delicati affrontati nella Serie.
  • 13 Reason Why ha favorito la nascita di numerose conversazioni tra diversi gruppi. Oltre la metà di teenager e giovani adulti (e ancora di più gli adulti) avrebbero preferito più discussioni nella Serie, relativamente a cosa dovrebbe fare il pubblico per aiutare chi soffre. Circa il 70% dei genitori avrebbe inoltre preferito interventi da parte di esperti.

A seguito di questo studio Netflix effettuerà dei cambiamenti per la seconda stagione di 13 Reasons Why. L’azienda ha inoltre deciso di sviluppare dei video con i membri del cast per chiarire al pubblico come aiutare e supportare chi è in difficoltà.

Ci saranno inoltre nuovi interventi da parte di attori, esperti ed educatori. Netflix ha già iniziato a condividere alcune storie del pubblico, attraverso video su YouTube denominati Tell Them.

Leggi anche – 13 Reasons Why: siamo tutti uguali davanti alla paura

Written by Silvia Villa

Di giorno sono una studentessa a cui piace leggere, viaggiare e (occasionalmente) scrivere. Adoro il mare, il buon cibo e il caffè! Alla fine della giornata non sono nè serial killer nè supereroina, ma entro nel bellissimo mondo delle Serie Tv nei panni di una Tv Series Addicted!

7 personaggi delle Serie Tv che non so se amare o odiare

Stewie Griffin

Hanno chiarito una volta per tutte il dubbio sulla presunta omosessualità di Stewie Griffin