Vai al contenuto
Home » SERIE TV » 10 morti delle Serie Tv che ormai non sono più uno spoiler per nessuno

10 morti delle Serie Tv che ormai non sono più uno spoiler per nessuno

La definizione di spoiler è sempre molto difficile da inserire, a livello temporale. Ci sono serie tv, come Dark, uscite troppo di recente per poter parlare liberamente di ogni cosa, e altre, come Breaking Bad che sono uscite da talmente tanti anni che tutti le conoscono.

Certo, non mancano le eccezioni: molte persone non hanno mai visto serie tv che ormai sono diventate storia e non vogliono avere anticipazioni a riguardo. Tuttavia, nell’era di internet, è davvero difficile scappare agli spoiler, di qualsiasi tipo essi siano.

La stragrande maggioranza degli spoiler, che includono serie come Breaking Bad o Game of Thrones, riguardano soprattutto le morti di certi personaggi nella storia.

La domanda sorge quindi spontanea: quand’è che si può smettere di parlare di spoiler in merito a un determinato argomento seriale? La risposta non è semplice, ma probabilmente dovremmo orientarci su un numero X di mesi o anni sul quale tutti gli spettatori possono essere d’accordo.

Dalla sua nascita il mondo delle serie tv si è evoluto notevolmente, e ci sono alcune notizie, morti dei personaggi incluse, che non sono più uno spoiler per nessuno. Questo riguarda sia telefilm relativamente recenti che storie che ormai risalgono alla nostra adolescenza.

Quindi, dato il tempo passato, oggi abbiamo voluto raccogliere per voi le dieci morti delle serie tv che ormai non sono più uno spoiler per nessuno. Se non conoscete il telefilm di cui stiamo parlando, vi suggerisco di saltare a la pagina, o direttamente l’articolo, perché conterrà (presunti) SPOILER su Lost, Breaking Bad, Game of Thrones, The Walking Dead, This Is Us, Grey’s Anatomy, Dawson’s Creek, The O.C., Glee e The Flash.

1) Charlie Pace (Lost)

Breaking Bad

Con Lost siamo di fronte a una di quelle serie tv in cui la fama precede la storia stessa. Ad oggi è difficile trovare qualcuno che non ne abbia mai visto nemmeno una puntata, o che semplicemente non si sia mai fatto spoiler in merito alle vicende dei personaggi.

Tra tutti gli eventi che si verificano nel corso di sei stagioni, la morte di Charlie Pace è uno degli eventi più noti. Non sarà l’unico, certo, ma di sicuro è il più famoso e il più drammatico. Chiunque conosca la sua storia ricorderà bene i suoi ultimi istanti di vita e la frase “Not Penny’s Boat“.

2) Gustavo Fring (Breaking Bad)

Breaking Bad

Partiamo da un punto fondamentale. Ci sono due tipi di persone: chi ha visto Breaking Bad e chi mente. Poi scegliete voi da che parte stare. La storia di Walter White e della sua produzione della metanfetamina più pura sul mercato ha fatto letteralmente il giro del mondo, incantando tutti.

Tralasciando alcune morti presenti in Breaking Bad (di certo importanti tanto quanto quella che andrò a citare ora) quella che sicuramente non è più uno spoiler è quella di Gus Fring. Cruenta e se vogliamo orribile a vedersi, ma in un certo senso anche perfetta per il tipo di personaggio.

3) Ned Stark (Game of Thrones)

Breaking Bad

Parliamoci chiaro: per non avere spoiler di Game of Thrones dovreste probabilmente vivere su Marte, lontani da qualsiasi connessione internet o, in generale, con il genere umano. Non essendo questa una via praticabile al momento, è probabile che vi sia arrivato più di uno spoiler.

Se poi consideriamo che la storia è nota per avere un incredibile quantitativo di morti, abbiamo potenzialmente fatto bingo. Per andare sul sicuro mi fermo alla prima stagione e vi chiedo: ce lo ricordiamo tutti come muore Ned Stark? E per colpa di chi? Ottimo, quindi direi di andare avanti altrimenti ricomincio a piangere.

