in

Erased: una tenacia che viaggia nel tempo

erased
erased

        “Se solo avessi agito in modo diverso”

Questo è ciò che continuiamo a ripetere a noi stessi, in occasione di situazioni che avremmo potuto cambiare. Lo ripetiamo davanti allo specchio, o sul divano, lontani dal mondo che ci circonda, versando lacrime e sopprimendo una rabbia invisibile. Noi non siamo altro che marionette manovrate dal caso e dal tempo il quale è sadico, inflessibile e non fa sconti a nessuno. Ma se si avesse il potere di controllarlo? Ed è proprio ciò che accade al protagonista di Erased, Satoru Fujinuma.

Satoru è un ragazzo di ventinove anni della provincia di Tokyo che vive consegnando pizze ma sogna di fare il mangaka. Un sogno privo di consistenza poiché priva di consistenza è la sua vita. Senza gratificazioni, senza amici e con un passato poco chiaro alle spalle, Satoru è alla continua ricerca della giusta idea, dell’attimo rivelatore in cui può cogliere la bellezza del mondo o qualche suo particolare nascosto nelle piccole cose che ci circondano. Ad aiutarlo in questo suo incessante e frustrante obiettivo di vita è il “revival” . Si tratta della capacità di poter tornare indietro nel tempo da 1 a 5 minuti per poter sventare un avvenimento tragico futuro.

Una capacità, il revival, solo passivamente sfruttabile che non può essere pilotata dalle decisioni di Satoru, il quale si troverà catapultato indietro nel tempo senza rendersene conto. La vita di Satoru avrà una svolta nel momento in cui dovrà confrontarsi con l’assassinio di sua madre. Questo momento tragico e doloroso provocherà in lui un revival di diciotto anni riportandolo indietro ai tempi in cui era bambino e frequentava la scuola elementare, poco prima della scomparsa, con conseguente assassinio, di una sua compagna di classe, Kayo Hinazuki. Tale avvenimento sarà cruciale per il resto della sua vita e proprio da questo momento l’intera esistenza di Satoru sarà incentrata sull’obiettivo di salvare la madre nel suo presente. Per poterlo fare, dovrà cambiare più volte il suo passato e le scelte che farà saranno determinanti per il futuro.

tempo

Non siamo estranei alle produzioni che trattano di viaggi nel tempo, il 2017 ha visto debuttare anche Dark sui nostri schermi, ma questo prodotto nipponico di Netflix ha premesse molto diverse. Tratto dall’omonimo manga di Kei Sanbe, la Serie live action ruota intorno a importanti aspetti di vita quali l’amore, l’amicizia e la forza inarrestabile della volontà umana. Reali ingredienti della storia che non mancheranno di farci emozionare e renderci partecipi della vita di Satoru. Il viaggio nel tempo diverrà sempre più un elemento di contorno alla trama che brucerà nel fuoco dei sentimenti e delle emozioni che proveremo per tutta la durata della breve avventura vissuta per le strade innevate di Hokkaido.

erased

La neve infatti è un elemento fotografico principale e caratterizzante. Capace di incantare, far sognare e trasportare in un mondo genuino e semplice, quale è quello dei bambini. Difatti la neve è fotograficamente sempre presente solo nel passato di Satoru. Non solo, alla fine e all’inizio di un capitolo interno alla storia viene sempre inquadrata una panoramica della città, con un focus particolare sulle ciminiere che sputano fumo verso il cielo. Un monito per lo spettatore, sguardo sull’esistenza di un altro mondo. Crudo, inquietante, pronto a colpire da un momento all’altro, con il quale Satoru deve combattere costantemente per cambiare la sua vita.

erased

La fotografia è quindi eccellente e ha un ruolo principale, una guida che ci prende per mano con delicatezza ed è capace di meravigliare rendendo più viva la storia. Inquadrature semplici ma con un ricercato occhio sui dettagli davvero notevole.

Ma qual è davvero il punto di forza di Erased?

Il viaggio nel tempo non è tutto, come accennato in precedenza; quindi sono tre gli ingredienti che rendono notevole questa breve Serie drammatica firmata Ten Shimoyama. L’amore in Erased è un elemento sempre presente in tutte le sue forme (come vedremo più avanti anche per l’amicizia). Merita però una menzione a parte, l’amore materno.

Un tipo di amore che è in grado di affrontare ogni situazione ed è immortale. Un amore così forte da impedire al male di prevalere e da proteggere il proprio figlio in ogni momento, senza riserve. Un amore che viene trasmesso allo spettatore nel migliore dei modi. La forza di una madre che dovrà affrontare un passato, un presente e un futuro sempre diverso ma con un sentimento ogni volta travolgente.

“Sei il mio eroe, Satoru”

L’amicizia è il secondo ingrediente, un altra forma di amore, più dispersiva e meno concentrata ma di notevole importanza. Satoru dovrà ricreare un rapporto con i suoi amici e compagni di classe nel passato. Nel tentativo di cambiare la storia, agli occhi dei suoi compagni più stretti, giocherà a fare il detective ed essi stessi si uniranno a lui per aiutarlo nel suo obiettivo.

Salta subito all’occhio e sarà presente per tutta la Serie la spontaneità, la semplicità ma sopratutto la genuinità che hanno i bambini nel relazionarsi tra loro. Un legame privo di preconcetti che sarà la vera linfa vitale ed elemento trascinante dell’intera Serie.

E infine, non meno importante, la tenacia

Una forza di volontà che supera il tempo in tutte le sue forme. Un terzo ingrediente riscontrabile principalmente nel protagonista nella sua manifestazione più forte (ma non solo). Il Satoru del passato, del presente e del futuro sarà sempre spinto attraverso le tragiche vicende che vivrà dal fuoco della sua determinazione. Una bel messaggio sulla vita per la quale tutto è possibile se siamo guidati dai giusti sentimenti e una solida perseveranza. Soprattutto dopo aver fallito più volte.

tempo

Erased è una buona Serie da vedere se si vuole sperimentare un quadro dei viaggi nel tempo meno ricercato ma molto emotivo. Spesso presenta una narrazione un po’ lenta che potrebbe scoraggiare lo spettatore che ama una maggiore scorrevolezza di trama. Presenta però un ottimo grado di coinvolgimento che lo rende una valida alternativa a chi cerca qualcosa di diverso e meno chiacchierato.

Leggi anche – Erased: la Serie live action di Netflix sui viaggi nel tempo

Written by Enrico Zicari

Non ho nulla di figo e accattivante da scrivere. Sarebbe anche inutile visto e considerato che nessuno legge mai chi scrive gli articoli. Ad ogni modo se vi piacciono le mie idee, seguitemi. Senza giri di parole, qui si parla di serie tv, sintonizzatevi e gustatevi il risultato.

Mad About You – Sony pensa al revival dopo 18 anni dalla fine

serie tv

Sei situazioni in cui ci vergogniamo di guardare Serie Tv