in

25 cose che hai pensato dopo aver guardato la prima puntata di Dr. Slump e Arale

Dr. Slump
Dr. Slump

Prima di cominciare, devo premettere che il seguente articolo è indirizzato non tanto ai fan di Dr. Slump e Arale (perché si presume che se uno è appassionato significa che apprezza la storia così com’è), ma più che altro a coloro che non conoscono ancora questa vecchia gloria dei cartoni animati demenziali e si domandano se sia il caso di dare un’occhiata: potete considerare le mie parole come un incoraggiamento oppure come un monito d’avvertimentoA voi la scelta.

Premetto altresì che personalmente adoro il piccolo grande casino in cui le vicende di Arale sono ambientate: considero questo anime una piacevole fonte di ricordi dei tempi della scuola, quando avere una scusa per spegnere il cervello e vagabondare beatamente in un mondo degno di Carroll (o di un trip da acido) era addirittura un bisogno fisico.

Insomma, se guardando la prima puntata della serie ci si può innamorare del faccino della protagonista e di quel delizioso angioletto che è Gacchan (o Manji, nel doppiaggio Merak)… Eh, è anche vero che qui ci sono dei problemi mentali. E belli grossi anche!

La nascita di Arale e il primo giorno di follia  arale

1. Tutti senza qualche rotella, un po’ svitato tu sei!

Se lo dicono anche da soli. Andiamo bene!

2. Una scena di due minuti per far sorgere il sole (prima che l’episodio inizi, tra l’altro) e questo cartone assomiglia già troppo a Pollon.

3. Perché qualcuno dovrebbe annunciare la nascita del nuovo giorno in piedi sul ramo di un albero e parlando al microfono? E soprattutto, perché a farlo deve essere un maiale? Forse che con tale accostamento il disegnatore abbia voluto lasciarci intendere cosa ne pensa della sveglia mattutina?

4. Ma queste transizioni random da Dr. Slump a un affascinante scienziato alla Bruce Banner (prima di Hulk, si capisce)?

5. “Non uscirà alcun missile dal mio pancino“? No, piccola terrorista psicopatica.

arale

6. Adesso qualcuno mi spieghi che cosa diavolo è quell’essere attaccato alla parete del negozio di vestiti.

7. In sette minuti hanno già inserito due riferimenti al fatto che Arale è una femmina e quindi sì, ha il seno e indossa biancheria intima da donna… Che cosa divertente! E’ assolutamente necessario ribadirlo di continuo per mostrare che Slump si sente in imbarazzo anche solo ad andare a comprare un paio di mutandine (e quindi è probabile che non abbia mai avuto a che fare con una ragazza in vita sua)!

8. Oltretutto sei un genio delle scienze, ma la miglior soluzione che ti viene in mente per entrare in un negozio di articoli femminili è travestirti da donna!

9. Perché la vecchietta giapponese ha la pelle grigia? Awkward.

10. Secondo me la commessa ha fatto apposta a scegliere gli slip con il muso dell’elefantino stampato sul davanti, perché si è accorta che in realtà Slump è un uomo! XD

Written by Elisa Costa

Sono studentessa di Scienze della Musica e dello Spettacolo.
Le mie più grandi passioni sono la scrittura e (ovviamente!) le serie tv.
Finora ho pubblicato tre libri, e il mio grande sogno sarebbe trovare un lavoro nel mondo dell'arte, in tutte le sue declinazioni!

holly e benji

15 cose che non capiremo mai di Holly e Benji

è quasi magia johnny

È quasi magia Johnny: dalla sigla al cartone