Vai al contenuto
Home » Stranger Things » 8 questioni irrisolte di Stranger Things che devono trovare una risposta nella quarta stagione

8 questioni irrisolte di Stranger Things che devono trovare una risposta nella quarta stagione

stranger things

Attenzione: il seguente articolo contiene spoiler sul finale di Stranger Things 3.

Il successo della terza stagione di Stranger Things è innegabile. Dagli effetti speciali alla caratterizzazione dei personaggi, sino all’interpretazione dei giovani attori: tutto di questa terza stagione è migliore rispetto ai precedenti capitoli.

Nonostante i pregi di Stranger Things 3 siano parecchi, essa non è esente da difetti. Prediligendo un lavoro più accurato dal punto di vista tecnico, i produttori hanno prestato una minore attenzione allo svolgimento storia, ritenuta in più occasioni abbastanza prevedibile. Inoltre, le questioni rimaste in sospeso in seguito al finale di stagione sono ancora parecchie, e ci aspettiamo che possano trovare una spiegazione nel prossimo capitolo della serie.

In questo articolo abbiamo quindi elencato otto dilemmi che la terza stagione di Stranger Things non ha spiegato a dovere e che, probabilmente, troveranno una risposta nella quarta. La questione più importante, quella relativa a Jim Hopper, è già stata chiarita: il suo personaggio è vivo ed è tenuto prigioniero in Russia.

1) Perché vogliono tutti accedere al Sottosopra?

stranger things

Non possiamo rispondere a questa domanda con “perché è una serie fantascientifica e deve essere così“. Alla base dell’interesse verso il Sottosopra deve quindi esserci qualcosa di più profondo.

Ricordiamo infatti che gli eventi narrati in Stranger Things si svolgono nel periodo della Guerra Fredda, durante la quale i rapporti tra Stati Uniti e Russia erano tesissimi. Uno dei motivi che potrebbe aver spinto Brenner e gli scienziati di Hawkins ad analizzare il Sottosopra potrebbe riguardare la ricerca di armi batteriologiche o di tecnologie aliene.

Le medesime ragioni potrebbero essere quindi applicate alla controparte russa, la quale forse non ha mai fermato le proprie ricerche riguardo l’altra dimensione.

2) Il Demogorgone in Russia è un esperimento?

stranger things

Rappresenta uno dei cliffhanger più inaspettati della terza stagione. Nella scena post credits, oltre ai parecchi dubbi riguardanti la vera identità del prigioniero americano, la presenza del Demogorgone ha creato molta confusione.

Se Stranger Things ci ha insegnato qualcosa riguardo il Sottosopra, è che quando la porta si chiude del tutto, i Demogorgoni e i corpi posseduti dal mostro ombra periscono. Per quale ragione, quindi, la Russia detiene una creatura simile in una prigione?

Le ragioni possono essere molteplici. Si potrebbe infatti pensare che quel Demogorgone non sia un mostro del Sottosopra, ma un esperimento russo. La cosa non sarebbe poi così irrealistica, considerando le creature morte nella seconda stagione. Magari i loro corpi potrebbero essere stati trasferiti in Russia, dove avrebbero condotto delle analisi.

Un’altra spiegazione potrebbe essere legata principalmente allo stato delle porte in Russia. Alexei, nel corso della terza stagione, aveva infatti rivelato l’esistenza di altri portali al di fuori di Hawkins. Forse uno di essi  è stato aperto, rendendo possibile la sopravvivenza del Demogorgone. Infine, l’ennesima ipotesi sfrutterebbe la presenza di Kali all’interno della prigione russa. In tal caso “l’americano” sarebbe lei e quel Demogorgone sarebbe una semplice illusione, creata per spaventare l’uomo trascinato in quella prigione.

3) Come funzionano le altre porte per il Sottosopra?

stranger things

Il funzionamento delle porte verso il Sottosopra rimane ancora un argomento piuttosto delicato. Sappiamo per certo che, al momento, Eleven è l’unica capace di aprire i portali e che ciò è stato possibile finora soltanto a Hawkins.

Ma quante altre porte sono presenti in giro per il mondo? Per rispondere a questa domanda, è importante ricordare che i Duffer Brothers rivelarono di voler ampliare l’ambientazione di Stranger Things oltre la piccola cittadina dell’Indiana. Con questa dichiarazione hanno quindi confermato l’esistenza di altri passaggi per il Sottosopra?

Al di là delle speculazioni, al momento l’unica porta le cui condizioni sono ignote è quella presente in Russia. Dopo i vari tentativi falliti, i sovietici troveranno il modo di aprire il portale nel loro paese natale?

