in

The Last Kingdom, un nuovo historical drama dal sapore inglese

The Last Kingdom

Se siete amanti degli historical drama, The Last Kingdom potrebbe fare al caso vostro!

The Last Kingdom

The Last Kingdom è una serie storica e di avventura composta da 2 stagioni con 8 puntate ciascuna. È basata sulla serie di romanzi “Le Cronache dei Sassoni” dello scrittore Bernard Cornwell, più precisamente la storia si rifà ai primi due libri della saga: “L’Ultimo Cavaliere” e “Un Cavaliere e il suo Re”. La prima stagione è appena andata in onda su Premium Action, mentre la seconda è ancora inedita in Italia.

Ci troviamo nel IX secolo d.C. nel Regno di Northumbria, con l’Inghilterra quasi completamente soggiogata dalla supremazia vichinga. L’unico regno che resiste è quello di Wessex, guidato dal re Alfred the Great (David Dowson).

Uhtred di Bebbanburg (Alexander Dreymon) è il protagonista rimasto orfano per colpa delle razzie vichinghe, ma allo stesso tempo è figlio di colui che portato l’inferno nel suo paese. Rapito (“adottato“) da colui che ha razziato il suo villaggio, il vichingo Ragnar, che vede in lui le potenzialità di un vero guerriero danese. Viene così cresciuto in una realtà molto più cruda, violenta e senza alcuna religione, come un vichingo.

The Last Guardian

Ormai adulto, Ulthred è schiavo delle sue doppie origini. In un mondo in preda al caos, dove la guerra non è mai finita, egli dovrà capire se appartenere ormai alla cultura vichinga o c’è ancora in lui l’influenza sassone da cui è stato strappato. Questo contrasto raggiunge il climax quando tornerà in Inghilterra e cercherà di stabilire nuovi legami con la sua vecchia gente, e ad aiutarlo nella sua impresa, ci sarà l’amica e amante Brida (Emily Cox).

Un gradevole historical drama che combina personaggi realmente esistiti con eventi di pura finzione, non molto originale ma valido da vedere. Sopratutto perchè si trova in un panorama che da un lato lo vede paragonato a Vikings, per il suo collegamento alla storia vichinga, e dall’altro a Game of Thrones, per le atmosfere.

The Last Kingdom

Non è un prodotto che punta ad essere eccellente, ma fa il suo dovere di intrattenere per tutte e 16 le puntate con una classica storia di cavalieri, regni e onore.

Per chi è orfano dell’appena conclusa Vikings (qui troverete un articolo speciale dedicato a Ragnar), o chi aspetta impazientemente Game of Thrones, consiglio di guardare questa Serie Tv. Non sarà forse all’altezza, ma vi piacerà lo stesso! Con la mutevolezza dei rapporti tra personaggi e l’imprevidibilità di alcuni eventi, vi terrà incollati allo schermo e vi intratterrà senza alcuna pretesa.

Una nuova storia epica che narra le origini dell’Inghilterra, dei barbari e dei vichinghi che si contendevano quei territori. Una storia di potere, famiglie, contrasti che non risparmierà epiche battaglie, sangue, morti e scene di forte impatto visivo, tipiche di questo genere.

The Last Kingdom saprà saziare la vostra sete di storie avventurose medievali e battaglie all’ultimo sangue, oltre che regalarvi immagini di luoghi meravigliosi quali l’Alta Scozia, le Highlands, la Svezia, l’Irlanda, il Galles e la Danimarca!

Leggi anche: Le 7 Serie Tv più viste su Netflix negli ultimi due mesi

Written by Sara Marzocchi

Ricorda: non essere mai crudele, non essere mai codardo! E non mangiare pere, mai e poi mai! Odiare è sempre stupido, amare è sempre saggio.
Ridi forte, corri veloce, sii gentile.

Serie Tv

15 Serie Tv che hanno sprecato delle bellissime trame

Lily e Marshall

10 motivi per amare Lily e Marshall