in

7 cose che (forse) non sapevate su Black Mirror

Stupefacente e inquietante, Black Mirror è una Serie Tv antologica che muove grandi critiche alle nuove tecnologie e, soprattutto, a chi ne fa un uso spropositato.

Nata nel 2011, nel 2015 Netflix ha acquistato i diritti di Black Mirror pubblicando la sua terza stagione il 21 ottobre 2016. La quarta stagione è invece prevista proprio per quest’anno. Abbiamo visto episodi terrificanti, che ci hanno fatto aprire gli occhi su come la tecnologia stia prendendo il sopravvento nella nostra vita senza che quasi ce ne rendiamo conto.

Può l’opinione pubblica stravolgere la vita di un uomo? L’apprezzamento sul profilo social di una persona può modificare la sua condizione sociale? Evidentemente sì.

Oggi scopriamo insieme alcune curiosità su Black Mirror (qui un articolo sul perché iniziarla), Serie Tv completamente innovativa che ha avuto il merito di farci “aprire gli occhi” sull’inquietante realtà che stiamo vivendo e che vivremo nei prossimi anni!

black mirror

1) Un ritorno alle origini

Brooker è “tornato alle sue origini” nell’episodio intitolato Playtest, che racconta di una tecnologia avanzata per i videogiochi. Pare infatti che, in passato, Brooker recensisse videogames per la rivista PC Zone. L’uomo teneva inoltre una rubrica in cui insultava chiunque scrivesse alla rivista!

2) “Ai confini della realtà!”

Il maestro dell’horror Stephen King adora Black Mirror. Lo ha infatti definito: “un Ai confini della realtà vietato ai minori”, oltre che spaventosa, divertente e intelligente.

Written by Palma Vasta

Ho sempre seguito le Serie Tv e amo scrivere. Un giorno ho pensato di unire le due cose... e ogni tanto ne esce fuori addirittura qualcosa di interessante.

Shakespeare

Le 7 Serie Tv da guardare se ami Shakespeare

The Big Bang Theory – Chuck Lorre vorrebbe finire con la dodicesima stagione