in

#VenerdìVintage – Che fine hanno fatto gli attori di Camera Café?

camera cafè underdog

Camera Café è una sitcom italiana andata in onda su Italia1 dal 2003 fino al 2012, ed è stata poi rinnovata per un’ultima stagione su Rai 2 nel 2017. Vanta quindi nel suo catalogo 6 stagioni diverse e numerosissimi episodi della durata di circa cinque minuti l’uno.

La serie nasce grazie all’intuizione intelligente, anche se non del tutto originale, di rappresentare la vita di lavoratori d’ufficio svogliati e divertenti, mostrandoli in modalità voyeur. Questo format era stato messo a punto da un canale francese che aveva lanciato nel 2001 la serie Caméra Café, poi riproposta in 26 paesi diversi. La decisione di mostrare la vita di questi dipendenti aziendali proprio nei momenti di relax, che in ogni caso loro si concedono piuttosto spesso, è estremamente azzeccata. Ci permette così di entrare a far parte delle loro vicende, soprattutto comiche e grottesche, mantenendo un approccio piuttosto distaccato che aiuta molto questo tipo di comicità.

Il punto di vista che in questo caso assume lo spettatore è quello della macchinetta del caffè, a cui tutti inevitabilmente prima o poi passano davanti e confidano qualche segreto. Questa famosissima serie tv aveva come colonna portante il duo comico Luca e Paolo. Uno responsabile ufficio acquisti e l’altro responsabile ufficio vendite, formano una coppia di amici davvero esilaranti e che fanno squadra per prendere in giro i colleghi. Sono tanti altri però i personaggi che hanno contribuito alla creazione di questa dissacrante serie tv da più di 1000 episodi.

Vediamo allora che fine hanno fatto gli attori di Camera Café.

1) Luca Bizzarri

Luca Bizzarri in Camera Café interpretava Luca Nervi, ed era accompagnato, come sempre, da Paolo Kessisoglu.

Questi due attori hanno portato avanti il loro duo comico anche al di fuori di questa serie e si sono resi riconoscibili come coppia complementare. Insieme hanno recitato nel film Immaturi, da cui poi è stata tratta una serie tv nel 2018. Immaturi racconta le vicende di un gruppo di ex compagni del liceo ormai quarantenni che, per un errore burocratico, sono costretti a sostenere di nuovo l’esame di maturità.

Bizzarri lo vediamo anche nel film Un figlio di nome Erasmus che ha debuttato, faticosamente a causa della pandemia, nel 2020. Anche in questo caso è affiancato da Kessisoglu.

Luca Bizzarri ha anche esordito come scrittore sempre nel 2020, con il romanzo Disturbo della pubblica quiete. Si tratta di una black comedy in cui viene affrontato il problema dell’immigrazione e della convivenza tra culture. Ha poi preso parte, nel 2021, alla serie tv Tutta colpa di Freud nei panni di Claudio Malesci, titolare di un’agenzia di influencer.

2) Paolo Kessisoglu

Camera Café

Avendo già parlato dei lavori successivi a Camera Café di Luca Bizzarri, quelli di Paolo si accorciano leggermente, data la compartecipazione a diversi programmi. Dopo il ruolo di Paolo Bitta, Kessisoglu ha preso parte sia al film che alla serie tv Immaturi. Ha recitato a fianco di Bizzarri nel sopracitato film Un figlio di nome Erasmus interpretando Jacopo, un alto prelato del Vaticano.

Dal 2021 poi Kessisoglu è anche la voce narrante del docu-reality La Caserma. In questo show vediamo un gruppo di ragazzi, tra i 18 e i 23 anni, che affrontano un processo di formazione militare. Lontani da internet e dai social media, dovranno riuscire a cavarsela nell’ambiente austero della caserma.

3) Renato Liprandi

Storico interprete del Direttore Augusto de Marinis, Renato Liprandi è un attore, scrittore e sceneggiatore per il teatro. Oltre ad aver prodotto testi per il palcoscenico lo ricordiamo per le sue diverse performance come attore teatrale. Uno sconosciuto con mia moglie è una commedia degli equivoci in cui Liprandi interpreta il protagonista Massimo, che un giorno tornato a casa dal lavoro, scopre la moglie al letto con un altro.

Anche Liprandi ha esordito come scrittore. Il suo stile è decisamente kafkiano come lui stesso ha ammesso in un’intervista. Una scalata fantastica è il suo racconto, uscito nel 2018, che vede due alpinisti perdersi durante un’escursione e venire catapultati in una dimensione fantastica e del tutto surreale.

4) Alessandro Sampaoli

Camera Café

Per Alessandro Sampaoli il ruolo di Silvano Rogi è stato il trampolino di lancio per la sua carriera da attore. Camera Café gli ha infatti permesso di farsi conoscere come interprete di talento. È stato poi ingaggiato per diversi ruoli in programmi televisivi di Rai e Mediaset, tra cui ad esempio I Cesaroni. Ha recitato anche in un cortometraggio del 2018 che racconta un appuntamento al buio in cui nulla va come dovrebbe, dal titolo Cena per due.

