Vai al contenuto
Home » Hard Times – Tempi duri per RJ Berger » Perchè dovreste guardare Hard Times – Tempi duri per RJ Berger

Perchè dovreste guardare Hard Times – Tempi duri per RJ Berger

Chiariamolo subito, sebbene Hard Times – Tempi duri per RJ Berger sia stata cancellata dopo solo due stagioni e stroncata dalla critica, a chi l’ha vista ha regalato tante risate. La cancellazione, infatti, non è sinonimo di scarsa qualità e abbiamo già visto dieci casi nei quali vale la pena di guardare Serie Tv cancellate in questo articolo. 

Hard Times - Tempi duri per RJ Berger

La Serie, pensata per Mtv e dunque per un pubblico teen, racconta le vicende del giovane RJ Berger e delle mille peripezie che si fanno a quindici anni per trovare il proprio posto nel mondo e soprattutto a scuola, dove se sei uno dei ragazzi “fighi” la vita è semplicissima mentre se hai occhialoni e un fisico mingherlino è facile essere oggetto di prese in giro e scherzi crudeli. Hard Times – Tempi duri per RJ Berger, è una serie teen-comedy che ha tanti clichè riguardo alla vita scolastica, quanti sono invece quelli che ribalta. Eh sì, in un certo senso riesce a stupire pur ricadendo spesso nei temi classici che si affrontano quando si racconta la scuola e in particolar modo la scuola negli States, dove davanti agli armadietti scoppiano amori e guerre e dove trovare un/a compagno/a per il ballo scolastico è questione di vita o di morte.

The hard times of RJ Berger, questo il titolo originale, ci sorprende quando scopriamo che il protagonista RJ, non è uno sfigato qualunque, ma ha un dono che lo rende unico. Essere superdotato lo porterà dall’anonimato assoluto a una sorta di indesiderata popolarità che il ragazzo cercherà di gestire a suo modo.

Questa Serie Tv composta da ventiquattro episodi (dodici per stagione) riesce a sorprenderci anche quando conosciamo i genitori di RJ. Infatti definirli “alternativi” è decisamente riduttivo. I signori Berger rappresentano uno degli espedienti comici più riusciti della Serie, insieme a Miles, il miglior amico di Rj e Lily, l’amica d’infanzia ossessionata da lui, che chiude il terzetto di eroi con i quali risulta davvero difficile non empatizzare nel corso delle puntate. I tre si daranno man forte, tra insulti e prese in giro reciproche, per superare le quotidiane frustrazioni adolescenziali che a quell’età sembrano macigni.

In questa descrizione della tipica High School non potrebbero infatti mancare la bellissima cheerleader dai lunghi capelli biondi che incanta tutta la scuola ma è fidanzata con il capitano della squadra di Basket (con chi sennò!) e la sfilza di loro amici e amiche che sembrano avere come unico obiettivo quello di rovinare la vita al trio di protagonisti e a tutti coloro che considerano outsider.

Hard times- Tempi duri per Rj Berger

Questo mare di luoghi comuni classici del genere è tuttavia raccontato con originalità; questo grazie a intermezzi cartoon e a numerose citazioni cinematografiche che, in alcuni casi, stravolgono il corso degli eventi. Basta riguardare la 1×11, nella quale troviamo un richiamo (più o meno camuffato) all’amatissimo Mean Girls. Tempi duri per RJ Berger va vista se vi manca un po’ la scuola o se siete in quell’età in cui i “tempi duri” sono i vostri, o perché è una delle ultime Serie teen nelle quali i cellulari si vedono ben poco e non si parla mai di twitter o facebook, anche se nel 2010, anno di uscita della prima stagione, erano già ben presenti nelle vite di molti.

In questo senso la Serie permette un salto indietro nel tempo, anche se è stata realizzata meno di dieci anni fa. Infatti racconta una scuola diversa, in cui ci si urla in faccia quello che non va, invece di postarlo online nel tentativo di cyberbullizzare il prossimo.

Hard Times – Tempi duri per RJ Berger fa ridere di gusto anche quando trascende. Può causare nostalgia dei tempi delle scuole oppure sollievo per esserne usciti, stupisce man mano che la storia prosegue per il modo in cui RJ cresce e capisce chi è davvero e cosa vuole, sempre lottando per ciò in cui crede. Chi ama il genere non può perdersela, e chi l’ha già vista è sempre in tempo per un rewatch.

LEGGI ANCHE- 10 sfigatoni delle Serie Tv che abbiamo imparato ad amare