Vai al contenuto
Home » SERIE TV » 6 Serie Tv in cui abbiamo sentito Running Up That Hill, il “nuovo” tormentone del momento

6 Serie Tv in cui abbiamo sentito Running Up That Hill, il “nuovo” tormentone del momento

Da quando è uscita la quarta stagione di Stranger Things, il brano di Kate Bush è tornato alla ribalta dopo 37 anni dalla sua prima uscita (qui trovate il video ufficiale). Ma Running Up That Hill (A Deal with God) ha fatto da colonna sonora a molte altre Serie Tv e film da quando è uscito, sia la versione originale che la sua cover di maggior successo, quella dei Placebo.

Ecco dove abbiamo già sentito Running Up That Hill!

1) The OC

running up that hill

If I only could,
I’d make a deal with God,
And I’d get him to swap our places”

Molti, prima di Stranger Things, non conoscevano la versione originale di Running Up That Hill, ma sono cresciuti sulle note della struggente cover dei Placebo. E d’altronde anche la scena in questione è dolorosa e struggente. Siamo all’inizio del primo episodio della quarta stagione (troppo spesso ingiustamente sottovalutata) che si apre con l’incidente stradale e la morte di Marissa Cooper. Iniziano i primi accordi. Sono passati 5 mesi dalla morte di Marissa e la scena buia rivela un Ryan con il volto tumefatto in un bagno un po’ sporco che parla a telefono. Sandy cerca di raggiungerlo, ma invano. Intanto ci spostiamo in casa Cooper, mentre Julie guarda stravolta lo specchio mentre ingerisce delle pillole. Volti stravolti e vite cambiate, vuote, dolorose ogni giorno di più.

E qui le parole della canzone assumono un nuovo significato. Julie e Ryan farebbero di certo un patto con Dio, per poter fare a cambio con Marissa. Di sicuro l’avrebbero fatto prima dell’incidente per poter correre sulla collina e capire cosa stesse provando, quali mostri la tormentassero.

2) Pose

running up that hill

Nell’episodio pilota di Pose, il brano di Kate Bush gioca un ruolo contrale. Già prima di Stranger Things, infatti, i fan della serie di Ryan Murphy hanno conosciuto e si sono affezionati a Running Up That Hill. Angel lavora come prostituta di strada e al molo incontra un uomo d’affari di successo di nome Stan (Evan Peters). I due condividono un bacio romantico nella sua macchina, finché la voce penetrante di Kate Bush in radio non fa da sottofondo al loro momento. A quel punto, Angel dice a Stan che quella sarebbe stata la loro canzone.

La relazione di Angel e Stan diventa un punto centrale della trama nella prima stagione dello show. Anche se a un certo punto le loro strade si separano e infatti il personaggio di Evan Peters è assente nelle stagioni successive della serie ed Angel ha altre relazioni importanti, molti fan di Pose ricordano la prima notte di Angel e Stan e la loro amata canzone di Kate Bush. Canzone che ha gettato le basi per percorrere la strada verso una maggiore fiducia in se stessi.

3) How to Get Away with Murder

running up that hill

La cover dei Placebo torna anche in How to Get Away with Murder. Siamo alla fine del dodicesimo episodio della quinta stagione. E tutti i nodi sembrano venire al pettine. Mentre Michaela rivela a Gabriel che nell’allarme antincendio avevano piazzato una microcamera per spiarlo, partono le prime note. Delusione e incomprensioni. Gabriel non si sente tradito, Michaela ha fatto quello che andava fatto. La scena cambia e rivela Nate e Bonnie parlare dell’omicidio del procuratore Miller e subito dopo Annalise intima a Tegan di stare alla larga perché le cose stanno per peggiorare. E proprio a quel punto viene diffusa la notizia della morte di Miller e il ritrovamento del suo cadavere.

Mentre Bonnie riceve la chiamata addolorata della madre del suo ex compagno, la Telesco sta mettendo insieme i pezzi. E tutti gli omicidi, da quello di Rebecca a quello di Miller, l’adozione di Wes, la vera identità di Gabriel, tutto conduce a una sola persona: Annalise Keating.

4) The Vampire Diaries

Running Up That Hill fa da sottofondo anche a una scena della serie tv The Vampire Diaries, anche se – come in The OC – ascoltiamo la versione malinconica dei Placebo. Siamo nel primissimo episodio della serie. Dopo essersi scusato con Elena per averla lasciata sola nel bosco, Stefan torna a casa. Qui lo accoglie Zach che, dopo aver letto sul giornale la notizia di due persone mutilate che sono state attaccate da un animale, accusa Stefan di essere stato lui a ridurle in quello stato. Dopo un breve battibecco, intima al ragazzo di andarsene e che ormai Mystic Falls non è più casa sua.

Rimasto solo, Stefan prende un taccuino dall’armadio e rivela la prima pagina: una foto raffigurante una ragazza identica a Elena e sotto il nome, Kathrine. Mentre la guarda insistentemente, la musica cresce sul finire della prima strofa. Alla fine, la musica sfuma e lui ha preso la sua decisione: correrà per quella collina. Andrà alla festa per incontrare Elena.

5) It’s a Sin

Nell’episodio 5 della miniserie di Russell T. Davies It’s a Sin , il brano di Kate Bush è stato scelto per il suo background prima di tutto. Il regista Peter Hoar e il creatore Davies hanno detto che “sembrava giusto” includere la canzone classica di Bush nella serie, che esplora la devastante pandemia dell’AIDS in gli anni ’80. Parlando con The Guardian, Hoar ha spiegato il motivo per cui ha scelto proprio Running Up That Hill: “Sono seduti lì a pensare: non sappiamo cosa fare. Jill si sta assumendo la responsabilità, ma cosa possono dire? Quella canzone parla di donne e uomini che si scambiano i posti, e certamente l’idea di prendere il posto di qualcuno è quella che volevamo rendere.

La serie, uscita lo scorso anno, si ambienta nel 1981 quando tre diciottenni si trasferiscono a Londra. It’s a Sin tratta con delicatezza il tema dell‘AIDS in quei primi anni in cui ancora veniva classificata come “malattia da gay“. Nel corso degli anni, sempre più conoscenti, amici e anche membri del gruppo vengono infettati, e di conseguenza si verificano le prime morti. Allo stesso tempo il governo, sotto il primo ministro Margaret Thatcher, persegue politiche discriminatorie.

6) Big Little Lies

running up that hill

Chiudiamo questo articolo con l’ultimo episodio della seconda stagione di Big Little Lies dove la canzone di Kate Bush, nella versione dei Placebo, si fa portavoce della relazione complessa tra Ed e Madeline. Nella prima stagione Madeline vantava una famiglia perfetta, un marito perfetto e cercava a tutti i costi di mantenere salda la facciata perbenista che in realtà nascondeva una relazione extraconiugale che, alla fine della prima stagione, ha portato alla fine del loro matrimonio. Durante la seconda stagione, Madeline distrutta per aver perso Ed, cerca in tutti i modi di conquistarlo. E alla fine, i due hanno il lieto fine sperato. E questo proprio perché hanno deciso di percorrere la collina, mettersi nei panni dell’altro, cerca di comprendere quello che sembra lontano e inconcepibile. Accettando che il ferirsi a vicenda è inevitabile, ma cercando comunque di fare quel patto con Dio.

You don’t want to hurt me,
But see how deep the bullet lies.
Unaware I’m tearing you asunder.
Ooh, there is thunder in our hearts
.”

Scopri il primo libro di Hall of Series: 1000 Serie Tv descritte in 10 parole è disponibile ora su Amazon!