Sampaoli ha anche dimostrato la propria capacità nei panni di regista. Lo vediamo come autore del soggetto e della regia nel documentario Vite. Suddiviso in tre capitoli, è il racconto delle difficoltà e degli ostacoli che vivono le persone nella comunità LGBTQ+ ed è stato realizzato per l’associazione Agedo.

5) Debora Villa

Patrizia D’Imporzano detta Patti era uno degli elementi di forza di Camera Café, ed è stata interpretata per tutte le prime 5 stagioni da Debora Villa.

Anche per questa grande comica il debutto televisivo è avvenuto grazie a questa serie e l’ha lanciata come attrice a tutti gli effetti. La sua formazione era originariamente improntata al teatro, passione che non hai mai abbandonato. Dal 2018 infatti recita nello spettacolo Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere con cui è stata più volte nei teatri italiani.

Per quanto riguarda invece i suoi lavori più recenti, Debora Villa è un’ospite ricorrente nel gioco televisivo Deal With It condotto da Gabriele Corsi. Dal 2021 è inoltre opinionista nel programma Ogni mattina in onda su TV8 e conduce il programma radiofonico Maledetta Mattina su Radio2.

6) Carlo Gabardini

Camera Café

Ultimo attore della lista, Carlo Gabardini lo ricordiamo proprio nei panni del responsabile informatico Olmo Ghesizzi. Gabardini è anche un autore televisivo. Aveva infatti partecipato a soggetto e sceneggiatura degli episodi di Camera Café, durante i quali creò il personaggio di Olmo che interpretò poi lui stesso.

Anche per lui però il tempo è passato e la vita (lavorativa) è andata avanti. Nel 2019 è tornato in libreria con la sua terza pubblicazione: Churchill. Il vizio della democrazia, edita da Rizzoli. Dal suo libro è stato poi tratto uno spettacolo teatrale, Winston VS Churchill, in cui ha recitato anche lui.

Nel 2020, inoltre, lo vediamo collaborare alla scrittura della serie tv documentarista, targata Netflix SanPa – Luci e tenebre di San Patrignano. Vincitore 2021 del Premio Speciale dei Nastri d’Argento, SanPa ha costituito un’eccezione nella storia del premio, solitamente riservato alla categoria film.

7) Massimo Costa

Giuseppe Lo Cascio chiamato da tutti Pippo, ed interpretato da Massimo Costa, era il fattorino dell’azienda costantemente vittima di scherzi da parte di Luca e Paolo. Anche Costa ha recitato in tutte le stagioni di Camera Café, compresa la sesta del 2017 che è il suo lavoro più recente. Nel gap temporale tra la quinta e l’ultima stagione, lo abbiamo però visto al cinema con Milano trema ancora: la giustizia ha le ore contate. Un film italiano del 2015 che racconta la storia di un ispettore alle prese con un caso di omicidio, tra bische clandestine e metodi poco ortodossi. 

Massimo Costa ha anche preso parte come presentatore ad un format televisivo intitolato I Cuochi Pasticcioni. Insieme a Marco Arnemi, formavano il duo di chef alternativi e piuttosto imbranati che proponevano l’arte della cucina in maniera leggera e scherzosa. 

8) Roberto Accornero

Camera Café

Roberto Accornero è stato il volto di Guido Geller, responsabile risorse umane, che è entrato a far parte del cast nella quarta stagione. Famoso per essere un personaggio freddo, cinico ed enigmatico, Geller era il più temuto del palazzo. Ci ricordiamo ancora il suo taccuino rosso che faceva tremare persino De Marinis.

Roberto Accornero è anche noto per il ruolo di capitano nella serie tv Il maresciallo Rocca, ed ha collaborato in passato con Fellini al film Ginger e Fred. Più recentemente è stato di nuovo sullo schermo nel 2019 con la serie tv italiana Il processo, interpretando il Pubblico Ministero.

Accornero vanta anche una prolifica produzione come doppiatore. Ha infatti ha prestato la sua voce a uno dei personaggi del film francese La mélodie, ed anche al sadico medico Carlos Sandoval in Vis a Vis – Il prezzo del riscatto. Ha poi doppiato Kizashi Haruno nel film Naruto – La via dei ninja e Endurphe nel film d’animazione del 2017 Godzilla: il pianeta dei mostri.

LEGGI ANCHE – Camera Café e Serie Tv comedy italiane: ecco di cosa avremmo un gran bisogno

Written by Eleonora Pezzo

Alla continua ricerca di sinonimi, ispirazione e cerchietti alla Blair Waldorf.

Sarah Michelle Gellar, Buffy l'Ammazzavampiri

#VenerdìVintage – Che fine ha fatto Sarah Michelle Gellar?

Young Sheldon – CBS rinnova la serie fino alla settima stagione