in ,

New Girl gioca con l’interpretazione di parole non dette

New Girl 6x15

Dopo la puntata dell’uvetta, non è stato semplice sopportare il peso di una settimana di pausa. Ma eccoci qua, il tempo è volato e New Girl è tornato con il quindicesimo episodio.
Grazie a Jess e al gruppo di amici di Nick Miller, abbiamo scoperto che quando il ragazzo sta male va a correre. Reagan sembra alquanto spaesata, trova totalmente normale questo comportamento.
Invece, Jessica Day lo conosce come le sue tasche.

“Nick va a correre solo quando sta male. Quella è la sua felpa della tristezza. E sembrava anche pulita, il che mi fa venire i brividi.”

Mentre è occupata a mettere via le cose del suo exfidanzato-amico-cugino (di terzo grado) Robby, percepisce che c’è qualcosa che non va. E’ inevitabile per i Ness, e non solo, sentire nell’aria finalmente un odore di ritorno alle origini. Nick Miller a tratti è spaesato, come perso nei meandri del suo sentirsi inferiore.

Ma a proposito di Winston, vogliamo parlare dell’inaspettata decisione del simpatico poliziotto? Vuole chiedere alla sua Aly di sposarlo. Siamo impazzati tutti e con noi Cece e Schmidt, i due ad avere ricevuto la buona novella in anteprima per poter aiutare l’amico ad organizzare tutto a puntino. Dopo un giro di parole enorme e un “sono tre anni e mezzo che non capisco quello che dici” di Schmidt, Winston inizia a pensare in grande, al futuro e al diventare di nuovo padre. Sì, di nuovo, perché Ferguson è sangue del suo sangue.
La reazione di Schmidt e Cece è semplicemente esilarante e la sesta stagione di New Girl è davvero fenomenale.
Winston li avvisa che devono essere pronti per lo show. Chissà perché sento già puzza di bruciato.


Tornando a Nick che corre e mangia fagioli di soia, dobbiamo scoprire cosa lo turba. Nell’ultimo periodo abbiamo trovato un Miller più consapevole dell’imminente futuro e più responsabile: ha addirittura terminato il libro che sognava di concludere da tempo. Quindi cosa gli succede? Reagan non sembra essere adatta come confidente. Mentre Jess è perfetta, e di fatti è proprio lei che capisce cosa c’è che non va: Le cronache di Julius Pepperwood è stato rifiutato da una casa editrice.

“Nessuno si avvicinerà al mio seminterrato. Qualcuno dovrà entrarci per mettere in ordine gli scatoloni.”
“E chi sarà?”
“L’anima gemella.”

Dopo l’uvetta della scorsa puntata, dobbiamo sempre più aspettarci discorsi di questo tipo, senza un senso apparente ma che ci lasciano intendere tante cose. Almeno credo.
La metafora di una casa e delle varie stanze al suo interno è stata introdotta da Jess per aiutare Nick a confidarsi. Ma a quanto pare, come al solito, nuotano troppo in là e in acque troppo profonde. Il seminterrato è per il ragazzo il posto più intimo nel suo animo e non darà a molte persone la possibilità di entrarci. Anzi, per la precisione sarà solo una persona ad entrarci: l’anima gemella. Che Reagan non lo sia? Lui lo sa, a quanto pare. Eppure più e più volte ha lasciato che Jess lo vedesse a pezzi, felice, depresso.

Miss Day cerca di aiutare Reagan. Vuole insegnarle come capire Nick, come stargli vicino. Non è facile da capire né tanto meno da decifrare: la bellissima ragazza di Miller difficilmente esterna un sentimento e, a detta di Jess, per la perfezione estetica e l’essere apatica in generale verso il mondo parrebbe un robot. Reagan si impegna e chiama varie librerie per far sì che almeno una accetti di ospitare Le cronache di Julius Pepperwood. Riesce nel suo intento, a modo suo dimostra di tenerci a Nick. C’è un unico microscopico problema:

Nick deve leggere davanti ad un pubblico alcune pagine del suo libro.

Deve leggere.

DAVANTI AD UN PUBBLICO.

Cece e Schmidt devono intrattenere Aly, tenerla buona in casa. Dopo varie scuse inventate, Aly lascia la casa con la consapevolezza di star per raggiungere Winston a Malibu, intento in uno scherzo (peculiarità del personaggio di New Girl).
Siamo tutti pronti, siamo stati spiazzati all’inizio, ma adesso vogliamo la scena. Siamo in macchina con Cece e Schmidt e vogliamo vedere come Winston glielo chiederà. Prima si allaccia la scarpa sinistra, poi dà le caramelle ad Aly, poi si allaccia la scarpa destra. Insomma, ce la puoi fare! E invece no: confessa che questo è il primo di venti momenti che anticiperanno il grande giorno della proposta. CHE COSA!?

Quel giorno Nick deve essere pronto per la sua lettura, ma non sono state realizzate le trenta copie del libro che occorrono. Meno male che, ancora una volta, c’è Jess con il suo kit salva vita. Ma la sua colla non è da utilizzare in un luogo chiuso e sicuramente non va sniffata come fanno i due mentre sono intenti ad incollare le pagine.

Non è la prima volta che vediamo Jess un tantino fuori di sé. New Girl ci ha regalato momenti memorabili.

Quando il momento arriva, Nick è davvero sotto pressione. L’ansia aumenta fino alle stelle e non riesce a mettere in fila un paio di frasi di senso compiuto. E così si rintana, nel vero senso della parola. E’ il personaggio più sensibile e più fragile di New Girl, probabilmente; lo amiamo anche per questo.

Jess consiglia a Reagan di andare a rincuorarle e ad incoraggiarlo. Ma la fidanzata non sa cosa dirgli e prende spunto da ciò che Jess gli direbbe.

“Nick tu sei una delle persone migliori che conosca, quelli che sono qui sono fortunati ad assistere alla presentazione, perché è una parte di te e se dovessi fallire resteresti comunque speciale e non importa cosa succederà qui, io ti amerò per sempre.”

Nick vende la sua prima copia, grazie a Jess. Noi sappiamo tutto ciò che Jess fa per il suo amato, di nascosto, “solo” per vederlo felice.

Ma Nick Miller no, non ha idea di quanto lei tenga a lui.

Un ringraziamento va alle pagine NewGirl • Italia e Nick e Jess  NewGirl Italy!

Written by Giuseppina Cataldo

Amo i viaggi (anche quelli mentali), i supereroi, i concerti, i colpi di scena, i tramonti, il mio letto, la pizza. Sono una Bridget Jones amante di apocalissi e fantascienza, per cui non ho paura di sognare in grande.
Sono ubriaca di mio, nonostante sia astemia.
Cambio look spesso, voglio captare ogni sfumatura prima di scegliere quella giusta.
In testa ho la mia isola di Lost personale.
Sono onnivora, nel senso più ampio del termine.
Odio l'ansia.

Lettera di Sansa Stark a Meredith Grey

oche Netflix: rivelata la lista dei codici per sbloccare i contenuti segreti

Netflix, rivelata la lista dei codici per sbloccare i contenuti segreti!