4) Glenn Rhee (The Walking Dead)

Breaking Bad

Quando una serie tv dura da almeno dieci anni, dite che si può ancora parlare di spoiler per eventi che riguardano la ormai passata settima stagione? Perché io dico di no. Come spesso accade la vita dei social non ha aiutato a tenere nascosta una morte così importante.

Anche The Walking Dead è una di quelle serie ricchissime di cadaveri, ma quello che resta più nel cuore (straziato) e che ormai è noto a tutti è Glenn Rhee. Ucciso per mano di Negan proprio agli inizi della stagione sette, ci ha lasciato così senza fiato che non lo dimenticheremo mai.

5) Jack Pearson (This Is Us)

Breaking Bad

Ci sono alcune serie tv in cui il personaggio che muore viene anticipato nei primi episodi o, addirittura, nella stessa trama. Questo è il caso di A Million Little Things e, in parte, anche di This Is Us. Non a caso le due serie tv si basano sull’idea del dramma familiare.

La storia di This Is Us ci ha tenuti incollati allo schermo sia per la sua struttura che per il rapporto che si crea tra i personaggi. Subito il nostro amore per Jack Pearson cresce a dismisura, e lì rimane nonostante si scopra della sua morte nei primi episodi della serie tv.

6) Derek Shepherd (Grey’s Anatomy)

Per molti è una ferita ancora fresca, per altri si è rimarginata, ma una cosa è certa: la ferita per la morte di Derek Shepherd l’abbiamo avuta tutti. Ironico, visto che parliamo di un medial drama. Ma era il 2015, siamo diventati grandi e vaccinati.

Ricordo abbastanza bene la giornata in cui uscì quell’episodio, e come sconvolse tutti gli spettatori, nessuno escluso. Uno di quei colpi di scena che nessuno si sarebbe davvero aspettato e per il quale abbiamo creduto fino all’ultimo non fosse vero. Dottor Stranamore, sappi che ci manchi tanto.

7) Jennifer Lindley (Dawson’s Creek)

Ci sono alcune morti che hanno segnato irrimediabilmente la nostra adolescenza, portandoci alle lacrime anche con i rewatch in fase più adulta. Questo è esattamente il caso di Jen Lindley, uno di quei personaggi che odi all’inizio e cominci ad amare solo andando avanti con la visione.

In sei stagioni Jen è cresciuta, maturata, ha perdonato i suoi errori passati e ha capito come diventare una persona migliore. Per questo vedere la velocità con cui nel finale ci viene portata via ci ha sconvolto, e ci sconvolge ancora oggi. Non credo onestamente lo supererò mai.

8) Marissa Cooper (The O.C.)

Quando parlavo di traumi adolescenziali che noi fan di serie tv ci portiamo dentro per la vita, intendevo anche questo. Non ci bastava veder svanire Jen nell’arco di due episodi. Abbiamo anche dovuto assistere alla morte della povera Marissa Cooper per mano di Volchok.

Forse non tutti hanno apprezzato il suo personaggio, ma la verità è che è parte integrante della nostra storia telefilmica. Un minuto prima siamo pronti a vederla vivere una nuova vita, e un minuto dopo vediamo Ryan piangere sul suo cadavere. Davvero troppo, troppo da sopportare.

9) Finn Hudson (Glee)

Pochi giorni fa sono passati gli otto anni dalla morte di un attore che fu caposaldo di questa serie e che ci ha abbandonato davvero troppo presto.

Cory Monteith muore nel luglio del 2013, lasciando un grande vuoto nelle vite di tutti i suoi fan. Per onorare la sua memoria anche il suo personaggio, Finn Hudson, muore all’intero della trama in un episodio a lui dedicato.

10) Eddie Thawne (The Flash)

Chiudiamo il nostro elenco sulle morti a rischio zero spoiler con una “chicca” per gli appassionati del genere supereroi. Nella sua prima stagione The Flash ci ha fatto conoscere alcuni capisaldi della sua narrazione, come nel caso di Thawne e della sua stirpe.

Eobard Thawne, Reverse Flash, è il principale antagonista di Barry Allen, venuto dal futuro per distruggerlo e cancellarlo dall’esistenza. Sarà però lui stesso cancellato dalla storia grazie al sacrificio di Eddie Thawne, di cui Eobard è discendente. La scena del gesto eroico, ancora oggi, mi strazia l’anima.