in

American Horror Story racconta di 10 veri serial killer: ecco le loro storie

Continua la nostra indagine sulle storie più terrificanti e agghiaccianti che si nascondono dietro American Horror Story. In un nostro recente articolo (lo trovate cliccando qui) vi abbiamo riproposto delle storie reali che si celano in Asylum. Non potevano mancare racconti di celebri assassini, come ad esempio Ed Gein, fonte di ispirazione per Bloody Face. Un personaggio che ci è sembrato così inquietante visto sul piccolo schermo… figuriamoci sapere che un mostro del genere è realmente esistito! Brividi, brividi, brividi!

Volgiamo quindi la nostra attenzione ai serial killer, purtroppo reali, che hanno ispirato gli altri capitoli antologici di American Horror Story. In questo articolo ve ne proponiamo 10 fra i più micidiali e spaventosi.

Chiudete la serratura della vostra camera, luce ben accesa e leggete. Avrete abbastanza coraggio? Scopritelo!

1) James Patrick March – H.H. Holmes

Hotel

American Horror Story


I due personaggi, il primo di American Horror Story e l’altro reale, differiscono solo per il nome e cognome. Per il resto sono praticamente identici: ecco gli elementi creepy che accomunano Holmes a James P. March.

Con i soldi di alcune frodi assicurative Holmes fece costruire un enorme edificio, che fu ribattezzato ‘Il Castello’, modificandolo per ottenerne un vero labirinto/trappola mortale. L’edificio era composto da camere collegate tra loro grazie a passaggi segreti, muri scorrevoli, porte blindate, camere insonorizzate, scale e corridoi che finivano contro un muro e botole sul pavimento che si aprivano a comando e facevano scivolare la vittima in cantina. Lì si trovava una enorme piscina riempita di acido corrosivo per i malcapitati. Tutte le stanze erano delle vere e proprie camere a gas, progettate per uccidere chiunque si trovasse dentro. Inoltre i muri erano foderati con l’amianto per poter dare fuoco all’interno della stanza.

La polizia, quando fece irruzione nel castello, trovò circa 150 scheletri di persone, ma la cifra era in difetto visto che molti corpi furono fatti sparire completamente da Holmes. Pare assurdo ma, a causa dell’impossibilità del riconoscimento dei resti, alla fine Holmes fu accusato dell’omicidio di ‘sole’ 9 persone e condannato a morte.

Written by Barbara Curti

Ho 31 anni e studio Lettere. Spero che prima o poi questa mia passione per le Serie Tv mi torni utile per il futuro: lasciate solo che alle prossime Olimpiadi venga riconosciuto il binge-watching come disciplina e per me sarà la svolta!!!

Per il resto, visto che non so cos'altro aggiungere.... AMMACCABANANE!

Time After Time

Time After Time cancellata da ABC dopo soli 5 episodi

Lettera di Hodor a Bran: le parole che non ti ho detto