4) Kali ritornerà?

stranger things

Nonostante sia apparso a molti un ruolo marginale, il personaggio di Kali è stato fondamentale per la crescita di Eleven. Incontrata nella 2×07, Numero Otto rappresenta l’ennesimo esperimento condotto sui bambini del Laboratorio di Hawkins.

Kali sembra inizialmente una ragazza determinata e testarda, ma il comportamento nei confronti di Eleven si rivela spesso ambiguo. E nonostante i suoi obiettivi non siano del tutto nobili, lei riesce ad aiutare la sorella a usare al meglio i propri poteri, sfruttando la collera.

I motivi per un suo possibile ritorno ci sono tutti. Oltre alla teoria secondo la quale sarebbe rinchiusa in una prigione russa, Kali potrebbe tornare per vendicarsi. La ragazza infatti non ha mai nascosto di voler uccidere Brenner, rendendo chiari i suoi piani. È quindi possibile che la sorella perduta possa tornare nella vita di Eleven.

5) Esistono altre cavie del Laboratorio di Hawkins?

stranger things

Le abilità di Eleven e Kali non sono dei doni. Acquisite in seguito a numerosi esperimenti, rappresentano la loro infanzia rubata e gli abusi, psicologici e fisici, subiti.

E l’idea che esistano altre persone con dei poteri simili ai loro ci attira sin dalla prima stagione. L’introduzione di Kali ha parzialmente confermato l’ipotesi secondo cui Eleven non fosse l’unica ragazzina con delle abilità sovrannaturali. E considerando i nomi che il Laboratorio ha dato alle ragazze, non possiamo che dare per scontato che le cavie umane fossero più di due.

Scoprire, quindi, l’esistenza di un Numero Uno o di un Numero Dieci nella prossima stagione risponderebbe a una delle questioni rimaste in sospeso da tempo.

6) Qual è il vero legame tra Will e il Sottosopra?

will byers

Nel corso della terza stagione il ruolo di Will ha avuto un minore impatto rispetto al passato. Al di là delle ormai iconiche frasi “Lui è qui” e “Giochiamo a D&D?“, egli ha subito una crescita incredibile. Il ragazzino che ha perso la sua innocenza nei precedenti capitoli ha trasformato il suo rancore in senso di responsabilità, dimostrando una grande maturità.

Ma qual è il legame che unisce ancora Will e il Sottosopra? Dopo essere stato posseduto dal Mind Flayer, il giovane Byers ha sviluppato una specie di sesto senso che gli permette di sapere quando la creatura è nei paraggi. Approfondire nella prossima stagione il rapporto che lega Will all’altra dimensione sembra quindi indispensabile per comprendere in che modo il Sottosopra influenzi ancora la vita del piccolo Byers.

7) Come sono state giustificate le numerose perdite?

stranger things

Smirnoff

Nella 3×08, dopo l’apparente perdita di Jim e la chiusura della porta per il Sottosopra, tutto si ferma. La storia riprende tre mesi dopo, introdotta dalla telecronaca di un giornale. Si parla della morte di Hopper e di un tragico incendio nel Centro Commerciale avvenuto la notte del 4 luglio. Nelle pagine di giornale mostrate gli articoli affermano che non si conosce ancora la causa dell’incendio e si ipotizza che il numero delle vittime ammonti a circa una trentina di persone.

Ci troviamo dinanzi all’ennesima bugia che il governo americano vende alla popolazione. Prima la scomparsa di Will, poi la morte di Barbara e infine le trenta vittime. La domanda quindi è lecita: quale giustificazione partoriranno nella quarta stagione per spiegare un simile disastro?

8) I poteri di Eleven ritorneranno?

eleven

Il confronto tra Eleven e il Mostro Ombra è stato indubbiamente uno dei più tesi e angoscianti. E scoprire che, una volta rimossa quella creatura dalla propria ferita, El avesse perso i poteri è stato ancora più devastante.

L’ipotesi secondo cui il nemico avrebbe assorbito i poteri della ragazzina è senz’altro legittima. Ma Eleven potrebbe semplicemente aver esaurito le batterie, specialmente dopo aver affrontato più volte il Mind Flayer.

Secondo alcuni fan, i poteri della ragazza ritorneranno. Abbiamo già visto quanto l’umore e le emozioni condizionino le sue abilità, e non ci stupiremmo se in preda a un attacco d’ira si ripresentassero nuovamente. Inoltre, la ragazza potrebbe ritrovare la sorella Kali, che l’ha già addestrata in passato, e sfruttare così il suo aiuto.

Le domande senza risposta sono parecchie, i quesiti in sospeso troppi. Non ci resta che attendere la quarta stagione e sperare che arrivi il più in fretta possibile.