Vai al contenuto
Home » Cartoni animati » Le 5 storie più inquietanti che si nascondono dietro i teneri film Disney

Le 5 storie più inquietanti che si nascondono dietro i teneri film Disney

I più famosi film Disney che ci hanno accompagnati nel corso della nostra infanzia sono ispirati a fiabe decisamente più oscure di quelle mostrate dai celebri film d’animazione. Se le vecchie fiabe avevano come unico scopo l’insegnamento morale, con l’avvento della Disney l’attenzione si è infatti spostata sul lieto fine, elemento indispensabile per trasmettere il messaggio di possibilità di raggiungimento dei propri sogni. Ragionando in quest’ottica, diventa difficile immaginare di diffondere messaggi di positività ai più piccoli mostrandogli le dita mozzate dei piedi delle sorellastre di Cenerentola o la crudeltà della Regina delle Nevi a cui si ispira Frozen, motivo per cui le versioni dei film Disney che conosciamo sono molto diverse dalle storie originali da cui sono tratte.

Alcune sono più note, di altre verrete probabilmente a conoscenza ora per la prima volta: quelle elencate di seguito sono le storie vere da cui sono tratti 5 famosissimi film Disney.

1) Mulan

film Disney
Mulan (640×360)

Il film Disney Mulan, da cui è stato recentemente tratto l’omonimo (e criticato) live action disponibile su Disney+, è ispirato alla canzone popolare cinese “La Ballata di Mulan”, la cui versione più recente risale al 1695 ed è contenuta nel romanzo storico chiamato “Il romanzo di Sui e Tang”.

La versione originale della storia prende una piega ben più oscura di quella che conosciamo tutti: preso il posto di suo padre nell’esercito, Mulan incontra in battaglia la figlia del re, guerriera come lei. Quando il re viene però sconfitto, le due si offrono in sacrificio chiedendo di esser messe a morte al suo posto. Vengono risparmiate da questa sorte, trovandone però una ben peggiore. Una volta tornata a casa, Mulan viene infatti a conoscenza della morte di suo padre e del nuovo matrimonio di sua madre. Resa inoltre nota la sua identità femminile, a questa viene ordinato di diventare una concubina. La guerriera, pur di evitare quel destino, sceglie invece di suicidarsi.

2) Frozen

frozen
Frozen (640×360)

Il film Disney Frozen è invece liberamente ispirato alla fiaba “La regina delle nevi” dell’autore danese Hans Christian Andersen.

Nella fiaba originale, il diavolo crea uno specchio magico in grado di mostrare alle persone solo gli aspetti negativi di se stessi. Quando lo specchio va in frantumi, le sue schegge entrano negli occhi delle persone in tutto il mondo, congelando i loro cuori. Tra questi c’è anche Kai, un ragazzo divenuto ormai crudele e preso in ostaggio dalla Regina delle Nevi che, in alcune versioni della storia, avrebbe ideato lo specchio magico al posto del diavolo. Gerda, la migliore amica di Kai, inizia così un’epica missione per cercare di salvarlo. Mentre il film Disney Frozen ci racconta una storia di amore fraterno, la fiaba La regina delle nevi ha un inizio molto più macabro, ma entrambe virano verso un simile lieto fine.

3) Pinocchio

film Disney
Pinocchio (640×360)

Il romanzo di Carlo Collodi da cui è tratto il film Disney Pinocchio lo conosciamo probabilmente tutti e, come ricorderete, è decisamente meno edulcorato del noto cartone.

Nella sua versione originale, Pinocchio uccide accidentalmente il grillo parlante, si addormenta su una stufa bruciandosi i piedi e finisce poi impiccato da un gatto e una volpe decisamente più malvagi di quelli che abbiamo conosciuto da bambini. Neanche a Geppetto spetta una sorte migliore; a differenza di quanto accade nel film d’animazione, il falegname resta intrappolato nello stomaco di un pescecane per ben due anni prima di esser salvato.

Anche di Pinocchio è stato tratto un live action, disponibile dall’8 settembre su Disney+.

4) Rapunzel

film Disney
Rapunzel (640×360)

Anche il film Disney Rapunzel differisce molto dalla fiaba originale dei fratelli Grimm a cui è ispirata.

Nella sua versione originale, Raperonzolo viene affidata da suo padre a una strega che, per tenerla al sicuro, costruisce una torre altissima in cui nascondere la bambina. Negli anni di prigionia, i capelli della ragazza crescono al punto da poter essere usati per salire fino all’unica finestra presente all’ultimo piano della torre. Scoperta l’esistenza della torre, un ragazzo riesce ad arrivare fino a Raperonzolo fingendo di essere la strega. I due si innamorano ma, quando la strega lo viene a sapere, taglia i capelli della giovane donna e la caccia via. Fingendosi Raperonzolo attende quindi l’arrivo del ragazzo e, una volta arrivato in cima alla torre, lo lancia giù dalla finestra facendolo atterrare su un rovo di spine che lo accecano.

5) Il Re Leone

Il Re Leone
Re Leone (640×360)

Non sorprenderà sapere che Il Re Leone, uno dei più grandi classici film d’animazione Disney, è liberamente tratto da un altro classico della letteratura: l’Amleto di Shakespeare. Nella nota tragedia, infatti, il principe Amleto si propone di vendicarsi di suo zio Claudio dopo che quest’ultimo ha ucciso suo padre per prenderne il trono; sorte non diversa da quella che tocca al cucciolo di leone Simba.